Serie A, 15^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A

Serie A in campo per la prima giornata del 2021. Tutte e dieci le gare in programma domenica 3 gennaio, si apre con il lunch match di San Siro tra Inter e Crotone. Ben sette partite alle 15, il Milan capolista in scena a Benevento alle 18 mentre la Juve in posticipo ospita l'Udinese. Numeri e curiosità delle sfide in calendario

JUVE-UDINESE LIVE

BENEVENTO-MILAN LIVE 

Inter-Crotone, domenica 3 gennaio, ore 12:30

Sfida numero 4 in Serie A tra le due squadre e precedenti leggermente favorevoli ai nerazzurri (2 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta). Nelle gare disputate nella massima serie contro i calabresi, i nerazzurri sono sempre andati in rete (7 gol totali). L'Inter inoltre è imbattuta contro le squadre neopromosse dal settembre 2018: da quel momento 11 vittorie e 2 pareggi contro club provenienti dalla Serie B. I nerazzurri hanno una buona tradizione quando giocano la prima partita dell'anno in casa: imbattuti nelle ultime 10 occasioni (7 vittorie e 3 pareggi), l'ultima sconfitta è arrivata nel 1994 contro l'Atalanta. Buon momento di forma per il Crotone, che ha raccolto 7 punti nelle ultime 4 giornate.

Atalanta-Sassuolo, domenica 3 gennaio, ore 15

14 i precedenti in Serie A tra le due squadre e bilancio che sorride nettamente all'Atalanta. I nerazzurri hanno infatti vinto 8 volte, mentre sono soltanto 2 i successi del Sassuolo (4 pareggi). L'Atalanta ha inoltre vinto tutte le ultime 6 sfide contro i neroverdi, segnando addirittura 22 gol (media di 3,7 a partita). In tutte le gare interne con il Sassuolo, però, i bergamaschi hanno sempre concesso almeno una rete agli avversari. Da metà ottobre ad ora, il Sassuolo ha ottenuto 6 punti in più dell'Atalanta: 19 contro 13. Nelle ultime quattro stagioni, l'Atalanta ha sempre vinto la prima gara dell'anno in Serie A, mentre il Sassuolo ha trovato il successo nel primo match dell'anno soltanto 1 volta su 8.

Cagliari-Napoli, domenica 3 gennaio, ore 15

Napoli in netto vantaggio nelle 68 gare giocate in Serie A contro il Cagliari. Gli azzurri hanno trovato il successo in 30 occasioni, mentre i rossoblù hanno conquistato la vittoria 14 volte (24 pareggi). Ultimamente, per il Cagliari il Napoli rappresenta quasi un tabù: i sardi hanno infatti vinto soltanto una delle ultime 20 sfide contro il club del presidente De Laurentiis (poi 5 pareggi e 14 sconfitte). Nelle ultime 5 gare interne, inoltre, il Cagliari non solo ha sempre perso, ma non ha mai trovato il gol: è una striscia record di gare interne consecutive senza reti contro una singola avversaria. Il Napoli cercherà di cambiare rotta dopo un ultimo periodo complicato: gli azzurri nelle ultime tre gare hanno raccolto un solo punto e non arrivano a quattro gare senza successi dal dicembre 2019, inoltre hanno perso le ultime due gare in trasferta e non vanno ko fuori casa per tre giornate di fila dall'aprile 2016. 

Fiorentina-Bologna, domenica 3 gennaio, ore 15

BUON ANNO!

Capodanno 2021, gli auguri dei calciatori. FOTO

Viola avanti nei confronti diretti con i rossoblù (54 vittorie contro 38, 44 pareggi) e imbattuti nelle sfide in Serie A dal 2013 (8 vittorie e 4 pareggi, con 8 clean sheet). La Fiorentina è reduce dal successo sulla Juventus e non vince due partite di fila in Serie A dalle ultime due gare dello scorso campionato. Nelle ultime tre uscite interne, la Fiorentina ha sempre fatto 1-1: non trova quattro pareggi di fila dal marzo 2019. Discorso simile per il Bologna, che ha pareggiato le ultime tre gare in Serie A per la prima volta dall'ottobre 2016: l'ultima volta che i rossoblù arrivarono a quattro pari consecutivi fu nell'aprile 2013.

Genoa-Lazio, domenica 3 gennaio, ore 15

Equilibrio perfetto nei 100 precedenti tra Genoa e Lazio: 37 vittorie ciascuno e 26 pareggi. Nell'ultimo periodo, però, qualche difficoltà per i rossoblù, che hanno vinto soltanto 2 delle recenti 10 gare contro i biancocelesti (poi 2 pareggi e 6 sconfitte). La squadra di Ballardini, che ha vinto l'ultima gara, in questo campionato non è mai riuscita a fare punti per due partite consecutive. La Lazio è invece reduce da un ko in trasferta e non perde due gare di fila fuori casa dal settembre 2019. 

Parma-Torino, domenica 3 gennaio, ore 15

32 precedenti in Serie A e bilancia che pende a favore del Parma, che ha vinto 15 sfide contro le 5 del Torino (12 pareggi). Dal suo ritorno nella massima serie (2018/19), i gialloblù sono imbattuti contro i granata (2 vittorie e 2 pareggi) e il Toro non vince al Tardini dal 2015. Entrambe le squadre sono in difficoltà: il Parma (13 gol) ha il peggior attacco, il Torino (8 punti) è all'ultimo posto in classifica.

Roma-Sampdoria, domenica 3 gennaio, ore 15

Sfida numero 125 in Serie A tra le due squadre. La Roma, che in totale ha vinto 50 incontri, non perde da 4 gare contro i blucerchiati. La Samp, che contro i giallorossi ha totalizzato 39 successi, in questo campionato ha già vinto 3 delle ultime 7 trasferte e non fa meglio dal 2004/05. La gara all'Olimpico non termina in pareggio (35 quelli complessivi tra le due squadre) dal 2012: da quel momento, 5 vittorie per la Roma e 2 per la Sampdoria. Gara da ex per Claudio Ranieri: l'attuale allenatore blucerchiato ha guidato in due occasioni i giallorossi, ottenendo il 56,2% di vittorie in 73 partite in Serie A.

Spezia-Verona, domenica 3 gennaio, ore 15

Incontro inedito in Serie A tra le due squadre. Negli ultimi 5 confronti tra Serie B e Coppa Italia, avvenuti tra il 2013 e il 2019, sono arrivate 4 vittorie gialloblù e un successo dei liguri. Lo Spezia è reduce da due ko consecutivi e potrebbe perdere per la prima volta tre gare di fila in Serie A, mentre il Verona è imbattutto da cinque trasferte: in caso di risultato positivo, rimarrebbe senza sconfitte fuori casa per sei gare consecutive per la prima volta dal 2000.

Benevento-Milan, domenica 3 gennaio, ore 18

Nei due precedenti in Serie A, il Benevento è imbattuto con il Milan (1 vittoria e 1 pareggio). I giallorossi hanno conquistato il loro primo storico punto nella massima serie, dopo 14 sconfitte consecutive, proprio contro i rossoneri (2-2) nel dicembre 2017 grazie a un gol del portiere Brignoli nei minuti di recupero. Il Benevento è in un ottimo momento e potrebbe raggiungere per la seconda volta nella sua storia il traguardo delle due vittorie interne consecutive in A (unico precedente nel gennaio 2018). Il Milan è in testa alla classifica ed è imbattuto da 14 trasferte in Serie A: è la miglior striscia esterna per i rossoneri dal 2004. Il Milan inoltre non perde la prima gara dell'anno disputata fuori casa dal 1997: nelle ultime 9 uscite, 8 vittorie e 1 pareggio. Sarà la seconda sfida di Pippo Inzaghi allenatore contro il suo passato: nell'unico precedente, quando guidava il Bologna, arrivò un pareggio contro il Milan.

Juventus-Udinese, domenica 3 gennaio, ore 20:45

La Juventus, che in totale ha vinto 62 gare contro i friulani in Serie A, dopo una striscia di cinque successi di fila ha perso nello scontro più recente, quello dello scorso luglio. L'Udinese, che in totale ha raccolto 13 successi, non vince due partite di fila contro gli attuali campioni d'Italia dal 1962. In tutte le ultime 9 gare di Serie A contro l'Udinese, la Juve è sempre andata in gol: l'ultima volta in cui non ci è riuscita risale all'agosto 2015. La squadra di Pirlo non vince da due gare e potrebbe rimanere a secco di vittorie per tre partite consecutive in Serie A per la prima volta dal 2015/16. Nel 2021 Cristiano Ronaldo scenderà in campo per il 20° anno solare consecutivo. Il portoghese ha segnato in 6 delle 19 prime gare di ciascun anno solare e potrebbe trovare il 20° gol stagionale tra club e Nazional per la 15^ volta consecutiva.