Probabili formazioni Serie A della 18^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Tutte le news e le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky. Lazio senza due pedine di centrocampo e in ansia per Ciro Immobile, colpito dall'influenza. Sarri pensa al super tridente, Conte recupera Sensi e Barella. Milan, Ibrahimovic dovrebbe partire dalla panchina contro la Sampdoria. Gattuso deve sciogliere due dubbi

Dopo i regali, i botti, lo champagne e le cene interminabili, ecco tornare la Serie A e il fantacalcio. Buon 2020 a tutti ma sotto con le ultime notizie dai vari centri sportivi. La ‘divisione’ del programma è di quelle che ai vari fantallenatori non dispiace: gare concentrate in due giorni con possibilità quindi di conoscere per tempo quel che serve per riprendere l’anno con una (fanta)vittoria.

Anche la squadra di Sky Sport ha posato bicchieri e forchette e si è alzata dalla tavola. I nostri inviati sono già al lavoro per carpire ogni piccola informazione utile allo schieramento del possibile XI titolare. Questa settimana ci sono gare molto delicate. Pronti via e già in poche possono permettersi passi falsi, vediamo quindi il borsino di ogni squadra impegnata nella 18ma giornata

BRESCIA-LAZIO, domenica ore 12:30

Brescia, un paio di dubbi per Corini

La fascia sinistra, le condizioni di Ndoj e (quindi) il trequartista alle spalle delle punte. Questi i principali dubbi di Eugenio Corini in vista della problematica sfida contro la Lazio. In difesa ci saranno Cistana e Chancellor ma a sinistra Martella e Mateju se la giocano. Preoccupano le condizioni di Ndoj che ha accusato un problema al flessore. In preallarme c’è Spalek.

Lazio, a rischio Ciro Immobile

Non bastavano le assenze, causa squalifica, di Lucas Leiva e Luis Alberto. A complicare i piani di Simone Inzaghi c’è anche lo stato di salute di Ciro Immobile che, al pari di milioni di italiani, si è beccato l’influenza. Il capocannoniere conta di recuperare per tempo ma la sua situazione va monitorata e costantemente aggiornata. Caicedo, nel caso, è pronto a sostituirlo. In mezzo al campo sicura la presenza di Parolo mentre per ciò che concerne Cataldi (che giocherebbe al posto di Leiva) tutto dipenderà dalla sua condizione fisica che però al momento pare sia in netto miglioramento.

SPAL-VERONA, domenica ore 15

Spal, mini rebus a centrocampo

I dubbi di Semplici non sono tanti e si concentrano quasi esclusivamente sul centrocampo. Kurtic è un nome ‘caldo’ del mercato e il giocatore potrebbe anche non essere schierato, ma la sfida è di quelle molto delicate quindi difficile che in casa Spal si rinunci a uno come lui. Altro ballottaggio in mezzo è quello che vede coinvolti Murgia e Valoti mentre in attacco ci sarà sicuramente Petagna. Aperto il casting per il ruolo di seconda punta: DI Francesco se la gioca con Paloschi.

Verona, cambio forzato in mezzo al campo

E’ stato uno dei più positivi e dei più costanti in casa gialloblù ma contro la Spal mancherà per squalifica. Juric dovrà fare a meno di Amrabat, perno del centrocampo del Verona. Sostituirlo non sarà facile. La scelta, con tutta probabilità, ricadrà su Pessina che già in passato aveva giocato in quel ruolo per ovviare all’assenza di Veloso. Verre e Zaccagni quindi saranno i titolari dietro a Di Carmine.

GENOA-SASSUOLO, domenica ore 18

Genoa, Nicola a tre prima del ‘passaggio’

Il primo Genoa targato Nicola potrebbe schierarsi con un 3-5-2 in attesa di capire quando e come attuare il passaggio alla difesa a 4. Con quest’ultima variante ci sono infatti più ‘sicurezze’ a livello di reparto con Zapata, ad esempio, che ha quasi sempre sofferto a 3 trovandosi invece più a suo agio con un compagno di reparto e due esterni bassi. Sturaro, Lerager e il già citato Zapata stanno rientrando dai rispettivi infortuni. Perin e Behrami sono stati a lungo provati nelle formazioni titolari. Saponara è sul mercato e non va considerato arruolabile. Davanti duo Pandev-Pinamonti con Ghiglione e Pajac favoriti sulle corsie esterne.

Sassuolo, brutte notizie per De Zerbi

In vista della sfida contro il Genoa, De Zerbi perde Marlon (infortunatosi contro il Napoli). Per il difensore lesione al bicipite femorale della coscia sinistra. Ferrari o Peluso i candidati per sostituirlo nella formazione di partenza. Anche Domenico Berardi è in dubbio ma potrebbe rientrare. Per il momento è più probabile vedere un pacchetto offensivo composto da Djuricic, Traoré e Boga alle spalle di Caputo.

ROMA-TORINO, domenica ore 20:45

Roma, Florenzi e Perotti favoriti

Con buona parte della squadra a disposizione, Fonseca deve risolvere solo un paio di ballottaggi. Buona parte del suo XI di partenza sarà quello che abbiamo imparato a conoscere nelle ultime battute del 2019. La prima del nuovo anno potrebbe vedere Florenzi vincere il ballottaggio con Spinazzola e Perotti titolare nel tridente alle spalle di Dzeko. L’argentino però deve battere la concorrenza di Mkhitaryan e Kluivert.

Torino, due squalificati per Mazzarri

In casa granata ci sono Bremer e Ansaldi squalificati. Due assenze non da poco nello scacchiere di Walter Mazzarri che in difesa dovrebbe scegliere Djidji. E’ lui infatti il favorito su Bonifazi visto che quest’ultimo è da poco rientrato in gruppo (ed è anche molto richiesto sul mercato). Per quel che riguarda il ruolo di esterno sinistro, in pole c’è Diego Laxalt, a meno che Mazzarri non dirotti Verdi a tutta fascia. Conferma per Berenguer, titolarità scontata per Belotti.

BOLOGNA-FIORENTINA, lunedì ore 12:30

Bologna, torna Danilo. Denswil a sinistra?

Sinisa Mihajlovic può tornare a schierare il duo di centrali composto da Bani e Danilo. Quest’ultimo è di rientro dalla squalifica e quindi si apre il ballottaggio a sinistra. Senza ancora un esterno basso di ruolo a disposizione, Mihajlovic può continuare a proporre Denswil che pare abbia dato più sicurezze di Mbaye. Dzemaili ‘balla’: può giocare nel duo davanti alla difesa così come nel trio alle spalle di Palacio. Al momento però Medel e Sansone sono favoriti.

Fiorentina: Chiesa al lavoro, è recuperato

Come accaduto spesso nelle ultime settimane dell’anno, il mondo viola gira attorno alle condizioni di Federico Chiesa. Beppe Iachini sta pensando a come schierare la sua nuova Fiorentina ed è ottimista sul fronte Chiesa. L’attaccante ha svolto lavoro di potenziamento e si sta allenando a pieno regime. Iachini ha quasi sempre provato la difesa a 4 che quindi va considerata come prima opzione. In caso di tridente fari puntati anche su Sottil, in caso di trequartista e due punte, da non escludere l’impiego di Pedro con Vlahovic qualora Chiesa dovesse saltare l’appuntamento in terra emiliana (come detto però tutto fa pensare a una pronta diponibilità). In mezzo Benassi favorito con Badelj in panchina.

ATALANTA-PARMA, lunedì ore 15

Atalanta, Zapata si allena: è convocabile

Tanti fantallenatori, nella propria letterina a Babbo Natale, avranno chiesto di far tornare a giocare Duvan Zapata. Desiderio quasi esaudito visto che il colombiano è tornato sul campo con i compagni. In vista della sfida contro il Parma dovrebbe essere convocato con partenza dalla panchina. Muriel favorito in attacco, Pasalic potrebbe tornare in mediana. Ballottaggio Hateboer-Castagne sulla destra. Gollini in settimana è stato colpito dall’influenza ma dovrebbe recuperare.

Parma, tridente in infermeria

Gervinho, Karamoh, Cornelius. D’Aversa sperava che questo trio potesse rappresentare un’opzione in attacco contro l’Atalanta. Invece il tridente sarà in tribuna a seguire i compagni dato che tutti e tre non saranno della partita. Anche nel 2020 continuano quindi i problemi di infortuni per D’Aversa. La soluzione potrebbe prevedere l’avanzamento di Kucka (o il passaggio al 4-4-2). In mediana pronto Scozzarella ma occhio anche alle chance di titolarità di Grassi.

JUVENTUS-CAGLIARI, lunedì ore 15

Juventus, tripla opzione a destra. Bernardeschi ancora out?

Cuadrado-De Sciglio-Danilo. A Maurizio Sarri non mancano le alternative sulla fascia destra. Difficile capire oggi chi potrà essere il titolare dato che molto dipenderà da come la Juventus vorrà impostare la gara contro il Cagliari. A centrocampo c’è Bentancur squalificato con Rabiot che si gioca una maglia da titolare con Emre Can. Capitolo attacco: CR7 e Dybala paiono sicuri del posto, per la terza maglia è sempre forte la candidatura di Higuain ma Sarri ha anche l’opzione Bernardeschi che però al momento resta sullo sfondo.

Cagliari, torna Olsen. Fuori Pisacane

Dopo i 4 turni di squalifica scontati, Robin Olsen è pronto a tornare a difendere la porta del Cagliari. In difesa non ci sarà lo squalificato Pisacane. Al suo posto è sfida aperta tra Ceppitelli e Cacciatore, con il primo che rientra da un infortunio. A sinistra duello Lykogiannis-Pellegrini. Pochissimi dubbi in attacco con Nainggolan, Joao Pedro e Simeone.

MILAN-SAMPDORIA, lunedì ore 15

Milan, Ibrahimovic verso la panchina

Il suo arrivo ha scatenato nuove strategie nelle varie aste di riparazione. In molti, tifosi in primis, vorrebbero vederlo subito titolare. Zlatan Ibrahimovic ha messo la Sampdoria nel mirino, ha giocato e segnato nell'amichevole contro la Rhodense, ma ricordiamo che lo svedese non gioca una gara ufficiale da fine ottobre. Pertanto, è probabile che lo svedese parta dalla panchina contro la Sampdoria, per poi entrare eventualmente nel secondo tempo. In attacco quindi resta viva l’opzione Piatek con Suso e Calhanoglu favoriti nel ruolo di attaccanti esterni. In difesa rientra dalla squalifica Theo Heranandez. A centrocampo Kessié favorito su Krunic.

Sampdoria, catena di destra da decidere

Ranieri può adottare a San Siro una doppia variante: la prima prevede due punte e un trequartista mentre la seconda, più coperta, un 4-4-1-1 con eventuale rinuncia a Gabbiadini. Con Caprari squalificato infatti non c’è molto ballottaggio in attacco. In difesa potrebbe rivedersi Depaoli con Thorsby o Linetty in mezzo. Occhio anche all’opzione Bereszynski come esterno basso. A quel punto Depaoli potrebbe avanzare in caso di centrocampo a 4.

LECCE-UDINESE, lunedì ore 18

Lecce, torna Mancosu. In attacco nessuno è sicuro

Fabio Liverani non ha molti dubbi tra difesa e centrocampo. Nel suo 4-3-1-2 mancherà sicuramente Calderoni. Il ‘bomber’ difensivo del Lecce è infatti squalificato, al suo posto è pronto Dell’Orco. In mezzo non al meglio Majer. Dovesse alzare bandiera bianca, pronto Tachtisidis. Sulla trequarti maglia da titolare per Mancosu mentre in attacco è ancora tutto da decidere. Ci sono 5 nomi per due maglie. Tra i possibili esclusi potrebbe anche rientrare Lapadula.

Udinese, Gotti ha un solo assente

Quasi tutti a disposizione in casa Udinese. Contro il Lecce ai box resta il solo Samir. In difesa c’è De Maio in pole su Becao, in mezzo Jajalo pare destinato ad una nuova panchina con Fofana, Mandragora e De Paul titolari nel mezzo. Altro dubbio in attacco con Lasagna che si deve conquistare il posto al fianco di Okaka. Quest’ultimo infatti pare essere l’unico sicuro del posto. Pussetto e Nestorovski scalpitano.

NAPOLI-INTER, lunedì ore 20:45

Napoli, Lozano o Callejon?

Gennaro Gattuso è atteso dall’esame Inter. Contro i nerazzurri mancherà Kalidou Koulibaly per infortunio. In difesa fuori ance Maksimovic che ha proseguito con le terapie. Al fianco di Manolas spazio quindi a Luperto. Attenzione però perchè quest'ultimo è reduce da un affaticamento. In caso di estrema emergenza, Hysaj a destra e Di Lorenzo centrale. A sinistra torna a disposizione Ghoulam con Mario Rui però sempre favorito per una maglia da titolare. Davanti i dubbi più ‘seri’. Lozano si gioca il posto con Callejon mentre Milik è insidiato da Mertens. Le soluzioni non mancano. Resta da capire se contro Skriniar e soci, Gattuso sceglierà il tridente leggero o l’attaccante di peso. In mediana provato Gaetano in allenamento. Fabian è febbricitante ma il Napoli conta di recuperarlo per tempo.

Inter, tornano Sensi e Barella. Out D’Ambrosio

Antonio Conte non è più con l’acqua alla gola. Il tecnico nerazzurro deve ancora fronteggiare qualche assenza di troppo ma tutto sommato non può dirsi deluso dai giocatori recuperati. Lautaro, di rientro dalla squalifica, affiancherà Lukaku mentre in mezzo Sensi e Barella tornano a disposizione e si giocano un posto nell’XI titolare con Gagliardini. A sinistra out Asamoah e D’Ambrosio. Scontata titolarità per Biraghi. I possibili dubbi riguardano anche l'eventualità di vedere Bastoni titolare.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche