Zielinski: "È il mio Napoli più forte? Ancelotti un maestro, lotteremo fino alla fine"

Serie A

Da Miami, il centrocampista polacco ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport per una lunga intervista: "Un onore giocare contro il Barça. Lotta scudetto? Quest'anno siamo in tanti: Ancelotti è il nostro fattore in più e questo può essere l'anno buono"

NAPOLI, ANCELOTTI E DE LAURENTIIS GIOCANO A CARTE IN AEREO

LE AMICHEVOLI INTERNAZIONALI DEL NAPOLI: COME VEDERLE SU SKY

ANCELOTTI SU LOZANO: "NON LO VEDO DAL VIVO DAI MONDIALI"

CALCIOMERCATO LIVE: TUTTE LE NEWS

Le amichevoli di lusso contro il Barcellona, la sfida alla Juventus, le parole su Ancelotti e il rinnovo. Da Miami, Piotr Zielinski si racconta in esclusiva ai microfoni di Sky Sport e fa il punto della situazione sul Napoli che sarà. A partire dalla doppia sfida contro i blaugrana negli States, in programma domani notte e sabato 10 agosto. "Vogliamo continuare a fare bene contro le grandi squadre", le parole del centrocampista, reduce con gli azzurri dalle belle vittorie contro Liverpool e Marsiglia.

"Barça? Una grande occasione"

Per Zielinski, si tratta della prima sfida in assoluto contro il Barcellona. "Abbiamo l'opportunità di sfidare uno dei top club d'Europa: hanno grandissimi campioni ed io è la prima volta che li incontro. Saranno due partite molto emozionanti". Suggestioni estive, anteprima di una stagione che, tra club e nazionale, si preannuncia importante. "Per il momento la cosa principale è preparasi bene", spiega il classe '94. "Alla sosta per le nazionali, con la Polonia dovremo lavorare alle qualificazioni per i prossimi Europei. Ma presto inizieremo con il campionato e la concentrazione intanto è solo su quello".

143 presenze e 20 gol nelle prime tre stagioni di Zielinski in maglia Napoli: la quarta potrebbe essere quella della svolta, personale e del collettivo. "Speriamo di sì. Voglio aiutare la squadra a vincere qualcosa. E' il mio Napoli più forte di tutti? Sono arrivati già nuovi innesti che hanno dato il loro contributo e potrebbero arrivarne altri di importanti. Penso che saremo più competitivi".

"Corsa scudetto più equilibrata: vogliamo esserci fino alla fine"

Il primo obiettivo del club di De Laruentiis sarà ridurre il gap con la Juventus. E Zielinski lancia subito la sfida. "Mi auguro che non ci sarà la differenza dell'anno scorso", quando gli azzurri chiusero a -11 dai bianconeri. "Siamo pronti a fare meglio e a combattere con loro fino alla fine. Ma ci saranno anche altre squadre nella corsa scudetto. L'Inter si è rinforzata, poi il Milan, la Roma. Sarà una Serie A molto più interessante rispetto all'ultima stagione. Noi possiamo contare su una rosa molto forte e vogliamo arrivare in fondo".

Magari sfruttando il know-how di Ancelotti. "Abbiamo un bravissimo mister, un maestro, che ha già visto come funzionano le cose al Napoli: penso che questo potrà essere l'anno buono perché Ancelotti ci conosce tutti meglio".

"Ruolo? Per Ancelotti giocherei ovunque"

Zielinski si mette subito a disposizione dell'allenatore. "Non ho mai avuto problemi riguardo alla posizione in campo: ovunque mi schieri Ancelotti cerco di dare il massimo e di fare del mio meglio. Sia da esterno, da trequartista o centrocampista. Io leader? In squadra ne abbiamo tanti: spero di andare in campo e dare il mio contributo per il Napoli".

Sul rinnovo e su Elmas

Sinergia totale con il club, dunque, nelle parole del giocatore. Ma quando all'ex Udinese viene chiesto di parlare del rinnovo (il contratto di Zielinski scade nel 2021), arriva l'unico dribbling dell'intervista. "Di questo se ne sta occupando il mio procuratore con la società. Sono cose che non mi riguardano", taglia corto il numero 20. Chiudendo con un commento su Elif Elmas, nuovo compagno di reparto al Napoli. "E' un ragazzo molto forte, ha qualità e personalità. Ci darà una grande mano".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche