Salernitana-Lazio, Sarri: "Passi avanti, ora serve continuità. E senza Europa League..."

LAZIO

Le parole dell'allenatore dopo il netto successo esterno contro la Salernitana. "Nelle ultime cinque gare abbiamo perso solo con l'Inter: stiamo migliorando, ma adesso dobbiamo mantenere questa continuità. Senza le gare dopo l'Europa League la classifica sarebbe interessante. Milinkovic può diventare grande, Immobile cresce sempre più. E Lazzari paga colpe non sue. Mercato? Sto studiando l'indice di liquidità, ma alcune questioni non sono chiare..."

LAZIO-UDINESE LIVE - SALERNITANA-LAZIO 0-3: GOL E HIGHLIGHTS

Due gol di Immobile nel primo tempo e la rete di Lazzari nella ripresa: tutto facile per la Lazio, che nella 22^ giornata di Serie A ha battuto 3-0 una Salernitana parecchio rimaneggiata a causa dei diversi casi di Covid. Soddisfatto Maurizio Sarri, che al termine della partita ha commentato la prova dei suoi: "Considerando quello che ricerchiamo negli ultimi mesi - le parole dell'allenatore biancoceleste - stiamo facendo dei passi in avanti. Nelle ultime cinque partite abbiamo fatto 10 punti e abbiamo perso solo con l’Inter, facendo anche una prestazione discreta, quindi un minimo di continuità sta arrivando. Poi in queste gare tanto dipende da diverse situazioni, ad esempio il Covid è uno spauracchio per tutti: ti trovi a preparare una partita e poi ne devi fare completamente un’altra. Adesso spero che questa continuità rimanga intatta. La squadra ha un buon livello caratteriale, poi magari non riesce ad arrivare carica in tutte le partite. Ma se togliamo le gare dopo l'Europa League, la classifica sarebbe interessante. Purtroppo non riusciamo a recuperare nelle 70 ore e questo ci penalizza molto".

"Milinkovic un top. Immobile gioca per la squadra, Lazzari paga colpe non sue"

CALCIOMERCATO

Lazio, Muriqi piace al CSKA Mosca: la situazione

Inevitabile un commento sui protagonisti della partita, a partire da Milinkovic-Savic: "Io ho avuto la fortuna di allenare centrocampisti di grandissimo livello come Kanté, Kovacic, quelli della Juve o anche Zielinski e Hamsik, che è stato molto sottovalutato. Milinkovic-Savic rientra tra questi. Negli ultimi due mesi ha fatto un percorso di concretezza che lo può portare davvero ad un grande salto di qualità. Prima perdeva palloni e contrasti in maniera banale, ora gioca con molta meno superficialità. È chiaro che poi le qualità sono quelle che sono e per questo può diventare davvero roba grossa". Parole al miele anche per Ciro Immobile e Manuel Lazzari: "Ciro ha fatto un altro passo in avanti - ha aggiunto Sarri a Dazn -, tutti dicevano che era bravo in area e meno a giocare con la squadra, invece è migliorato molto in questo. In area è micidiale, ora lavora con i compagni e la cosa che mi fa contento è che questo non gli pesa a livello di gol segnati, anzi. Lazzari? Lui paga colpe probabilmente non sue a livello di scelte, essendo una squadra che non è riuscita a trovare grande stabilità difensiva. Non ci possiamo permettere un difensore più bravo a spingere che a difendere. Speriamo di potercelo permettere in futuro".

"Indice di liquidità? Sto studiando, ma alcune cose non sono chiare..."

LA QUESTIONE

Sarri: "Mercato, problemi con indice di liquidità"

Infine una battuta sul calciomercato e l'indice di liquidità, questione oggetto di critiche nelle scorse settimane: "Sto cominciando a studiare - ha concluso Sarri -, quello che non capisco è che ci sono squadre indebitate e che hanno l’indice di liquidità a posto. Ho capito che se esce qualcuno potrà essere rimpiazzato, se non esce nessuno si rimane così. La società sa di cosa ho bisogno".