Inter-Samp, Eriksen: "Orgoglioso di essere qui. Scudetto? Dico che si può"

Serie A

Il danese, protagonista nel match vinto contro la Samp con un assist per l'1-0 di Lukaku, sembra aver superato le difficoltà iniziali: "Sono orgoglioso di essere qui. Ho trovato una bella mentalità", ha spiegato in italiano. Poi sulla sua prestazione: "Devo segnare di più. Scudetto? Dico di sì"

INTER-SASSUOLO LIVE

Sorride Cristian Eriksen, che sembra aver definitivamente risolto i problemi di ambientamento. O almeno questo dicono i 78' giocati contro la Sampdoria alle spalle di Lukaku e Lautaro. Non ha segnato: "Deve farlo anche lui, ha sprecato almeno un paio di occasioni", lo ha bacchettato Conte nel post partita, ma ha comunque fornito un grande assist per la rete del momentaneo 1-0: "Sicuramente devo migliorare alcune cose, ad esempio in fase di realizzazione - ha commentato, in italiano, il classe 1992 a Sky Sport - quello con il Napoli non lo considero un gol ma un tiro fortunato. Detto questo, sono contento di come stanno andando le cose. Sono orgoglioso di essere all'Inter e che il club mi abbia voluto". 

"Scudetto? Dico di sì"

leggi anche

Conte: "Scudetto? Vogliamo rompere le scatole"

L'Inter adesso è terza in classifica a quota 57 punti. Cinque meno della Lazio, sei dalla Juventus: "Scudetto? Dico di sì, è possibile", ha continuato Eriksen, allineato con la visione di Conte: "Vogliamo rompere le scatole fino in fondo", aveva detto l'allenatore. Dopo quella di Napoli, altra prestazione da titolare per il danese, che sembra aver superato la fase un po' più complicata: "Sono stati tutti molto accoglienti con me, anche se adesso sono triste per l'assenza dei tifosi. Mi sto abituando a questa realtà, sono felice della mentalità che ho trovato".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche