Probabili formazioni Serie A della 38^ giornata: le news dai campi

le probabili
©Getty

Tutte le ultime direttamente dagli inviati di Sky Sport. Contrordine in casa Juve: Dybala gioca.  Pioli non cambia, dentro gli stessi di settimana scorsa. Inter con Dzeko che risale nelle quotazioni. Immobile è ancora fuori. Salernitana senza Ederson. Cagliari al gran completo. Napoli senza Lozano. Atalanta: passerella per Ilicic?

SALERNITANA-UDINESE E VENEZIA-CAGLIARI LIVE

Siamo all’ultimo capitolo della saga ma il finale è ancora tutto da scrivere. Di certo c’è che lo scudetto resterà un altro anno a Milano ma su quale sponda? E là dietro invece chi riuscirà a rimanere ancora in Paradiso? L’ultima giornata di campionato durerà tre lunghi giorni. Per quelli del “fantacalcio fino alla fine” sarà la solita lotteria: tante squadre non hanno più nulla da chiedere al campionato e proporranno nomi a sorpresa ma sappiamo bene invece chi metterà in campo i ‘titolarissimi’.

Ultimo sforzo anche per la super squadra degli inviati di Sky Sport. Non dimentichiamo il loro preziosissimo lavoro durato oltre 9 mesi. Prima del meritato riposo c’è ancora lavoro: ballottaggi, esordi e tutto ciò che può portare in dote la 38ma giornata è pronto ad essere spiegato a tifosi e fantallenatori. E allora partiamo con l’ultimo giro dai ritiri.

 

GENOA-BOLOGNA, sabato ore 17:15

 

Genoa, un paio di volti nuovi?

 

L’aritmetica retrocessione non dovrebbe sconvolgere l’XI titolare di Blessin. Il tecnico e la squadra onoreranno al meglio l’ultimo impegno prima dell’arrivederci. Probabile quindi che il grosso della formazione vista nelle ultime uscite resti inalterata. Badelj è uscito per problemi muscolari settimana scorsa ed è in pre allarme Hernani. Possibile anche che tocchi a Cambiaso mentre in attacco è ballottaggio tra Destro e Yeboah.

 

Bologna, non convocati Skorupski, Medel, Soumaoro e Soriano

 

MIhajlovic ha pubblicato l'elenco dei convocati e non figurano quattro titolari tra cui il portiere. A Marassi ci saranno i giovani Amey, Stivanello, Urbanski e Raimondo. Pronta una sorta di staffetta tra Kasius e De Silvestri col primo che potrebbe anche partire dal primo minuto. In mediana chance per Aebischer mentre in attacco c'è Barrow in pole. A sinistra titolare Dijks mentre Arnautovic è ancora il favorito ma occhio alla possibile prima di Raimondo

 

 

ATALANTA-EMPOLI, sabato ore 20:45

Atalanta, lesione al legamento per Muriel

A Milano, nell’ultima di campionato, lo avevamo visto più volte dolorante. Non è stata una gara fortunata quella di San Siro per Luis Muriel. Gli esami hanno evidenziato una lesione di primo e secondo grado al collaterale del ginocchio destro. Ovviamente il colombiano salterà l’ultimo impegno della Dea. Out anche Malinovskyi causa squalifica. In attacco Zapata pare aver recuperato e dovrebbe vincere il ballottaggio con Boga: Pasalic e Koopmeiners saranno a supporto. Possibile convocazione con passerella finale per Ilicic.

Empoli, due dubbi per Andreazzoli

Fascia sinistra e seconda punta/trequartista. Restano un paio di punti di domanda nell’XI titolare della squadra toscana impegnata in quel di Bergamo. Viti e Ismajli sperano, ma uno dei due potrebbe avere spazio solo a gara in corso. Parisi e Cacace sono testa a testa col primo in leggero vantaggio. Di Francesco non è al meglio (problema alla caviglia per lui) e quindi si scaldano sia La Mantia che Cutrone ma Verre e Henderson sono altre opzioni percorribili.

FIORENTINA-JUVENTUS, sabato ore 20:45

Fiorentina, Odriozola e Sottil in gruppo

CALCIOMERCATO

Juventus, Pogba sempre più tentato di dire 'sì'

Per l’ultima sfida di stagione (e che sfida!) Vincenzo Italiano ha ritrovato due pedine: in gruppo sono tornati infatti sia Sottil che Odriozola. Il secondo, fermo da un bel po’ di tempo, potrebbe avere anche una chance da titolare anche se Venuti ad oggi resta favorito. Indisponibile invece Maleh, fermato per un turno dal Giudice Sportivo. Italiano potrebbe anche non cambiare interpreti in attacco con Cabral che avrebbe ai suoi lati Nico Gonzalez e Saponara

Juventus, Allegri richiama Dybala

Paulo Dybala aveva chiesto ad Allegri di non giocare a Firenze. Il tecnico inizialmente voleva accontentarlo ma la notizia è che la 'Joya' giocherà: troppi assenti/acciaccati in casa bianconera. Nell'XI titolare di Firenze ci sarà Perin in porta: nel 3-5-2 gli esterni saranno Bernardeschi e Alex Sandro mentre in attacco spazio al duo Kean-Morata. tradotto: non gioca Vlahovic

LAZIO-VERONA, sabato ore 20:45

Lazio, Immobile non recupera. Out anche Luis Alberto

Salvo sorprese arriverà il titolo di capocannoniere della Serie A ma per Ciro Immobile non ci sarà la possibilità di aumentare il bottino: il suo problema al collo del piede non è totalmente superato e quindi Sarri pensa a Felipe Anderson come punta centrale con Pedro e Zaccagni ai suoi lati. Dietro non ci sarà lo squalificato Patric. Al centro tocca a Luiz Felipe in coppia con Acerbi mentre in mediana indisponibile Luis Alberto. Sicura quindi la titolarità di Basic

Verona, torna Faraoni ma niente Barak

“Mi dispiace ma non ci sarò contro la Lazio. A causa della frattura del dito del piede non potrò giocare l’ultima di campionato”. Queste le parole di Antonin Barak: il trequartista, tra le rivelazioni del campionato, ha annunciato via social la fine della sua stagione. Contro la squadra di Sarri quindi possibile coppia di trequartisti formata da Lasagna e Caprari mentre a destra rientra Faraoni che ha scontato il turno di squalifica. Per uno che torna c’è un che viene fermato per squalifica: in difesa mancherà infatti Gunter. In pole c’è Sutalo.

SPEZIA-NAPOLI, domenica ore 12:30

Spezia, campionato finito per un paio di titolari

La solita formazione di Thiago Motta non potrà essere protagonista della sfida contro il Napoli dato che mancheranno sicuramente due elementi che hanno chiuso in anticipo di 90 minuti la propria stagione. Gyasi infatti è squalificato mentre Reca, sostituito nel primo tempo nella gara contro l’Udinese, è già volato in Polonia per un consulto. Possibile esordio dal primo minuto per il giovane Bertola. In mediana Sala spera di ritrovare, almeno per l’ultimo turno, una maglia da titolare. Davanti invece ci sono un bel po’ di pretendenti: Kovalenko, Salcedo, Agudelo e perché no Antiste se la giocano ma le maglie a disposizione sono solo due.

Napoli, niente ballottaggio a destra

Hirving Lozano è già rientrato in Messico e nei prossimi giorni è previsto un intervento alla spalla. Stagione finita con 90 minuti d’anticipo per l’attaccante che quindi eviterà l’ennesimo ballottaggio. A destra ci sarà Politano. In difesa Zanoli spera in una passerella da titolare mentre in mediana c’è traffico: Lobotka, fresco di gol, si candida ma pare complicato scalzare Anguissa e Ruiz. Ovviamente ci sarà spazio a gara in corso. Davanti resta Osimhen con Mertens. Da verificare Insigne: il giocatore sta ovviamente bene ma potrebbe pensarla un po’ come Dybala. Il saluto del ‘Maradona’ potrebbe essere l’ultimo ricordo in maglia azzurra. Per ora non ci sono conferme ma senza eventualmente Insigne le opzioni riguardano Zielinski (con Mertens dirottato) e Ounas.

INTER-SAMPDORIA, domenica ore 18

Inter, Dzeko ne scavalca due

GRAN FINALE

Milan o Inter, i programmi delle eventuali feste

Tutti a disposizione per l’ultima di campionato. Testa alla Samp e orecchio a Reggio Emilia. Il titolo ha un solo incastro possibile ma si sa…finché c’è speranza…. Ed è per questo che Simone Inzaghi non abbassa il livello di attenzione. Quasi tutto l'XI titolare contro la Samp sarà quello che in tanti si aspettano: in difesa tocca a Bastoni, sulla corsia destra in superpole c’è Dumfries. Ancora da decidere però l'attacco: il tecnico pareva fortemente orientato sulla coppia Lautaro-Correa ma nelle ultime ore ha recuperato posizioni il buon Dzeko che ha scavalcato sia il 'Tucu' sia Alexis Sanchez

Sampdoria, Giampaolo avverte: "Niente brutte figure"

"Nulla è scontato e soprattutto fare brutte figure non piace a nessuno. Le partite si giocano". Questo il messaggio di Marco Giampaolo in vista dell’ultimo impegno in quel di San Siro. Il tecnico torna su quella che fu la sua panchina alla Scala del Calcio (sponda Milan) mentre il grande ex Candreva ritroverà qualche amico. Sabiri sogna una rete a San Siro mentre un altro ex, Sensi, non ci sarà. In difesa Yoshida è in pole per sostituire lo squalificato Colley. Per il resto il 4-4-1-1 blucerchiato non dovrebbe variare tra centrocampo e trequarti. Davanti Caputo ancora a parte, in pole Quagliarella.

SASSUOLO-MILAN, domenica ore 18

Sassuolo, rientro in difesa e in mediana

RECORD

Infinito Ibra: over 40 che hanno vinto lo scudetto

E’ stata la squadra più discussa e ‘cliccata’ degli ultimi giorni. Dionisi e i suoi saranno arbitri dello Scudetto. A livello di XI titolare c’è da segnalare il rientro dalla squalifica di Kyriakopoulos e il probabilissimo ritorno nella formazione di partenza di Maxime Lopez. In difesa ci sono Ayhan e Chiriches in lotta. A destra piccola speranza per Ruan. Davanti invece si va verso la conferma in blocco del quadrilatero “magico” con Scamacca punta di riferimento. Possibili opzioni a gara in corso sono Magnanelli e Defrel.

Milan, Kessié favorito per affiancare Tonali

I dubbi in casa Milan sono sempre gli stessi: la difesa non si tocca, così come buona parte dell’attacco. Cosa può cambiare? Solita risposta degli ultimi tempi: primo, il compagno di reparto di Tonali, secondo, il trequartista centrale. Pioli pare orientato ad andare con la conferma dell’XI visto contro l’Atalanta e quindi con Kessié al fianco di Tonali. Bennacer pronto dalla panchina. Krunic quindi è in pole sulla trequarti. Messias infine resta in svantaggio su Saelemaekers ma con solita staffetta già programmata.

SALERNITANA-UDINESE, domenica ore 21

Salernitana, porte girevoli a centrocampo

Ultimo sforzo per gli uomini di Nicola che possono centrare una salvezza che fino a qualche mese fa sembrava impossibile. I granata hanno in mano il proprio futuro: in mezzo al campo torna a disposizione Bohinen ma questa volta mancherà lo squalificato Ederson. Kastanos quindi può rimanere nel radar della titolarità. In difesa confermatissima la linea formata da Gyomber, Radovanovic e Fazio. In attacco invece sempre vivo il ballottaggio tra Verdi e Bonazzoli ma la via, guardando le ultime gare, sembra segnata: Verdi dall’inizio e Bonazzoli a gara in corso.

Udinese, rientra Becao. Out Silvestri

All’Arechi atmosfera infernale per l’Udinese di Cioffi che deve ancora sciogliere un po’ di dubbi a livello di formazione. In difesa torna Becao, Marì è reduce dalla rete contro lo Spezia ma non è detto che Nuytinck esca dalla formazione di partenza. Insomma le opzioni sono molteplici. Anche in mediana c’è chi dovrà gioco forza accontentarsi della panchina. Arlsan e Samrdzic sperano e uno dei due potrebbe anche farcela (a rischio c’è Makengo). Cambio in porta: Silvestri è stato operato e il titolare sarà Padelli. Davanti invece è duello tra Nestorowski e Pussetto. Possibile staffetta tra i due con il secondo nella formazione iniziale.

VENEZIA-CAGLIARI, domenica ore 21

Venezia, in tanti saltano l’ultimo ballo in A

Il Giudice Sportivo ha fermato Vacca e Okereke per un turno mentre il calcio “nelle parti intime” (come recita il comunicato ufficiale) è costato due turni di stop a Kiyine. In attacco Soncin ha annunciato che non ci saranno Henry e Aramu. Si apre quindi un ventaglio di possibili nomi a sorpresa a cominciare da Nani che potrebbe essere riproposto dal primo minuto al fianco di Johnsen

Cagliari, anche Goldaniga in gruppo

Tutti a disposizione in casa rossoblù. Goldaniga infatti ha lavorato regolarmente con i compagni e Agostini può quindi avere tutte le opzioni possibili. Davanti sempre favorito il duo Joao Pedro-Pavoletti mentre in mediana potremmo anche rivedere Nandez. La corsia sinistra dipenderà dal trio difensivo. Con l’utilizzo di Lovato al fianco di Altare e Ceppitelli, possibile che Lykogiannis agisca da esterno altrimenti il greco va in difesa e Dalbert in fascia.