Cagliari-Fiorentina, Mazzarri: "Due punti buttati, ho rotto tre porte nello spogliatoio"

CAGLIARI

Rabbia e delusione per l'allenatore rossoblù, che nel postpartita ha commentato così il pareggio contro la Fiorentina: "Era una gara già vinta e l'abbiamo buttata via. Non si può subire un gol come quello che abbiamo preso: io so chi ha fatto una leggerezza, ma qui non posso dirlo. E negli spogliatoi ho rotto tre porte!"

NAPOLI-SALERNITANA LIVE - SPEZIA-SAMP E TORINO-SASSUOLO LIVE

"Abbiamo buttato via due punti". Rabbia e delusione per Walter Mazzarri, che non usa mezzi termini per commentare il pareggio interno contro la Fiorentina nel lunch match della 23^ giornata di Serie A. Tanta amarezza per l'allenatore del Cagliari, che ha incassato il pari viola dopo essere rimasto in superiorità numerica per l'espulsione di Odriozola e aver fallito il colpo del ko con Joao Pedro su calcio di rigore: "Era una partita già vinta - ha detto Mazzarri a Sky Sport nel post gara -, quando la squadra avversaria rimane in dieci e hai il rigore dalla tua parte bisogna portare a casa il risultato. Può succedere di sbagliare il rigore, ma in dieci contro undici bastava continuare a giocare. Sono stati buttati via due punti che sarebbero stati meritatissimi, abbiamo concesso alla Fiorentina di pareggiare solo per leggerezza e stupidità nostra. Sono davvero arrabbiato per aver buttato via la vittoria in questo modo, ma devo anche fare i complimenti ad alcuni ragazzi. Obert era all'esordio, altri hanno giocato senza allenamento. Tanti erano debilitati dal Covid. Ma aver perso una palla in quel modo, in superiorità numerica, è delittuoso. Questo risultato lo digerisco veramente male, sono due punti buttati. Per loro quello del gol del pareggio è stato l'unico tiro in porta del secondo tempo. Bisogna crescere da questo punto di vista".

"Assurdo subire un gol così, parlerò con i responsabili"

vedi anche

Cagliari-Fiorentina 1-1 HIGHLIGHTS

L'allenatore del Cagliari si è poi soffermato sull'azione che ha portato al pareggio della Fiorentina e ha svelato di aver reagito male nello spogliatoio: "Il gol di Sottil? Guarda cosa abbiamo combinato... Io ho rotto uno spogliatoio - ha ammesso Mazzarri -, poi parlerò con i giocatori. Io so chi ha fatto una leggerezza pazzesca ma non lo posso dire, poi lo dirò in faccia. Qui preferisco non parlarne. Diciamo che andava affrontato Sottil prima, diciamo solo questo. È il motivo per cui ho rotto tre porte. In dieci contro undici e in vantaggio è come se avessimo fatto di tutto per prendere un contropiede. Meglio non pensarci". E in chiusura anche un pensiero sul prosieguo della stagione: "Con questi due punti persi potevamo già essere quartultimi, da quando abbiamo preso delle decisioni la situazione è cambiata. Nel girone di andata abbiamo buttato via troppi punti, appena abbiamo fatto qualcosa di quello che avevo suggerito la situazione è cambiata. Ma non abbiamo ancora fatto niente. Però da quattro o cinque partite meritiamo sempre molto. Puntando sull’organizzazione e facendo le cose bene si vede che cambia tutto, come è già successo in altre società in cui ho lavorato. Speriamo di continuare".