Sassuolo-Milan 1-2, gol e highlights: la decidono Leao e Saelemaekers

serie a

Gran partita, specie nel primo tempo, del Milan che vince al Mapei contro il Sassuolo 2-1 e conserva il primo posto in classifica a +1 sull’Inter. Gara aperta dal gol-record di Leao che segna dopo 6”76 realizzando la rete più veloce della storia della Serie A. Il raddoppio lo firma al 26’ Saelemaekers su ennesimo assist di Hernandez. Nel finale accorcia Berardi. Rossoneri a quota 31, il Sassuolo resta a 23

LA FOTOSEQUENZA DEL GOL DI LEAO

SASSUOLO-MILAN 1-2 (Highlights - Pagelle)

1' Leao (M), 26' Saelemaekers (M), 89' Berardi (S)

 

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan (61' Muldur), Marlon, G. Ferrari, Rogerio (46' Kyriakopoulos); M. Lopez, Bourabia; Berardi, Traore (86' Obiang), Djuricic (57' Boga); Defrel (46' Caputo). All. De Zerbi

 

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kalulu, Romagnoli, Hernandez; Tonali (46' Krunic), Kessié; Saelemaekers (79' Castillejo), Diaz (57' Hauge), Calhanoglu (86' Maldini); Leao. All. Pioli

 

Ammoniti: Berardi, Kessie, Calabria, Romagnoli

 

Un segnale importante lanciato al campionato dopo i due pareggi consecutivi con Genoa e Parma. Una vittoria su un campo difficile come quello di Reggio Emilia contro un avversario ambizioso come il Sassuolo. Il Milan non molla il primo posto e rilancia: il 2-1 maturato al Mapei è un segnale molto forte di compattezza, identità e qualità di una squadra ancora alle prese con le tante assenze degli uomini chiave, ma capace di gettare il cuore oltre l'ostacolo oltre che di manifestare un gioco efficace anche con i giovani. E' stata una bella gara a Reggio Emilia con un Milan dominante nel primo tempo e un Sassuolo migliore nella ripresa che ha, fino alla fine, cercato il pareggio. C'è da dire che il gol lampo realizzato da Leao (il più veloce nella storia della Serie A e dei top 5 campionati europei dopo 6"76) ha agevolato l'avvio dei rossoneri. La rete di Saelemaekers al 26' sembrava aver messo in ghiaccio il match, ma il gol su punizione trovato nel finale di gara ha acceso gli ultimi minuti nei quali la squadra di Pioli ha saputo difendersi e portare a casa un risultato preziosissimo.

 

Pioli ha rimescolato le carte nell'undici iniziale: Diaz vince il ballottaggio con Hauge, dentro ancora Tonali e Leao unica punta con Saelemaekers dal 1'. Scelte obbligate anche per De Zerbi che pensa alla staffetta Defrel-Caputo, schiera Traore e non Boga e al posto dello squalificato Locatelli inserisce Bourabia. L'avvio, è il caso di dirlo, è tutto del Milan: fischio d'inizio, Calhanoglu punta la porta del Sassuolo, lascia a Leao che fulmina Consigli dopo una manciata di secondi. Milan già in vantaggio. Il Sassuolo accusa il colpo, il Milan difende e riparte, gioca con qualità e segna con Calhanoglu ma la rete viene annullata dal VAR per un fuorigioco in avvio d'azione. Tuttavia la rete del raddoppio arriva al 26' quando Hernandez galoppa su tutta la fascia sinistra e serve in mezzo un gran pallone che Saelemaekers deve solo spingere alle spalle di Consigli. Con il 2-0 in tasca, il Milan cerca di non esporsi alle avanzate del Sassuolo, prova a controllare e a rendersi pericoloso. Le occasioni non mancano ma i portieri disinnescano bene.

 

Nella ripresa ci si attende la reazione dei padroni di casa. De Zerbi inserisce Caputo subito, successivamente Boga, Pioli lascia a riposo Tonali per un piccolo fastidio muscolare e inserisce Krunic. La trama della gara è chiara: il Sassuolo riversato in avanti e il Milan ad agire negli spazi concessi. Donnarumma deve intervenire su una bella conclusione di Bourabia e Consigli vola a parare un tiro del neo entrato Hauge. Il Milan sembra difendere senza grossi affanni, ma il Sassuolo comunque ci prova. Romagnoli stende Boga al limite dell'area: punizione che Berardi calcia trovando la deviazione di Hauge per il 2-1 che accende il finale. Milan chiuso all'indietro a difendere i tre punti e Sassuolo confusamente in avanti. La difesa rossonera regge, arrivano i tre punti che consentono al Milan di mantenere il primo posto in classifica con un punto di vantaggio sull'Inter.

1 nuovo post
Leao ha segnato contro il Sassuolo il gol più veloce della Serie A. Ecco chi ha 'battuto'. LA CLASSIFICA
- di Redazione SkySport24
E' iniziato il secondo tempo
- di Redazione SkySport24
Cambio!
46' Escono Defrel e Rogerio, entrano Caputo e Kyriakopoulos
- di Redazione SkySport24
Cambio!
46' Esce Tonali, entra Krunic
- di Redazione SkySport24
Bellissimo primo tempo al Mapei Stadium soprattutto per merito del Milan. Leao segna il gol più veloce della storia della Serie A dopo 6”76. Il VAR annulla una rete a Calhanoglu per fuorigioco. Ma il raddoppio rossonero arriva comunque al 26’ dopo una volata travolgente di Theo Hernandez che serve a Saelemaekers un pallone che va solo spinto alle spalle di Consigli. Tentativo di reazione del Sassuolo con Berardi, ma la squadra di De Zerbi è imprecisa in avanti
- di Redazione SkySport24
45' Ci saranno tre minuti di recupero
- di Redazione SkySport24
La rete di Rafael Leao dopo 6 secondi e 76 centesimi dal calcio d'inizio di Sassuolo-Milan è la più rapida realizzata nella storia della Serie A. GUARDA LA FOTOSEQUENZA
- di Redazione SkySport24
38' Tentativo su calcio di punizione di Calhanoglu che, però, calcia troppo debolmente per impensierire Consigli
- di Redazione SkySport24

Solo il Barcellona nel 1948 (18 gare) ha segnato due o più reti per più partite consecutive del Milan nel 2020 (15) nei cinque maggiori campionati europei.

- di Redazione SkySport24
31' Bell'azione del Sassuolo che non molla grazie a una bell'azione di Djuricic che serve Rogerio il quale mette in mezzo per Berardi che calcia dall'interno dell'area di rigore ci mette un piede Romagnoli che devia in angolo
- di Redazione SkySport24

Theo Hernández ha già servito tre assist in questo campionato in 12 partite giocate, tanti quanti quelli serviti nella scorsa stagione in 33 presenze.

- di Redazione SkySport24

Rafael Leão è il più giovane giocatore dei top-5 campionati europei ad aver segnato almeno tre reti in ciascuna delle ultime tre stagioni, si tratta inoltre dell'unico nato dopo il 1/1/1999.

- di Redazione SkySport24
La descrizione del gol: Brahim Diaz lavora un buon pallone all'interno dei propri trenta metri e poi lancia Hernandez che come un treno vola sulla corsia di sinistra, entra in area e serve Saelemaekers che non deve far altro che depositare alle spalle di Consigli per il 2-0 del Milan
- di Redazione SkySport24
Gol!
26' Raddoppio del Milan, gol di Saelemaekers
- di Redazione SkySport24
24' Il Sassuolo è sempre molto pericoloso quando recupera palla, ancora una volta viene imbeccato Berardi e ancora una volta il trequartista del Sassuolo è impreciso nella conclusione
- di Redazione SkySport24
23' La risposta del Sassuolo con un'azione individuale di Berardi che da destra converge sul sinitro prova la conclusione si allunga senza problemi Donnarumma
- di Redazione SkySport24
20' Tentativo da fuori area di Saelemaekers che raccoglie una respinta da calcio d'angolo, prova la conclusione con il pallone che finisce alto
- di Redazione SkySport24
20' Grande partenza per il Milan che è molto aggressivo e impedisce al Sassuolo di giocare e infine è molto abile nel proporsi in avanti
- di Redazione SkySport24
16' Dopo aver scampato il pericolo con il gol di Calhanoglu annullato, il Sassuolo ha ripreso con buona verve e sta provando a mettere in difficoltà il Milan
- di Redazione SkySport24

Da quando Opta raccoglie questo tipo di dato (nel 2004/05), la rete più rapida del Milan in Serie A risaliva ad ottobre 2013, realizzata da Sulley Muntari contro la Juventus ad ottobre 2013 (18 secondi).

- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche