Torino-Milan, Giampaolo: "È stata la nostra miglior prestazione, sconfitta immeritata"

Serie A

L'allenatore rossonero dopo la sconfitta di Torino: "È stata la miglior partita del Milan quest'anno, l'abbiamo avuto in controllo ma non siamo stati cinici nel chiuderla. La sconfitta non ci sta, spero che i ragazzi non mollino e non arretrino di un centimetro"

LE PAROLE DI MAZZARRI E BELOTTI

TORINO-MILAN 2-1: GOL E HIGHLIGHTS

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Il Milan passa in vantaggio con Piatek, poi viene sconfitto dal Torino e dalla doppietta di Andrea Belotti. I rossoneri perdono nonostante un'ottima prima ora di gioco, come sottolineato da Marco Giampaolo: "La partita è stata in controllo, non abbiamo avuto il cinismo di chiuderla – ha dichiarato a Sky Sport - Abbiamo avuto delle occasioni senza rischiare nulla fino all'1-1, poi è cambiato tutto. Queste partite bisogna vincerle, abbiamo avuto parecchie occasioni. Ma ci ritroviamo a commentare la miglior partita giocata fin qui dal Milan, ci sono stati degli errori ma la sconfitta non ci sta. La squadra lavora bene, quando non arrivano i risultati dispiace per i ragazzi. Questa sconfitta è del tutto immeritata, rallenta la crescita e il senso di autostima. Ma ho constatato di avere un gruppo giusto, spero che i ragazzi non mollino e non arretrino di un centimetro. L'1-1? Si poteva fischiare il fallo su Calhanoglu, sono episodi che possono determinare la partita. Ma è il controllo della gara a fare la differenza, la capacità di saper difendere tenendo la partita".

"Gruppo solido, continui a lavorare con fiducia"

Sulle scelte, aggiunge: "Ho un gruppo solido, anche i più contestati sono trascinatori. Non devo rimproverare nulla alla squadra. Poi ci sono momenti di crescita, che Theo Hernandeze e Bennacer abbiano talento lo sapevamo già. Spero e sono convinto che la squadra possa continuare a lavorare con la fiducia giusta. Suso mi è piaciuto, è stato molto collaborativo I cambi? Volevo continuare a tenere qualità in avanti con Bonaventura, mantenendo la squadra alta. Ho detto alla squadra di non sporcare la partita, di provare ad averla sempre in controllo perché il Torino è una squadra fisica. La chiave della vittoria stava nel giocare a calcio. Dobbiamo migliorare ancora nella percentuale di precisione sui passaggi, ma la squadra ha qualità".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche