Roma, Pallotta: "Accordo raggiunto con Friedkin, sarà un grande proprietario"

Serie A

Prime parole da parte del presidente uscente dopo la pubblicazione del comunicato che annuncia la firma del preliminare con il gruppo Friedkin: "Accordo raggiunto nella notte, totale dedizione da parte dei nuovi proprietari nel guidare il club positivamente". Prime sensazioni anche per Friedkin: "Non vediamo l'ora di immergerci nella famiglia Roma"

ROMA, CLOSING DAY LIVE

Il preliminare d'acquisto per la cessione della Roma dal gruppo di James Pallotta a quello di Dan Friedkin è stato firmato nella notte tra mercoledì 5 e giovedì 6 agosto. Una giornata da ricordare e che entrerà nella storia del club giallorosso, con il comunicato emesso dalla società che conferma l'accordo tra le parti A margine della nota pubblicata dalla Roma, sono arrivate anche le prime parole dei diretti interessati.

leggi anche

Roma: Friedkin-Pallotta, firmato preliminare

James Pallotta, che si prepara a lasciare la guida del club dopo 8 stagioni da presidente, si è dichiarato fiducioso per il futuro dei giallorossi: "Sono lieto di confermare che abbiamo raggiunto un accordo con il Friedkin Group per la vendita dell’AS Roma. Questa notte abbiamo firmato i documenti e nei prossimi giorni lavoreremo assieme per completare il percorso formale e legale che porterà al passaggio di mano del Club. Negli ultimi mesi, Dan e Ryan Friedkin hanno dimostrato totale dedizione nel voler finalizzare questo accordo e nel guidare il club positivamente. Sono certo che saranno dei grandi futuri proprietari per la Roma".

I numeri della Roma di Pallotta

leggi anche

Siviglia-Roma, le probabili formazioni

Si sta per chiudere dunque l'era di James Pallotta alla guida della Roma: 8 stagioni, dal suo insediamento come presidente il 27 agosto 2012, che non hanno portato titoli nella bacheca giallorossa ma una costante partecipazione alle coppe europee, alle quali la Roma si è qualificata al termine degli ultimi sette campionati: il punto più alto della sua gestione è stata senza dubbio la semifinale di Champions League conquistata nel 2018 con Di Francesco in panchina, al termine della clamorosa rimonta effettuata sul Barcellona all'Olimpico (vittoria per 3-0 dopo aver perso 4-1 al Camp Nou). Se si fa eccezione per la stagione 2012-13, la prima di Pallotta presidente, conclusa con il derby perso contro la Lazio in finale di Coppa Italia e l'esclusione dalle coppe europee, la sua Roma è riuscita quasi sempre ad attestarsi nelle zone di vertice dalla classifica: tre secondi posti (due con Garcia e uno con Spalletti) e due terzi posti in Serie A, prima della sesta posizione del campionato 2018-19 e la quinta del torneo appena concluso. Più complicato il cammino europeo: eccezion fatta per la semifinale 2017-18, la Roma di Pallotta non è mai riuscita ad andare oltre gli ottavi di finale nè in Champions League nè in Europa League.

Friedkin: "Non vediamo l'ora"

leggi anche

Roma, con Friedkin può rientrare Petrachi

Prime parole da futuro presidente della Roma, anche se per concludere formalmente la trattativa si dovrà attendere la risoluzione di alcuni aspetti burocratici, anche per Dan Friedkin: "Noi tutti al Friedkin Group siamo felici di aver fatto i passi necessari a diventare parte di questa città e club iconici. Non vediamo l’ora di chiudere l’acquisto il prima possibile e di immergerci nella famiglia della Roma". Entro la fine del mese di agosto, come si legge nel comunicato, la trattativa si dovrebbe concludere in maniera definitiva e il passaggio di consegne alla guida della Roma diventerà effettivo, al termine di un'operazione da circa 591 milioni di euro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche