Probabili formazioni Serie A della 26^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Tutte le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Tra stadi aperti e porte chiuse si torna a giocare in Serie A dopo i rinvii di settimana scorsa. C’è il Derby d’Italia con la Juve chiamata a risollevarsi dopo il ko in Champions ma Sarri deve decidere il centrocampo. Conte invece può recuperare Handanovic. Milan, fuori Donnarumma e Kjaer. Simone Inzaghi è senza Acerbi e con il solito dubbio Correa-Caicedo. Mihajlovic ritrova mezza squadra

CAGLIARI-ROMA LIVE

A livello di alta classifica c’è solo un big match in questa 26^ giornata di campionato ma ciò significa che per altre squadre che ambiscono a posti importanti, ci sono all’orizzonte incontri che sulla carta potrebbero sembrare relativamente semplici ma che nascondono insidie e trappole. Stesso discorso per i vari fantallenatori che sono alla ricerca di notizie e conferme sull’XI da schierare contro amici o su Superscudetto, il fantacalcio di Sky Sport.

Il termine ultimo per l’invio delle varie formazioni si avvicina e dopo gli impegni di coppa di alcune italiane va ovviamente fatto il punto su disponibili e ballottaggi. C’è chi chiede l’aiuto da casa e chi quello del pubblico. Noi però utilizziamo quello degli inviati. La squadra di Sky Sport infatti è già al lavoro riportando le notizie che giorno per giorno filtrano dai vari campi d’allenamento. Ecco quindi una panoramica generale ricordandovi sempre di dare anche uno sguardo ai nostri ‘CAMPETTI’ per avere un’idea più chiara su indisponibili e sistemi di gioco

NAPOLI-TORINO, sabato ore 20:45

Napoli, recupero lampo per Mertens che è convocato

Gol, balletto, record e infortunio. E’ stato un martedì con alti e bassi quello di Dries Mertens. Il belga, uscito malconcio dall’impegno interno contro il Barcellona, pareva dover rimanere a riposo per qualche giorno, invece il suo nome compare nella lista dei convocati per la sfida contro il Torino anche se Milik è favorito d'obbligo per il ruolo di punta centrale con Politano e Insigne ai suoi lati. Mario Rui ha un piccolo fastidio muscolare ed eventualmente Hysaj può spostarsi a sinistra. In mediana ci sono varie soluzioni. Occhio perché sia Zielinski che Demme sono diffidati; quest’ultimo è da verificare dopo la Champions. Nel caso è pronto Lobotka. Koulibaly prosegue la sua tabella di recupero

Torino, Berenguer è a disposizione

Fino a pochissimi giorni fa, c’era il solo Millico nell’infermeria granata. Longo però è in apprensione anche per Alex Berenguer che a metà settimana ha accusato un attacco di lombalgia acuta. Il trequartista però pare aver superato l’inconveniente e sarà disponibile anche per una quasi sicura partenza da titolare. Granata che quindi si potrebbero schierare con un 3-5-2 con De Silvestri in vantaggio su Ola Aina per un posto sulla fascia destra. Zaza cerca un posto nell’XI titolare ma deve battere la concorrenza di Verdi. Baselli è la prima alternativa all’eventuale assenza di Berenguer mentre Edera rappresenta il potenziale 3-4-3 con un centrocampista in meno rispetto al solito Toro.

MILAN-GENOA, domenica ore 12:30

Milan, Kjaer dalla panchina. Donnarumma più no che sì

Buone notizie per Stefano Pioli ma più in vista del ritorno di Coppa Italia che per la sfida interna con il Genoa. Simon Kjaer lavora in gruppo e va quindi verso un completo recupero. Difficile però che venga rischiato domenica; più probabile che parta dalla panchina e venga preservato in vista della Juventus. Per Pioli è un problema relativo visto che tra Gabbia e Musacchio, i sostituti non mancano. I due sono testa a testa per un posto dal primo minuto. L’altro dubbio di formazione riguarda Donnarumma che è sempre alle prese con quel problema alla caviglia accusato a Firenze. Il portiere rossonero prova a recuperare ma i segnali non sono positivi. Begovic quindi è pronto all’esordio da titolare in campionato.

