Lazio da scudetto, anzi meglio

Serie A
Matteo Petrucci

Matteo Petrucci

©Getty

Col Napoli è arrivata la 10^ vittoria di fila. 42 punti dopo 18 giornate, una marcia più veloce persino delle due Lazio che hanno vinto il titolo nel 1974 e nel 2000

LAZIO-SAMPDORIA LIVE

10 e gode. Mai nessuno nei 120 anni di storia del club come la Lazio di Inzaghi, che da quasi tre mesi a questa parte è voce del verbo vincere. Lo fa quando gioca bene, lo fa quando la partita è in equilibrio, lo fa in formazione tipo o quando manca qualche big e lo fa anche, come contro il Napoli, nella prestazione meno convincente della striscia record di 10 vittorie consecutive quando il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto.

Testa e talento

Crescita mentale e la capacità di portare gli episodi dalla propria parte.

Ecco lo step che mancava e adesso è stato fatto. Al resto ci pensano, spesso, i cambi di Inzaghi e, quasi sempre, le sue stelle, tutte in grande fiducia. Da Milinkovic a Luis Alberto fino ad Immobile che per la quarta volta in carriera ha già toccato quota 20 reti in campionato.

Immobile come Giordano

Nelle settimana di festeggiamenti per il compleanno della Polisportiva in cui sono stati celebrati tutti i campioni biancocelesti, lui ha dimostrato ancora una volta di essere ormai parte della storia. Il passato si sa spesso affascina più del presente. Magari allora solo tra qualche anno si avrà piena coscienza dei suoi numeri. 108 gol in 157 presenze in maglia Lazio. Ha raggiunto Giordano al quarto posto nella classifica all-time dei migliori marcatori laziali di tutti i tempi. Davanti a lui solo Chinaglia, Signori e Piola.

Meglio delle Lazio scudettate

Anche grazie a lui Inzaghi ha infranto due tabù. Il Napoli che non aveva mai battuto in carriera certo, ma anche sdoganando la parola scudetto. Impossibile nascondersi. Con 42 punti e 13 vittorie su 18 sta andando più veloce anche delle due Lazio scudettate. Va veloce sì, ma senza fretta. Spesso aspetta l'ultimo quarto d'ora per scrivere il gran finale. Dal 75esimo in poi 13 gol fatti e 14 punti guadagnati. Quando si dice un lieto fine...

Inzaghi meglio di Eriksson, 10 vittorie di fila

I più letti