Pioli dopo Milan-Udinese: "Siamo delusi da questa prestazione, normale aspettarsi di più"

milan

L'allenatore rossonero dopo il pareggio interno con l'Udinese: "Gara difficile, ma era normale aspettarsi di più. Loro si chiudono molto bene, servivano le caratteristiche di Calhanoglu e Ibra e invece siamo stati meno veloci del solito e poco bravi nell'uno contro uno. Siamo delusi da questa prestazione, la nostra è una squadra ambiziosa che vuole sempre vincere". Poi un pensiero ad Astori: "Si dice che tutto passa, ma lui è sempre con noi"

Il Milan soffre contro l'Udinese, va sotto dopo il gol di Becao ma evita la sconfitta nel recupero grazia a un rigore di Kessié. I rossoneri non vanno oltre l'1-1 a San Siro, fallendo l'opportunità di avvicinarsi all'Inter in attesa del posticipo dei nerazzurri contro il Parma. Questo il commento di Stefano Pioli: "È normale aspettarsi di più, ma sapevamo della difficoltà della gara – ha dichiarato l'allenatore rossonero a Sky Sport – Avevamo davanti una squadra molto chiusa difensivamente, dovevamo essere più bravi nei duelli e serviva qualcosa in più. Ma non avevamo le caratteristiche adatte, sarebbe stato meglio avere Ibra e Calhanoglu mentre gli attaccanti che erano in campo sono più bravi nell'attaccare gli spazi. La nostra identità è chiara ma le partite vanno sviluppate anche a seconda degli avversari, noi siamo stati meno veloci del solito nel muovere la palla e poco bravi nell'uno contro uno. Ma i dubbi non devono arrivare dopo una prestazione non ottimale, tra l'altro contro una squadra che sta facendo bene. Il nostro rimpianto è il gol subito, perché non avevamo concesso quasi niente. Siamo delusi da questa prestazione, ma la nostra è una squadra ambiziosa che cerca di vincere la partita, quando non ci riusciamo non possiamo essere soddisfatti. Ma ora pensiamo alla prossima gara".

"Tonali fuori per precauzione, da valutare"

leggi anche

Un rigore al 96' salva il Milan: 1-1 con l'Udinese

Tante assenze pesanti per il Milan, con Pioli che è stato costretto a sostituire anche Tonali: “Sandro è uscito in via precauzionale per una contrattura ai flessori da valutare nei prossimi giorni. Gli altri giocatori sono tutti da valutare ma difficilmente recupereranno per la prossima partita, speriamo lo facciano presto perché avremo tanti impegni ravvicinati".

"Astori? Si dice che tutto passa, ma lui è sempre con noi"

Un pensiero, infine, a Davide Astori: "A volte le coincidenze rendono strani questi momenti, anche quel giorno dovevamo giocare contro l'Udinese. Si dice che tutto passa, non è così per chi ha conosciuto Davide. Lui è sempre con noi".

Kessié: "Due punti persi, rialziamo subito la testa"

leggi anche

Massara: "Grati al club per sforzi sui rinnovi"

Queste, invece, le parole di Kessié: "Abbiamo cercato i tre punti perché ne avevamo bisogno, ma sono due punti persi. Però mancano tante partite, dobbiamo alzare il livello per andare più forti perché questa partita non l'abbiamo fatto bene. Male nella gestione della palla, può capitare ma dobbiamo alzare subito la testa perché si gioca ogni tre giorni. Il nostro obiettivo da inizio stagione è la Champions, ora siamo attaccati al primo posto e allora dobbiamo lottare fino alla fine. Nove gol? Anche tirare i rigori non è facile. Ma l'importante è aiutare la squadra".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport