Coronavirus, la famiglia Agnelli contro l'emergenza: donati 10 milioni di euro

Serie A
©Getty

Come annunciato sul sito ufficiale della Juventus e della Ferrari, la famiglia Agnelli e le sue società hanno deciso di donare 10 milioni di euro alla Protezione Civile a sostegno dell'emergenza che sta coinvolgendo l'Italia. Acquistati anche 150 respiratori e materiale medico-sanitario. In giornata è sceso in campo pure Silvio Berlusconi, che ha devoluto 10 milioni di euro alla Regione Lombardia

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Non si arresta l'emergenza Coronavirus in Italia, battaglia che dobbiamo vincere tutti insieme. A beneficio del Dipartimento della Protezione Civile, come annunciato sul sito ufficiale della Juventus e della Ferrari, è scesa in campo la famiglia Agnelli insieme alle sue società per sostenere la cura dei malati predisposta dal servizio sanitario nazionale e in aiuto delle persone che si trovano o si troveranno in una situazione di bisogno. Interventi così illustrati nel dettaglio attraverso la nota: "La Famiglia Agnelli ha disposto un contributo pari a 10 milioni di euro a beneficio del Dipartimento della Protezione Civile e della fondazione La Stampa - Specchio dei Tempi, impegnata a rispondere alle necessità sociali e sanitarie di Torino e del Piemonte. Inoltre, EXOR e le sue società controllate Fiat Chrysler Automobiles, Ferrari e CNH Industrial - alle quali si sono aggiunte anche Ermenegildo Zegna e Fondazione Pesenti - hanno individuato e stanno acquistando presso vari fornitori esteri un totale di 150 respiratori oltre a materiale medico-sanitario, approntandone l'immediato trasporto aereo in Italia".

Le iniziative della famiglia Agnelli

Un contributo davvero importante in un momento difficile, ma non è tutto: "La società di noleggio a lungo termine Leasys (FCA Bank) mette a disposizione della Croce Rossa Italiana e altre associazioni di volontariato una flotta di mezzi per la distribuzione di alimenti e medicinali nelle città italiane a malati, anziani e a persone bisognose di assistenza. EXOR, FCA, Ferrari e CNH industrial mantengono inoltre a uno stretto contatto con il Dipartimento della Protezione Civile, per mettere a disposizione del Paese servizi gratuiti di scouting per individuare apparecchiature mediche e materiale di utilizzo sanitario sui mercati internazionali, e soprattutto relativi servizi doganali per l'importazione rapida in Italia". Interventi che, come riportato nella nota, si aggiungono alle campagne già in atto: "La raccolta fondi #DistantiMaUniti promossa dalla Juventus e tuttora in corso sulla piattaforma gofundme. E l'iniziativa #restoascuola promossa dalla Fondazione Agnelli, insieme alla Fondazione La Stampa Specchio dei Tempi e a La Stampa, per sostenere la didattica a distanza nelle scuole, in particolare per quegli studenti che stanno incontrando maggiori difficoltà negli apprendimenti".

Berlusconi dona 10 milioni di euro alla Regione Lombardia

C’è la generosità della famiglia Agnelli e quella di Silvio Berlusconi che, come annunciato in una nota del suo partito Forza Italia (condivisa in seguito anche dall’ex presidente del Milan), ha deciso di scendere in campo in prima persona contro il Coronavirus: "Ho deciso di mettere a disposizione della Regione Lombardia, tramite una donazione, la somma di 10 milioni di euro, necessaria per la realizzazione del reparto di 400 posti di terapia intensiva alla fiera di Milano o per altre emergenze".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche