Zola e il momento magico del Cagliari: "Giusto che sia in alto. Merito di Maran e Radja"

Serie A

L'ex attaccante ha parlato del momento dei rossoblù, protagonisti di un inizio di stagione straordinario: "La qualità si è alzata moltissimo e il merito è soprattutto di Maran e Nainggolan. E dall’assenza di Pavoletti la squadra è stata brava a trarre vantaggi"

24 punti, terzo posto in classifica insieme alla Lazio ed entusiasmo alle stelle. È un vero e proprio momento magico quello che sta attraversando il Cagliari, che dopo aver battuto nettamente la Fiorentina nella 12^ giornata di Serie A si è confermato in piena zona Europa. Del periodo d’oro del club sardo ha parlato una bandiera rossoblù, Gianfranco Zola. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, l’ex attaccante ha individuato alcuni dei protagonisti principali di questo 'miracolo': Rolando Maran e Radja Nainggolan. “La squadra sta facendo benissimo – ha detto Zola - e tra l’altro si trova in una posizione che merita ampiamente. Stanno giocando bene, la qualità si è alzata moltissimo. Inoltre stanno facendo tanti gol. Per questo meritano di stare così in alto. Chiaramente il merito è innanzitutto di Maran. Tutti conoscevano le sue capacità, è bravissimo ad organizzare la squadra, a garantire solidità e a dare un’identità precisa. Si sta confermando. Per quanto riguarda la crescita dal punto di vista del gioco credo che molto sia merito di Radja, si vede che lui ha dato personalità e carisma. In queste condizioni anche molti altri giocatori stanno crescendo, soprattutto Joao Pedro. E poi i centrocampisti stanno facendo un grandissimo lavoro. E pensare che manca uno dei giocatori migliori, Pavoletti. Sono stati molto bravi perché da questa assenza sono riusciti anche a trarre dei vantaggi: tutti gli altri, Simeone in primis, stanno veramente rendendo in maniera straordinaria”.

Gianfranco Zola esulta dopo un gol con il Cagliari
Un primo piano di Zola in maglia rossoblù

I più letti