Sampdoria-Inter 1-3: gol e highlights della partita. Nerazzurri a punteggio pieno

I nerazzurri si riprendono la testa della classifica grazie al sesto successo consecutivo nelle prime sei (non accadeva da 53 anni). Al Ferraris protagonista Sanchez: il cileno al 20’ devia involontariamente il tiro di Sensi e porta in vantaggio i suoi, poi due minuti dopo corregge in rete un’altra conclusione del centrocampista. In avvio di ripresa si fa espellere per doppio giallo e la Samp accorcia con Jankto, ma il tris di Gagliardini chiude i conti. Blucerchiati ultimi

LIVE: LAZIO-GENOA - LECCE-ROMA - UDINESE-BOLOGNA

SAMPDORIA-INTER, GOL E HIGHLIGHTS

NAPOLI-BRESCIA LIVE

SAMPDORIA-INTER 1-3

20' Sensi (I), 22' Sanchez (I), 55' Jankto (S), 61' Gagliardini (I)

Sesta vittoria su sei, come non accadeva dal 1966-67, e controsorpasso alla Juve in attesa dello scontro diretto. L’Inter passa a pieni voti l’esame del Ferraris e torna a casa con un convincente 3-1 ai danni della Samp e la vetta della classifica. I nerazzurri passano grazie – e nonostante - alla giornata dai due volti di Alexis Sanchez, subito in gol alla prima da titolare e poi ingenuamente espulso a inizio secondo tempo. A ispirare il successo è poi il solito Sensi, protagonista in entrambe le realizzazioni del primo tempo e ormai pedina chiave nel centrocampo di Conte. Il rosso del cileno rimette in partita i blucerchiati, ma ci pensa Gagliardini a mettere il sigillo sui tre punti. La vittoria rispecchia il totale controllo (fatta eccezione per la prima parte della ripresa) con cui l’allenatore pugliese – che eguaglia Herrera - gestisce l’incontro e segna un ulteriore passo in avanti sul valore della prestazione. La squadra di Di Francesco, invece, conferma le difficoltà di quest’inizio di stagione e non riesce a schiodarsi dall’ultimo posto, in compagnia della Spal. Per i padroni di casa sono 5 le sconfitte, record negativo nella sua storia nei primi sei turni di Serie A.

Sensi-Sanchez illuminano, Gagliardini mette il sigillo

Conte conferma il suo 3-5-2 e manda in campo, per la prima volta da titolare, Alexis Sanchez. Suo compagno in attacco è Lautaro Martinez, con Lukaku inizialmente in panchina, mentre Bastoni fa riposare Godin nel terzetto difensivo. Di Francesco si schiera a specchio e avanza di qualche metro Rigoni, partner di Quagliarella nella coppia offensiva. I primi venti minuti del match sono caratterizzati da ritmo basso e tanti interventi decisi in mezzo al campo, poi in due giri di orologio l’Inter indirizza l’incontro a proprio favore. L’uno-due si concretizza sull’asse Sensi-Sanchez, con il cileno che al 20’ devia involontariamente con la schiena il destro del centrocampista e beffa Audero (gol assegnato a Sensi). Il Nino Maravilla si ripete subito dopo, correggendo in rete un’altra conclusione sporca dalla distanza dell’ex Sassuolo. La Samp accusa il colpo e reagisce solo in finale di primo tempo, poco dopo aver rischiato di incassare anche la terza rete. Il terzo tentativo di Sensi è centrale, mentre Lautaro spreca in contropiede, chiudendo con un diagonale troppo largo.

In avvio di ripresa la giornata di Sanchez cambia radicalmente. A meno di un minuto dall’inizio Lautaro fallisce il tris da pochi passi, sulla ribattuta di Audero si fionda il cileno che salta in dribbling Chabot e si tuffa: secondo giallo ed espulsione. I blucerchiati ritrovano fiducia e al 55’ riescono ad accorciare le distanze, con il mancino incrociato di Jankto. L’Inter, però, non si fa demoralizzare e, nonostante l’inferiorità numerica, ristabilisce subito le distanze con Gagliardini: Brozovic illumina con un assist in verticale e il compagno di squadra ribadisce in rete dopo una prima deviazione che complica la presa del portiere. La partita, di fatto, si chiude qui, perché la forza di volontà della Samp non basta a rimettere in discussione il risultato finale. La squadra di Conte si difende con ordine, senza particolari sofferenze, e manca anche il poker con Lukaku che prova il cucchiaio davanti ad Audero, ma l’estremo difensore dei padroni di casa non si lascia superare. L’Inter sale a 18 punti in classifica e si presenta da capolista al derby d’Italia.

TABELLINO

SAMPDORIA (3-5-2): Audero; Bereszynski, Chabot, Colley; Depaoli (56' Bonazzoli), Linetty (73' Caprari), Ekdal (69' Vieira), Jankto, Murru; Rigoni, Quagliarella. All.: Di Francesco

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Candreva (57' D'Ambrosio), Gagliardini, Brozovic, Sensi (65' Barella), Asamoah; Lautaro Martinez (56' Lukaku), SanchezAll: Conte

Ammoniti: Bastoni (I), Rigoni (S), Linetty (S), Skriniar (I)

Espulsi: Sanchez al 46' per doppia ammonizione

1 nuovo post

Cinque sconfitte per la Sampdoria in questo campionato: non ne aveva mai perso così tante dopo le prime sei gare stagionali in Serie A

- di fabrizio.moretto.1992

Per la seconda volta nella sua storia, l’Inter ha vinto tutti primi sei incontri stagionali disputati in Serie A (la prima nel 1966-67)

- di fabrizio.moretto.1992
FINISCE QUI! SAMPDORIA-INTER 1-3!
- di fabrizio.moretto.1992
93' - Ci prova Vieira! Bella conclusione dalla lunga distanza, Handanovic si tuffa e manda in angolo
- di fabrizio.moretto.1992
90' - Quattro minuti di recupero
- di fabrizio.moretto.1992
90' - Occasione per Quagliarella! L'attaccante stacca bene su de Vrij e colpisce di testa, ma la sfera termina alta sulla traversa
- di fabrizio.moretto.1992
86' - Lukaku fallisce il poker! L'attaccante belga si libera della marcatura e si presenta davanti al portiere: tenta il cucchiaio, ma Audero non si fa superare
- di fabrizio.moretto.1992
84' - La Samp si prepara al forcing finale, anche se sono due i gol da recuperare
- di fabrizio.moretto.1992
Ammonito!
81' - Ammonito anche Skriniar che si fa superare da Jankto e lo stende nei pressi dell'area
- di fabrizio.moretto.1992
79' - Lunga azione della Samp, ma la difesa dell'Inter regge all'urto e concede solo una timida conclusione di Vieira dalla distanza
- di fabrizio.moretto.1992
76' - Altro brivido per Audero che vede terminare fuori di poco un involontario colpo di testa di Vieira verso la sua porta
- di fabrizio.moretto.1992
74' - Bereszynski tenta la conclusione dalla lunga distanza, ma non inquadra lo specchio
- di fabrizio.moretto.1992
71' - Ci prova ancora Jankto! Il centrocampista parte dall'esterno e si inserisce sul cross dalla parte opposta: colpo di testa che finisce alto sulla traversa
- di fabrizio.moretto.1992
Altra curiosità statistica. 7 dei 13 gol in questa Serie A dell'Inter sono stati segnati con i propri centrocampisti
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
69' - Altro cambio: fuori Ekdal, al suo posto entra Vieira
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
65' - Ultima sostituzione per Conte: fuori Sensi, dentro Barella
- di fabrizio.moretto.1992
64' - La Samp non vuole mollare: la squadra di casa si è subito rituffata in avanti
- di fabrizio.moretto.1992

Roberto Gagliardini ha segnato tre dei suoi otto gol in Serie A allo stadio Ferraris

- di fabrizio.moretto.1992
Gol!
TRIS DI GAGLIARDINI! SAMPDORIA-INTER 1-3!
 
61' - L'Inter ristabilisce il doppio vantaggio: Brozovic illumina con un bellissimo passaggio in verticale per Gagliardini che devia nel tentativo di controllare e complica la presa di Audero: Il centrocampista nerazzurro non molla e ribadisce in rete!
- di fabrizio.moretto.1992

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche