Serie A, 20^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A

Riparte la lotta scudetto, dopo che il girone d'andata si è concluso con la Juventus campione d'inverno. Bianconeri che ricominciano dalla sfida interna contro il Parma, domenica alle 20:45. Inter che invece va a fare visita al Lecce al Via Del Mare, mentre la Lazio riceve all'Olimpico la Sampdoria del romano e romanista Claudio Ranieri

ATALANTA-SPAL LIVE

Lazio-Sampdoria, sabato 18 gennaio ore 15:00: Sky Sport Serie A 

La Lazio arriva alla partita dell'Olimpico forte di 10 vittorie consecutive e facendo bottino pieno potrebbe diventare  la quinta squadra nella storia della Serie A a registrare una striscia di più di 10 successi consecutivi dopo Inter, Juventus (quattro volte), Napoli e Roma (due). Di fronte ci sarà una Sampdoria che ha vinto due delle ultime quattro trasferte di Serie A (1N, 1P), ma che a Roma contro i biancocelesti non vince dal gennaio 2005: da allora sono arrivati 10 ko e tre pareggi. Attacco in gran forma, quello della squadra allenata da Simone Inzaghi: la Lazio ha trovato il gol in tutte le ultime 23 partite interne di Serie A, realizzando un totale di 54 reti nel parziale, e ha superato quota 40 reti dopo 18 partite di Serie A per la seconda volta nella sua storia dopo la stagione 2017/2019. Di contro la Sampdoria è l'unica squadra di Serie A a non aver trovato ancora il gol nella prima mezz'ora di partita in questo campionato. Fari su Ciro Immobile, che ha nei blucerchiati la sua vittima preferita con 9 reti in 12 sfide. Dall'altra parte, invece, Fabio Quagliarella - sette reti in A contro la Lazio - potrebbe trovare il gol in due presenze consecutive di Serie A per la prima volta dal maggio 2019.

Sassuolo-Torino, sabato 18 gennaio ore 18:00: Sky Sport Serie A 

Momento diametralmente opposto per Sassuolo e Torino, che hanno aperto il 2020 rispettivamente con 2 sconfitte e 2 vittorie. La squadra allenata da De Zerbi ha perso contro Genoa e Udinese, in entrambe le occasioni in trasferta, e prova a ripartire tra le mure amiche. Granata invece che hanno collezionato 6 punti battendo Roma e Bologna e hanno chiuso il girone d'andata all'ottavo posto, a -2 dal Cagliari, sesto e al momento qualificato in Europa League. Da cinque anni la sfida tra le due squadre al Mapei Stadium termina in parità, con il Sassuolo che ha vinto solo due delle 13 sfide di Serie A contro il Torino a fronte di 6 successi granata. Il Sassuolo arriva a questa sfida da tre sconfitte di fila in campionato. I neroverdi non perdono quattro incontri consecutivi nella competizione dal novembre 2016, sotto Eusebio Di Francesco, mentre il Torino ha tenuto la porta inviolata nelle ultime due gare di campionato e potrebbe registrare tre clean sheet di fila in Serie A per la prima volta da marzo 2019. Sassuolo che porta bene a Walter Mazzarri: l'allenatore del Torino lo ha affrontato 7 volte in A, senza mai perdere (cinque successi e due pareggi). Ciccio Caputo ha trovato la prima rete con la maglia degli emiliani proprio nella gara di andata a Torino, mentre il Sassuolo è la vittima preferita di Andrea Belotti in Serie A: otto reti in 10 sfide di campionato.

Napoli-Fiorentina, sabato 18 gennaio ore 20:45: Dazn1 (canale 209 di Sky)

Al San Paolo di fronte ci saranno due squadre che hanno recentemente cambiato allenatore: avvio complicato per Gattuso che ha ottenuto 3 punti in 4 gare a Napoli, mentre Iachini è sulla panchina viola da sole 2 partite ma che ha già ottenuto 4 punti, frutto del pareggio a Bologna e della vittoria interna contro la Spal. Dopo la vittoria dell'andata a Firenze per 4-3, il Napoli insegue l'all-in stagionale contro la Fiorentina, avversaria che il Napoli non batte due volte nello stesso campionato dalla stagione 2014/2015. Gli azzurri devono riscattare un girone di andata concluso con 24 punti, come non accadeva dalla Serie A 2007/2008 con Edi Reja in panchina, mentre la Fiorentina cerca il secondo successo di fila, come non accade da inizio ottobre. Occhio ai calci piazzati: nessuna squadra ha realizzato più reti sugli sviluppi di calcio d'angolo della Fiorentina in questa Serie A (sei), compreso il gol vittoria di Germán Pezzella nell'ultima gara contro la Spal. Gara importante per José Callejon, che potrebbe raggiungere Luciano Comaschi (241 presenze) all'ottavo posto della classifica per partite giocate con il Napoli in Serie A: la sua ultima rete in campionato risale proprio alla prima giornata di questa stagione al Franchi.

Milan-Udinese, domenica 19 gennaio ore 12:30: Dazn1 (canale 209 di Sky)

Il Milan avvia il girone di ritorno con uno Zlatan Ibrahimovic in più e lo fa contro l'Udinese, vogliosa di riscattare la sconfitta dell'andata in Friuli con l'1-9 firmato da Rodrigo Becato. I bianconeri di Gotti puntano invece a ottenere due vittorie di fila nella stessa stagione contro il Milan, come non accade dal campionato 2016/2017. Il Milan non vince da quattro partite interne di campionato e vuole evitare di toccare quota cinque, come successo a maggio 2016, con Mihajlovic (due incontri nel parziale) e Brocchi (tre) sulla panchina rossonera. Un solo punto di distanza in classifica tra le due squadre: l'Udinese ha chiuso il girone d'andata a quota 24 punti, alla pari con il Napoli e a -1 proprio dalla formazione di Stefano Pioli. In comune ci sono porte blindate: Milan e Udinese sono due delle tre squadre che hanno tenuto la porta inviolata in più partite di questa Serie A. Ben sette a testa, alla pari dell'Inter. Partita importante per Ibrahimovic, che nella domenica di San Siro insegue due primati: con una vittoria diventerebbe il giocatore più veloce a raggiungere i 150 successi (in 222 partite) in Serie A nell'era dei tre punti, mentre con un gol Zlatan supererebbe  David Trezeguet al decimo posto in solitaria dei migliori marcatori stranieri in Serie A (attualmente sono entrambi a 123 gol).

Bologna-Verona, domenica 19 gennaio ore 15:00: Dazn1 (canale 209 di Sky)

Squadre separate da due punti in classifica. I gialloblù di Ivan Juric con la vittoria dello scorso turno contro il Genoa si sono portati a quota 25 punti, a -4 dalla zona Europa League. Rossoblù fermi a 23 dopo la sconfitta sul campo del Torino, ma comunque a +9 sulla zona retrocessione. Non ci sono stati pareggi nelle cinque sfide disputate dal 2001 ad oggi tra Bologna e Verona al Dall'Ara: tre successi per gli emiliani, due per i veneti. Zaccagni e compagni inseguono tre vittorie consecutive in Serie A come non accade dall'ottobre 2013, sotto la guida di Andrea Mandorlini. Solo in quell'annata la squadra veronese fece meglio nel girone di andata, concluso a 32 punti. Merito anche di una difesa ermetica: 21 reti al passivo, peggio solo di Inter, Lazio e Juventus. Per colpire l'Hellas, il Bologna potrebbe affidarsi alla buona vena di Rodrigo Palacio, a segno tre volte in otto partite di Serie A contro il Verona, o a Roberto Soriano, che ha nei gialloblù la loro vittima preferita in Serie A con 4 reti. Occhio anche ai calci piazzati: nessuna squadra ha segnato più gol sugli sviluppi di corner del Bologna in questa Serie A, ben sei. Di questi tre sono stati autogol, un altro record nel campionato in corso.

Brescia-Cagliari, domenica 19 gennaio ore 15:00:  Sky Sport 253

Di fronte due club chiamati a cancellare i risultati recenti. Il Brescia ha ottenuto un solo punto nelle ultime 4 partite, dopo che il rientro in panchina di Corini aveva portato 6 punti nelle prime 2 gare. Il ko per 5-1 a Genova contro la Sampdoria ha inchiodato la squadra al terzultimo posto in classifica. Girone d'andata dal tenore opposto per il Cagliari, reduce però da un finale complicato con 4 sconfitte consecutive, con i sardi oggi sesti in classifica. Bilancio positivo negli scontri diretti per i cagliaritani, che hanno vinto 12 delle 19 garre giocate in A contro il Brescia. In Lombardia sono 9 i precedenti, con 5 vittorie del Cagliari, 3 dei padroni di casa e un solo pareggio. Da migliorare il rendimento interno di Balotelli e compagni, che al Rigamonti hanno ottenuto solo quattro punti: mai così male nelle prime nove gare interne stagionali. Il Cagliari è chiamato invece a evitare un filotto negativo di cinque sconfitte, maturato per l'ultima volta a ottobre 2017. Maran deve risolvere un piccolo problema con l'attacco, a secco nelle ultime due partite dopo 16 gare di fila a segno. Per questo converrebbe affidarsi ai colpi di testa, fondamentale nel quale il Cagliari ha segnato 7 reti, più di tutti in stagione, e il Brescia ha incassato ben 8 centri. Corini invece può puntare su Mario Balotelli, in rete nelle ultime tre partite di Serie A contro il Cagliari.

Lecce-Inter, domenica 19 gennaio ore 15:00: Sky Sport Serie A 

L'Inter di Antonio Conte ha perso il titolo di Campione d'Inverno all'ultima curva, fermata a San Siro sull'1-1 dall'Atalanta e chiudendo il girone di andata a -2 dalla Juventus. Il Lecce è arrivato al giro di boa con 15 punti ma al momento sarebbe salvo, visto il punto di vantaggio su Brescia e Genoa. Nei 15 precedenti in Puglia, l'Inter ha vinto 9 partite a fronte di 3 pareggi e 3 vittorie leccesi. La squadra di Liverani non ha però vinto nessuna delle ultime 12 partite casalinghe in Serie A (4N, 8P) e rischia di eguagliare il record negativo di 13 gare interne senza successi nel massimo campionato risalente al 2009. Lautaro e soci corrono invece in trasferta: ben 25 punti su 27 disponibili sono stati conquistati in questa Serie A. A sua volta, Conte ha ottenuto 14 successi, meno solamente di Alfredo Foni (1952/53) e Giovanni Invernizzi (1970/71) dopo altrettante gare in nerazzurro. Attaccanti contro: Khouma Babacar ha segnato quattro gol contro l’Inter in Serie A e contro nessuna squadra ha fatto meglio nella competizione. Il Lecce evoca invece dolci ricordi a Romelu Lukaku, che proprio nella partita di andata tra le due squadre a Milano ha segnato la sua prima rete in Serie A.

Genoa-Roma, domenica 19 gennaio ore 18:00: Sky Sport Serie A

Una vittoria e una sconfitta per il nuovo Genoa di Davide Nicola, che a Marassi ospita la Roma, reduce da un 2020 cominciato con due sconfitte casalinghe consecutive. Sfida giocata già 105 volte in Serie A, di cui 52 in casa del Genoa: liguri vittoriosi 25 volte, per uno score completato da 17 pareggi e 10 successi della Roma. Il gol è una presenze costante negli incroci tra le due squadre, con la media di 2.59 centri a partita. Nel recente passato i giallorossi hanno però vinto ben 8 delle ultime 11 partite giocate, mentre le ultime due sfide giocate a Genova sono finite in parità. Il Genoa ha vinto due delle ultime cinque partite casalinghe in Serie A (3P), tante vittorie quante quelle ottenute nelle precedenti 10 (4N, 4P), mentre la Roma sarà chiamata a evitare un filotto di tre ko di fila, maturato l'ultima volta a maggio 2014. Curiosità: la terza sconfitta all'epoca arrivò proprio contro il Genoa. Calci da fermo potenzialmente decisivi: Roma a segno 15 volte con questa modalità in campionato, Genoa colpito 16 volte - nessuno ha fatto peggio - sui calci piazzati degli avversari. Fari puntati su Mattia Destro, ex della partita: ha giocato 57 partite con la maglia della Roma in Serie A, segnando 24 gol in giallorosso – e alla sua ex squadra ha realizzato due gol in otto sfide di campionato, uno con la maglia del Bologna e uno con quella del Milan.

Juventus-Parma, domenica 19 gennaio ore 20:45: Sky Sport Serie A 

Nel posticipo domenicale, la Juventus campione d'inverno ospita il Parma, grande sorpresa di queste prime 19 giornate. 28 punti, quelli ottenuti dalla squadra di D'Aversa, che portano i gialloblù al settimo posto. Incrocio numero 24 tra le due squadre in casa della Juve, sempre a segno in casa contro gli emiliani in A: 60 le reti complessive dei bianconeri, 23 dal 2011 ad oggi. La Juventus arriva ala sfida imbattuta da 30 partite casalinghe in Serie A (25V, 5N), mentre la formazione di Roberto D'Aversa ha perso l'ultima trasferta giocata in campionato, interrompendo una striscia positiva fuori casa fatta di due vittorie e tre sconfitte. L'obiettivo di Bruno Alves e compagni è quello di evitare il secondo ko consecutivo in formato da viaggio, come non accade da ottobre. Nella Serie A 2019/20 la Juventus è la squadra che è stata in svantaggio meno minuti (102), mentre quella bianconera accelera nella seconda parte di gara: contanto solo i primi tempi, infatti, i bianconeri sarebbero 12 punti indietro rispetto all'Inter. In avanti impossibile non concentrarsi su Cristiano Ronaldo. Il portoghese è il giocatore che ha segnato nel maggior numero di partite interne in questa stagione nei cinque maggiori campionati europei in corso (otto su nove). Il Parma si affida alla buona vena di Gervinho, a segno tre volte contro la Juve con la maglia gialloblù.

Atalanta-Spal, lunedì 20 gennaio ore 20:45: Sky Sport Serie A 

La prima di ritorno si conclude con il Monday Night tra Atalanta e Spal. All'andata fu una gara spettacolare, con i nerazzurri che si imposero per 3-2 al Mazza dopo essere andati sotto di due reti a metà primo tempo. Atalanta che ha continuato la sua cavalcata, chiudendo il girone d'andata al quarto posto appaiata alla Roma, mentre la Spal ha faticato, come testimonia l'ultimo posto in classifica. Sono 17 i precedenti in casa dei bergamaschi, sconfitti solo 3 volte in casa con 7 vittorie e altrettanti pareggi. Mai però l'Atalanta ha vinto tre partite di fila contro la Spal in campionato: obiettivo nel mirino dei ragazzi di Gassperini, che arrivano da due successi consecutivi contro gli estensi e da un girone di andata da record, concluso a 35 punti. Eguagliato il dato della stagione 2016/2017. Gomez e soci hanno vinto per 5-0 le ultime due partite in casa, contro Milan e Para, e ha eguagliato il risultato del 1952. La Spal di contro ha ottenuto quattro punti in trasferta in questa stagione: nei maggiori cinque campionati europei hanno fatto peggio solo Maiorca (uno), Francoforte e Tolosa (tre). Attaccanti contro: la prima doppietta di Luis Muriel con la maglia dell’Atalanta è arrivata proprio nella gara di andata, mentre. Andrea Petagna, ex della partita, ha segnato in tutte le sue tre sfide all’Atalanta in Serie A: quattro reti per lui, come non è successo contro nessun'altra squadra.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche