Cori a Vieira, supplemento indagine. Le decisioni del Giudice Sportivo per la 9^ giornata

Serie A

Il Giudice Sportivo ha disposto un supplemento d'indagine per i cori razzisti nei confronti di Ronaldo Vieira durante Sampdoria-Roma. Un turno di squalifica per Kluivert, multato Chiesa per simulazione

ROMA-'GLADBACH LIVE

Supplemento d'indagine per i cori razzisti nei confronti di Ronaldo Vieira durante Sampdoria-Roma. È quanto disposto dal Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea in seguito alla gara valida per l'ottava giornata di Serie A. Nessuna sanzione dunque per la società giallorossa, come emerge dal comunicato ufficiale apparso sul sito della Lega Serie A.

 

"Il Giudice Sportivo, considerato che, in relazione ai cori di cui è stato oggetto il calciatore Vieira Nan Ronaldo Augusto durante la gara - si legge -, e a cui fa cenno anche il Direttore di gara su segnalazione del Quarto Ufficiale, a sua volta informato dal Responsabile dell’Ordine pubblico, è necessario che, al fine di calibrare la responsabilità della Società per come prevista nel nuovo CGS (artt. 6,7,28), anche in attesa dell’adozione dei nuovi modelli organizzativi e gestionali, debba emergere, anche in relazione all’applicazione dell’art. 29 lettera c) CGS, il comportamento fattivamente collaborativo della Società stessa nell’identificazione dei responsabili ai fini della conseguente adozione da parte degli Organi competenti delle misure interdittive dell’accesso agli impianti, 

dispone

accertamenti supplementari a cura della Procura Federale in ordine all’acquisizione degli elementi sopra indicati
".

 

Stop per Kluivert, multa a Chiesa

In vista della nona giornata di campionato è stato squalificato il solo Justin Kluivert, fuori per doppia ammonizione nel corso di Sampdoria-Roma. Stop di una giornata per l'attaccante giallorosso, che sarà dunque costretto a saltare la gara contro il Milan. Ammenda di 2000 euro invece per Federico Chiesa, reo di aver simulato in area di rigore nel corso di Brescia-Fiorentina.

Allenatori, fermato Liverani

Tra gli allenatori una giornata di squalifica più un'ammenda di 10mila euro a Fabio Liverani del Lecce, allontanato durante la gara dei giallorossi a San Siro contro il Milan. Liverani si è "rivolto al Quarto Ufficiale, urlando, un'espressione irriguardosa, accompagnata da gesto di plateale dissenso". Due giornate di squalifica e ammenda di 5mila euro per Roberto Muzzi, collaboratore di Andreazzoli al Genoa. L'ex attacante è stato punito per aver "contestato una decisione arbitrale con atteggiamento plateale e irriguardoso [...] e per avere, mentre usciva dal terreno di gioco, urlato al Direttore di gara un epiteto insultante".

I più letti