Bologna-Juventus, Mihajlovic: "Ora i miei ragazzi parlano di Europa. Zanardi? Un esempio"

Serie A

L'allenatore rossoblù in conferenza stampa alla vigilia della partita contro i bianconeri: "Loro hanno due gare extra nelle gambe, dobbiamo dare ancora di più per vincere". Poi la dedica al pilota bolognese: "Facciamo tutti il tifo per Alex"

ZANARDI, GLI AGGIORNAMENTI DEL 23 GIUGNO

Fresco di rinnovo, pronto a tornare in campo con il suo Bologna. E con un pensiero speciale, a chi sta lottando per la vita come qualche mese fa era capitato a lui. "La Juventus ha due gare in più nelle gambe", Sinisa Mihajlovic prepara il big match del Dall'Ara in conferenza stampa alla vigilia. "Quindi noi dovremo sopperire cercando di dare quel 20% in più. A me piace attaccare, giocare per vincere: il Bologna sarà attendista solo se a chiudersi per prima sarà la Juve". Nessun timore reverenziale per la capolista, dunque. Tutta la squadra rossoblù alza l'asticella: "Ho letto le interviste rilasciate negli ultimi mesi dai miei ragazzi", racconta l'allenatore. "Ormai non parlano più di salvezza, ma di Europa: abbiamo le carte in regola per provarci, bisogna sempre guardare oltre e questo mi piace". E a questo proposito, Mihajlovic e il Bologna hanno deciso di andare avanti insieme fino al 2023. "Chissà cosa succederà in questi tre anni", scherza Sinisa. "Magari mi mandano via loro o me ne vado io. Ma una cosa è certa: qui io ho tutto, la società ha un progetto importante e ho apprezzato molto che mi abbia proposto il rinnovo".

"Vogliamo vincere per Alex"

approfondimento

Incidente Zanardi: non usava il telefonino

L'ultimo messaggio di Sinisa è il più emozionante. "Per quello che è successo, per la forza che è riuscito a dare alle persone, a tutta la gente con la sua voglia di vivere, la sua voglia di lottare è un esempio per tutti", l'allenatore si rivolge al campione bolognese dopo il drammatico incidente di venerdì. "Vedo che negli ultimi due giorni la situazione è stabile, spero che si risolva tutto per il meglio. Facciamo tutti il tifo per Alex Zanardi", chiude Mihajlovic. "Se domani battiamo la Juve, tutti noi dedicheremo la vittoria a lui e al presidente Giuseppe Gazzoni che ci ha lasciato durante questa emergenza sanitaria. Non ho avuto la fortuna di conoscerlo ma so che è stato un grande personaggio, un grande uomo, un grande presidente amato da tutti. È il minimo giocare per loro e per tutti i tifosi che non ci potranno essere".