Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
14 giugno 2019

Roma, slitta l'incontro tra Totti e il Ceo Fienga. Pallotta: "Gli daremo tempo"

print-icon

C'è attesa per capire quello che sarà il futuro di Francesco Totti nella Roma: occorrerà ancora attendere dopo il rinvio dell'ultimo incontro con il Ceo giallorosso Guido Fienga. L'ex capitano partirà per le vacanze in Grecia e al suo ritorno potrebbe arrivare la decisione. Pallotta conferma: "Offerto ruolo di direttore tecnico, ma se ha bisogno di tempo glielo daremo. Sono certo che ha tanti pensieri nella testa" 

MARANI: "TOTTI, MAI COSI' VICINO ALL'ADDIO"

TOTTI E I DUBBI SUL FUTURO: PRESTO PARLERO' IO

CALCIOMERCATO ROMA: IL RUOLO DI BALDINI NEI VERTICI DI LONDRA

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Sono giorni decisivi per capire quale sarà il futuro di Francesco Totti nello staff dirigenziale della Roma. L'ex capitano giallorosso ha promesso di chiarire quello che accadrà nel suo rapporto con il club, ma la decisione appare destinata a non arrivare nel breve periodo. Sembra infatti slittato l'ultimo appuntamento con il CEO Guido Fienga: Totti al momento preferisce prendere tempo e riflettere ulteriormente. Ecco perché martedì partirà per la Grecia dove trascorrerà un periodo di vacanza e non andrà in ritiro con la squadra. L'incontro con Fienga, dunque, ci sarà solo al suo ritorno.

La posizione di Totti

Totti nelle ultime ore ha utilizzato i social network per fare un punto della situazione o comunque per chiarire il suo stato d'animo: "In questo momento vengono dette e scritte tante parole, cercando di ipotizzare i miei pensieri e le mie scelte. A breve il mio punto di vista nella giusta sede…". Dalla società è arrivata l'offerta per un ruolo da direttore tecnico, ma la sua decisione sembra ruotare attorno alla volontà di ottenere competenze più operative e concrete al di là di quello che potrebbe essere il suo posizionamento nell'organigramma della Roma. 

Pallotta: "Se ha bisogno di tempo glielo daremo"

"Forse Francesco pensa di avere bisogno di un po’ di tempo per pensare al suo futuro e al suo ruolo nel club, cosa che tutti rispettiamo. Francesco ha vissuto 30 anni nel calcio, la maggior parte dei quali allacciandosi gli scarpini per dare tutto per la Roma. Se Francesco ha bisogno di tempo, noi gli daremo tempo - ha spiegato il presidente Pallotta sul sito ufficiale della Roma -.  Sono sicuro che ha tanti pensieri che gli passano per la testa su quello che vuole fare e sa che io sono qui per lui, così come è sempre stato, prima e dopo che smettesse di giocare. Che alcuni di voi mi credano o meno non mi interessa. Nel mio cuore so che ci sono stato. Non ascolterete alcuna critica nei confronti di Francesco né da parte mia né da chiunque altro nella Roma".

Offerto il ruolo di direttore tecnico: la conferma

E' stato poi lo stesso Pallotta a chiarire cosa è stato offerto a Totti: "Guido Fienga si è seduto al tavolo con lui diverse volte e gli ha parlato del ruolo e di quello che implicherebbe. Si tratta di un ruolo molto importante nel club, probabilmente uno dei più importanti e influenti nella nostra area sportiva e il fatto che vogliamo che sia lui ad assumerlo spiega tutto su quello che pensiamo di Francesco".

L'importanza di Totti

“Non so cosa venga detto e da chi, visto che ho smesso di leggere la maggior parte dei media, ma credo che Francesco abbia già una grande influenza nel nostro processo decisionale. Però l’idea di questo nuovo ruolo è di definire al meglio la sua posizione", ha precisato Pallotta. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi