Roma, El Shaarawy si presenta: "Mi serve tempo. Dzeko è sereno, tornerà importante"

ROMA
©LaPresse

L'attaccante ha parlato in conferenza stampa della sua nuova avventura in giallorosso: "Voglio scrivere un nuovo capitolo importante con questa maglia, non vedo l'ora di iniziare. Devo ritrovare la forma migliore e sto già lavorando per questo. Dzeko? Sta bene e tornerà importante per noi. Felice di questa accoglienza, è importante sentire la vicinanza della società. Vogliamo la Champions e punto agli Europei"

DZEKO TORNA AD ALLENARSI IN GRUPPO: LE NEWS

Di nuovo insieme, un anno e mezzo dopo l'ultima volta: Stephan El Shaarawy è pronto ad iniziare la sua seconda avventura con la Roma. Arrivato in giallorosso dopo essersi svincolato dallo Shanghai Shenhua, l'attaccante classe '92 si è presentato ufficialmente in conferenza stampa e ha fatto il punto sulle sue condizioni fisiche: "A ottobre fu una situazione particolare, a volte i tempi non coincidono. Adesso sono felice di essere tornato alla Roma - ha detto El Shaarawy - e non vedo l'ora di ricominciare, ho tanto entusiasmo e voglio scrivere un nuovo capitolo importante con questa maglia. Dopo la Nazionale sono stato fermo qualche mese, mi sono allenato da solo e ho cercato di fare il massimo per mantenere una buona condizione. Avrò bisogno di un po' di tempo per arrivare alla condizione migliore, ma abbiamo già stilato un programma con i preparatori e stiamo lavorando".

"Dzeko è sereno, contento di averlo ritrovato"

ROMA

Mayoral è il nuovo Dzeko? Il confronto in stagione

El Shaarawy ha poi parlato delle prime impressioni su Fonseca e inevitabilmente ha affrontato la questione relativa al futuro di Edin Dzeko, che è tornato a lavorare in gruppo: "Con l'allenatore ci siamo confrontati il primo giorno che sono arrivato - ha proseguito -, l'attacco non è stato stravolto rispetto a quando c'ero io, il sistema di gioco è simile a quello di Di Francesco. Io sono a disposizione per ricoprire tutti i ruoli nel reparto offensivo. La concorrenza? Non è mai un timore, quando giochi ad alti livelli ti confronti con giocatori di qualità e questo rappresenta uno stimolo. Più concorrenza c'è, più sono alte le possibilità di vincere". Pochi dubbi su Dzeko: "Edin è sereno e con il sorriso, sono contento di averlo ritrovato. È un giocatore di grande personalità e tutti conosciamo le sue qualità. Troverà da solo la strada per tornare ad essere un giocatore importante per la Roma".

"Importante la vicinanza della proprietà"

SU SKY

Speravo de morì prima: prime foto della serie tv

A differenza della sua prima avventura in giallorosso, quando il presidente era Pallotta, El Shaarawy ha ritrovato la Roma guidata dai Friedkin: "La loro presenza a Trigoria conta tanto - ha spiegato -, per la squadra e per l'ambiente sentire la vicinanza della proprietà rappresenta una spinta maggiore. Ho trovato grande disponibilità da parte di tutti. Sono contento di trovare questa società, ho avuto un'accoglienza molto positiva. È come se non me ne fossi mai andato e tutti mi hanno subito dimostrato grande fiducia, dal presidente all'allenatore e Tiago Pinto. Ora sta a me ripagare questa fiducia e spero di poterlo fare il prima possibile".

"In Cina esperienza particolare. Vogliamo la Champions"

In chiusura El Shaarawy ha parlato dell'avventura cinese e ha fissato gli obiettivi da raggiungere con la Roma: "Quella in Cina è stata un'esperienza molto particolare, condizionata dalla pandemia. Inizialmente mi sono alternato tra club e Nazionale, sono anche riuscito a vincere il mio primo trofeo da professionista sul campo ed è stata una soddisfazione che mi porto dentro. Poi siamo stati fermi per sette mesi e a livello calcistico non è stato semplice. Dove colloco la Roma in questo campionato? È un club che negli anni si è sempre posto l'obiettivo della Champions e anche di più, ha sempre avuto le potenzialità per arrivare in alto. Questo campionato è avvincente, tante squadre si sono rinforzate. Qui ho trovato un gruppo che si aiuta molto ed è una cosa importante: quando si rimane uniti, si esce anche dai momenti difficili. Il nostro obiettivo è arrivare in Champions e dobbiamo pensare di partita in partita, perché così si raggiungono risultati importanti. A livello personale - ha concluso -, vorrei iniziare come nel 2016 per guadagnarmi un posto per l'Europeo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.