Milan-Inter, Giampaolo in conferenza prima del derby: "Vogliamo fare meglio dello Slavia"

Il secondo derby stagionale propone una sfida tra le due migliori difese del campionato. L'allenatore rossonero alla vigilia: "Lavoriamo per far meglio dello Slavia Praga. Ci si può difendere anche tenendo la palla". Poi una notizia di formazione: "Gioca Conti" e sul confronto con Paquetà: "Vi piace ingigantire ma è stata una chiacchierata. Niente di clamoroso"

MILAN-INTER LIVE

LE PROBABILI FORMAZIONI

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

1 nuovo post

Si è conclusa la conferenza stampa di Giampaolo

- di ninocr
Il Milan è pronto a regalare una vittoria ai tifosi nel derby?
"Noi rappresentiamo i nostri tifosi e poi tutte le altre cose. So cosa significa regalare una gioia come la vittoria di un derby, l'ho vissuta in passato, anche se poi dura il tempo di un'ora. Non riesco a godere delle vittorie, ma è una forma mia caratteriale. I tifosi trasmettono quale sia l'importanza di questa partita"
- di ninocr
C'è rimpianto di non aver preso Sensi?
"Non c'è nessun rimpianto, amo i calciatori che alleno e non mi interessano i calciatori degli altri. Il calciomercato non è mia competenza"
- di ninocr
Un giudizio su Donnarumma?
"Sono tanti gli uomini spogliatoio, quelli che sono arrivati negli anni passati sono tutti leader. Donnarumma è tra questi"
- di ninocr
Ha provato la difesa a tre? 
"Conte cosa ha provato? - ha scherzato Giampaolo - lo saprò dopo l'allenamento di oggi"
- di ninocr
Come pensi affronterà la partita l'Inter?
"Inter gioca in modo definito e tenta di fare sempre la partita, non mi aspetto stravolgimenti tattici. Una volta in Italia giocavano tutti con il 4-4-2, oggi ti trovi di tutto. Ci sono spazi dove prima non c'erano. Le partite cambiano sempre. L'idea di farla rimane, per l'Inter, per il Milan e per le altre"
- di ninocr
Rebic può giocare dal primo minuto?
"Ha volontà, è un ragazzo che è venuto con entusiasmo. Praticamente si è allenato con noi questa settimana, ma ha l'entusiasmo giusto"
- di ninocr
Può essere la partita di Biglia?
"È un giocatore esperto che sa giocare le partite. Domani dobbiamo giocare in undici e in quattordici con i cambi"
- di ninocr
Come ha vissuto Giampaolo questa settimana?
"Ho lavorato tanto, ma lo faccio sempre. Serenamente ho affrontato questa settimana come faccio sempre. È una partita che pesa e non rappresenta il crocevia della stagione. Siamo alla quarta partita del campionato"
- di ninocr
Come è andato il confronto con Paquetá?
"Nessun confronto e nessun nervosismo, a voi piace ingigantire. Perché c'è il derby, ma vi assicuro che non è stato niente di clamoroso"
- di ninocr
La squadra ha la serenità giusta per affrontare la partita come una gioia?
"Ho visto una squadra serena, senza nervosismi. Le partite vanno giocate con gioia, ma sempre in maniera responsabile. Da bambini ci divertivamo quando ci passavamo la palla, correre dietro agli altri è una sofferenza. Lo spirito deve essere quello. Il calcio è bello se mi diverto e acquisisco autostima. Io penso che sia necessario battere quella strada lì. A Verona la squadra forse non è stata decisiva negli ultimi metri, queste sono difficoltà che si incontrano durante il percorso"
- di ninocr
Cosa cambia giocare contro un Inter con Icardi o con Lukaku?
"Non cambia nulla hanno caratteristiche simili. Se la squadra è riuscita ad esprimere un tipo di calcio in estate poi penso che lo possa ripetere. Le integrazioni hanno rallentato questo periodo di assestamento. I calciatori sono arrivati dalla Coppa d'Africa e dall'Europeo in ritardo. Siamo partiti con tanti giocatori della Primavera, quindi sono convinto che lavorando insieme possiamo arrivare ad esprimere quel tipo di calcio. Avere un'identità chiara e riconoscibile è il nostro obiettivo"
- di ninocr
Notizie sui nuovi acquisti: a che punto siamo?
"Per me esiste un Milan, non Tizio o Caio. Alleno 23 giocatori dei quali sono contento. Non discuto dei singoli calciatori, il Milan è al di sopra degli interessi"
- di ninocr
È la partita più difficile per un motivo tattico o dal punto di vista emotivo?
"All'improvviso puoi giocare una partita dove acquisisci autostima. In estate a volte la squadra ha espresso un gioco vicino alla nostra idea. In campionato ci siamo riusciti meno. All'epoca dicevo che l'aria l'abbiamo annusata. Poi capita la partita nella quale ritrovi l'autostima. Questa partita sarà difficile dal punto di vista tattico"
- di ninocr
Potrebbe giocare Borini in difesa?
"Gioca Conti, è un'opportunità. Si allena bene ed è sempre attento. È cresciuto rispetto a qualche mese fa. In fase difensiva sa che deve migliorare. Domani ha l'opportunità di dimostrare come sta. Non va in guerra, va a giocare una partita di calcio"
- di ninocr
Non ha mai affrontato Conte in partite ufficiali?
"Credo di no. Ha avuto un percorso importante, l'ho seguito e so che tipo di evoluzione ha avuto. All'Inter ripropone il calcio del primo Conte. Non l'ho mai incontrato, ma il ceppo lo conosco. So quale tipo di idea di calcio ha"
- di ninocr
Lo Slavia Praga con il palleggio ha fatto correre a vuoto l'Inter, il tuo Milan è in grado di fare lo Slavia Praga?
"Lavoriamo per far meglio dello Slavia Praga. Lavoriamo per difenderci avendo il pallone. Non è necessario difenderci stando nel fortino. La nostra ambizione è quella di far bene tante cose poi bisogna lavorarci sopra. Idealmente non mi piace una squadra che difende basso e che gioca la palla lunga. Su questi aspetti bisogna perfezionarsi"
- di ninocr
Giocare bene è una questione tattica o di atteggiamento?
"Può essere entrambi. Si lavora per ottimizzare, non dipende mai da una cosa soltanto. Giocare bene è anche una questione di atteggiamento"
- di ninocr
Può essere un vantaggio che il Milan sia sfavorito?
"Non mi interessa essere sfavorito, voglio che la squadra faccia la partita giusta. Bisogna porre attenzione sui particolari. Non mi prendo nessun vantaggio dal punto di vista mediatico"
- di ninocr
Può essere la partita che può far uscire il lavoro svolto a Milanello?
"Ho visto la partita dell'Inter in Champions, ma è stata una gara diversa da quelle alla quale i nerazzurri sono abituati. Prima o poi arriva la partita chiave che ti fa svoltare, quella nella quale pensi meno e giochi con istintività. Ogni partita è buona per far esprimere la squadra secondo le cose che proviamo in allenamento"
- di ninocr

I più letti