Genoa, tornano a disposizione Romero e Pinamonti

In casa rossoblù ci sono importanti ritorni. Per non rendere ulteriormente problematica la situazione di classifica, serve riprendere subito il feeling con la vittoria e più opzioni ci sono e meglio è: in mediana torna dalla squalifica Sturaro che si va a riprendere un posto da titolare (a rischiare la panchina è Behrami, seguito da Cassata). In difesa duello Soumaoro-Romero con quest’ultimo che torna a disposizione. Anche Pinamonti è abile e arruolabile.

LECCE-ATALANTA, domenica ore 15

Lecce, torna Saponara ma Deiola è a rischio

Nessuna buona notizia per Liverani sul fronte attaccanti. Lapadula resta solo visto che Farias, Babacar e Falco continuano il lavoro differenziato per cercare di recuperare il prima possibile. Torna a disposizione invece Saponara che dovrebbe affiancare Mancosu sulla trequarti. Deiola è stato vittima di un affaticamento muscolare e potrebbe dover uscire momentaneamente dalla formazione di partenza. C’è infatti Petriccione in pole per il ruolo di centrocampista centrale

Atalanta, Toloi assente. Djimsiti in forse

Contro il Lecce, Gasperini poteva avere ampia scelta per ciò che concerne l’XI titolare da schierare al ‘Via del Mare’. Le opzioni in difesa però rischiano di azzerarsi visto che Toloi ha svolto lavoro differenziato a causa di problema muscolare che con tutta probabilità lo terrà fuori dalla sfida. Allenamento differenziato anche per Djimsiti che a questo punto è da considerare in forte dubbio. Non dovesse farcela, oltre a Caldara e Palomino, Gasperini potrebbe arretrare uno tra De Roon e Castagne oppure puntare su Czyborra. Sulle corsie esterne si candida (anche lì) Castagne mentre Pasalic (diffidato) potrebbe partire dalla panchina a meno che De Roon non faccia il difensore

PARMA-SPAL, domenica ore 15

Parma, D'Aversa perde anche Hernani

La buona notizia riguarda Kulusevski che è sempre monitorato ma che sta dando risposte positive. Il talento svedese è pronto quindi a riprendersi un posto da titolare con Siligardi che slitterebbe in panchina. Problemi sulla corsia destra difensiva per D’Aversa. Darmian non è al meglio ma pare recuperabile mentre Laurini è out causa problema al polpaccio. L’indicazione di massima, nel caso Darmian non ce la facesse, è lo spostamento di Iacoponi a destra con Bruno Alves e Dermaku quale coppia centrale di difesa. Tutti gli altri infortunati non saranno a disposizione per la sfida interna contro la Spal. Alla lunga lista di indisponibili si è aggiunto anche Hernani. Al suo posto è pronto Grassi

Spal, recuperati Dabo e Vicari

Un solo infortunato in casa Spal. E’ Alberto Cerri al quale dobbiamo gioco forza aggiungere anche lo squalificato Strefezza. L’assenza di quest’ultimo complica forse un po’ i piani offensivi di Gigi Di Biagio che sarà costretto a giocare o con un 4-3-1-2 o con un doppio trequartista alle spalle di Petagna. Nel primo caso Floccari è favorito su Di Francesco per affiancare il bomber triestino. Dall’infermeria escono sia Vicari che Dabo. Il primo spera di spodestare Zukanovic, il secondo parte testa a testa per una maglia da titolare con Valdifiori

SASSUOLO-BRESCIA, domenica ore 15

Sassuolo, chance per Defrel?

De Zerbi avrà solo due assenti contro il Brescia: restano indisponibili Traoré e Tripaldelli con Obiang che però non è al meglio. In mediana quindi dovrebbe toccare a Magnanelli che rientra però tra i vari e numerosi diffidati. Oltre a lui e Obiang ci sono anche Berardi, Marlon e Djuricic. Focalizzandoci su quest’ultimo, quella del ‘rischio giallo’ potrebbe essere una spinta in più per vedere Defrel titolare. Altro ballottaggio in difesa con Peluso che cerca un posto, o al centro o a sinistra

Brescia, torna Cistana nella linea a 4

Con Mateju squalificato, l’eventuale assenza prolungata di Cistana poteva rappresentare un grosso problema per Diego Lopez che però recupera il giovane difensore, potendo così tornare a contare sui due centrali titolari. Indisponibile il solo Mateju causa squalifica. Tornano quindi a disposizione sia Torregrossa che Romulo con il primo che dovrebbe affiancare Balotelli nel 4-3-1-2 bresciano a meno che le sue condizioni non peggiorino. Sulla trequarti c’è tanta concorrenza: tra i vari nomi spicca quello di Skrabb, provato in allenamento dietro alla coppia d'attacco

CAGLIARI-ROMA, domenica ore 18

Cagliari, Nandez resta squalificato

I rinvii di settimana scorsa non hanno permesso ai vari squalificati di osservare il turno obbligatorio di stop. Da regolamento infatti la squalifica si deve scontare nella prima gara giocata (di A o di Supercoppa) dalla propria squadra successiva al provvedimento del giudice. Nandez settimana scorsa era squalificato ma resta tale in virtù del rinvio di Torino-Parma. Ai box ci saranno anche Faragò (tendinopatia) e Ceppitelli (che dopo il problema di fascite plantare si sta allenando a parte). A destra ci sarà uno tra Cacciatore e Mattiello. In mediana si candida, tra gli altri, anche Oliva con Cigarini (o Ionita) che rischiano il posto. A supporto del duo d’attacco ci sarà invece Radja Nainggolan

Roma, Pellegrini salta anche il Cagliari. Per Under tutto ok

Catena di destra tutta da scoprire per la Roma di Paulo Fonseca. In Europa League il turnover è stato davvero mimino e in vista di domenica va fatto il punto della situazione quanto ad acciacchi e stanchezza. Di sicura c’è la squalifica di Mancini con Fazio favorito al fianco di Smalling, così come sicura sarà l’assenza di Lorenzo Pellegrini causa infortunio. La corsia destra, tra Bruno Peres e Santon e tra Carles Perez, Perotti e Under resta ancora da definire. Il turco ha superato a pieno il piccolo problema che aveva avuto ed è abile e arruolabile. Sicuro invece l’impiego di Mkhitaryan. A sinistra chance per Kluivert, confermato dopo il gol in coppa

JUVENTUS-INTER, domenica ore 20:45

Juventus, un po’ di ballottaggi a centrocampo

Per il big match, a porte chiuse, di domenica sera, Maurizio Sarri deve cercare di capire come poter far girare la Juve secondo i propri desiderata. A Lione circolazione palla lenta e prevedibile. Contro l’Inter vietato sbagliare. In difesa potrebbe avere una chance da titolare Giorgio Chiellini. In attacco si va verso la conferma di Cuadrado nel tridente mentre in mezzo le soluzioni non mancano ma ad oggi nulla è deciso. Pjanic dovrebbe essere il più sicuro: ai suoi lati Matuidi e Bentancur paiono leggermente favoriti

Inter, corsa contro il tempo per Handanovic

L’Europa League non ha portato danni in casa Inter. Oltre al passaggio del turno, la buona notizia per Antonio Conte è che nessuno si è fatto male. Rispetto al Ludogorets saranno tantissimi i cambi. I due dubbi principali riguardano Eriksen e Handanovic. Il danese parte in svantaggio su Vecino mentre il portiere potrebbe tornare a disposizione. Controlli ok e via libera per tornare ad allenarsi normalmente. In difesa si giocano una maglia in tre: D'Ambrosio, Bastoni e Godin

SAMPDORIA-VERONA, lunedì ore 20:45

Sampdoria, dubbio Linetty. Sempre due gli squalificati

Il problema trequartista di settimana scorsa resta tale per Claudio Ranieri. La Samp, non avendo giocato nell’ultimo turno, è ancora priva degli squalificati Murru e Ramirez. A sinistra spazio ad Augello. Con Tonelli dovrebbe toccare a Yoshida mentre in mediana c’è l’opzione Depaoli che pare in vantaggio su Thorsby. Sull’altra corsia invece si candida Jankto anche perché Linetty è ancora alle prese con il problema all’anca ma attenzione anche alla possibile soluzione Maroni, provato in quel ruolo in allenamento

Verona, ottimismo per Faraoni. Davanti è ballottaggio

Con Miguel Veloso out causa squalifica, nel centrocampo del Verona dovrà gioco forza arretrare un trequartista e, se il passato non ci inganna, toccherà a Pessina andare a lavorare in mediana. Sulla corsia destra Calderoni non è al meglio e ad oggi il favorito è Adjapong. In attacco invece da segnalare che sia Borini, sia Pazzini sono sulla via del completo recupero ma Juric a Genova sceglierà quasi sicuramente uno tra Di Carmine e Stepinski con il secondo in leggero vantaggio

SERIE A: SCELTI PER TE