Parma-Crotone, Simy supera Martins: "Vittoria per la dignità. Futuro? Non ne parlo ora"

Serie A
©LaPresse
simy_crotone_parma

Con la doppietta al Parma l'attaccante firma il 4-3 del Crotone al Tardini e supera Obafemi Martins come miglior marcatore nigeriano nella storia della Serie A.  "Raggiungere traguardi del genere in un campionato difficilissimo come quello italiano è bello ma non posso essere contento al 100 per cento. Contano i risultati di squadra. Ho rispetto per la mia gente per parlare del futuro: ora non posso pensare ad altro"

PARMA-CROTONE 3-4, GOL E HIGHLIGHTS: VIDEO

"Abbiamo conquistato una vittoria per la nostra dignità". Con la sua doppietta, Nwankwo Simy ha contribuito al 4-3 del Crotone sul campo del Parma, successo che permette ai calabresi di interrompere una serie negativa di sei ko consecutivi. "Meritavamo da tanto la vittoria - racconta a Sky Sport - il gruppo è sempre stato unito, non abbiamo mai mollato però forse non siamo stati all'altezza di questo campionato. Adesso mancano cinque gare, dobbiamo fare più punti possibile per chiudere dignitosamente".

"Futuro? Troppo rispetto per Crotone per parlarne ora"

leggi anche

Insulti razzisti, cittadinanza simbolica a Simy jr

A Crotone dal 2016, Simy ha segnato 54 reti in 165 partite con i rossoblù tra A e B. Un legame forte, reso ancora più solido dalla cittadinanza onoraria consegnata a suo figlio a fine marzo dopo un grave episodio di cyber-razzismo, che traspare anche quando il 28enne nigeriano parla di futuro. "Non ci penso - la sua risposta a Sky - ho troppo rispetto per la mia gente per parlare del futuro: ora non posso pensare ad altro".

"Orgoglioso del sorpasso a Martins"

Con la doppietta del Tardini Simy è diventato il miglior marcatore nigeriano nella storia della Serie A, superando l'ex Inter Obafemi Martins. Il centravanti del Crotone, 19 centri in stagione, ha toccato quota 29 reti nel massimo campionato italiano, eguagliando e scavalcando l’ex Inter in una sola partita. "Raggiungere traguardi del genere in un campionato difficilissimo come quello italiano è bello, però non posso essere felice al 100 per cento. Conta la squadra" spiega facendo riferimento all'ultimo posto del Crotone, destinato alla retrocessione in B. "Stiamo facendo fatica e non posso essere contento".

Cosmi: "Non credo che Simy rimarrà a Crotone in B"

Del presente e del futuro di Simy ha parlato dopo la vittoria di Parma anche Serse Cosmi. "Non credo rimarrà in B - spiega l'allenatore del Crotone a Sky - perché merita di vivere palcoscenici come questo o andare all’estero. In B ne ha fatti 20, quest’anno rischia di farne altrettanti: 40 gol in due anni sono tantissimi. Ha una freddezza incredibile. Andrà via da Crotone per vivere una situazione migliore ma credo debba ringraziare Ursino, Vrenna e i compagni che lo hanno valorizzato". Cosmi commenta anche il risultato del campo: "Questa verrà archiviata come una partita di fine stagione, ma è un peccato perché questa squadra è sempre stata dentro le partite e veniva da sei gare in cui perdeva di un gol di scarto. Una volta preso il 3-2 abbiamo visto i mostri. Facciamo errori che non sono da questa categoria ma è un peccato perché questa squadra propone e diverte. Io ero considerato un risultatista, ora gioco ma perdiamo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche