Rincon, raccolta fondi per aiutare chi è rimasto senza lavoro per il coronavirus

coronavirus

Il centrocampista del Torino ha annunciato di voler raccogliere fondi per le persone che non lavorano più a causa dell’emergenza coronavirus: "I fondi saranno utilizzati per affitti, bollette, ticket sanitari, spese alimentari e scolastiche. L’Italia mi ha accolto come un suo figlio, voglio aiutarla in ogni modo", scrive su Instagram il giocatore venezuelano

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

In campo è soprannominato da sempre "El General" per via delle sue doti da guerriero, da giocatore che non molla mai. Fuori dal terreno di gioco Tomas Rincon dimostra una grande riconoscenza per “questo Paese che mi ha accolto come un suo figlio sin dal primo giorno in cui sono arrivato”. Il centrocampista del Torino scende in campo, ancora una volta, per sostenere l’Italia in questo momento di emergenza sanitaria. Dopo aver donato mascherine, attrezzature mediche e altri strumenti di prima necessità per aiutare medici e infermieri ("I nostri eroi"), il venezuelano ha lanciato un’altra iniziativa sul suo profilo Instagram. Rincon ha aperto una raccolta fondi tramite la piattaforma di crowfunding GoFundMe per supportare tutte le persone che sono rimaste senza lavoro a causa del coronavirus. "I fondi saranno utilizzati per pagamenti vari quali affitti, bollette, ticket sanitari per farmaci, prodotti necessari per la sopravvivenza, spesa alimentare, scolastica a distanza e terapie sanitarie", spiega l'ex Genoa e Juve nel suo lungo post. Non si sa ancora quando la Serie A potrà tornare in campo, ma intanto diversi giocatori vogliono giocare la propria partita contro il virus. "El General" Rincon è uno di questi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche