Palermo-Bari, Stellone: "Ottima risposta, con questo atteggiamento possiamo centrare la promozione"

Serie B

Inizia con un pareggio l'avventura di Stellone sulla panchina rosanero: La Gumina segna il gol del vantaggio e il Palermo si ritrova anche in superiorità numerica per l'espulsione di Marrone. Nené però trova il pareggio. L'analisi di Stellone: "Abbiamo corso tanto, merito anche di Tedino. Domani gufiamo..."

PALERMO-BARI 1-1, NENÉ RISPONDE A LA GUMINA

SERIE B, PARTITE E ORARI DELLA 39^ GIORNATA

Inizia con un pareggio l'avventura di Roberto Stellone sulla panchina rosanero. Un pari che sa un po' di beffa, visto che i padroni di casa erano riusciti a passare in vantaggio a 10' dalla fine con La Gumina ed erano rimasti in superiorità numerica per l'espulsione di Marrone 5' dopo. Il neo-allenatore del Palermo ha commentato il match in conferenza stampa: "Se andremo con questo atteggiamento anche a Terni, sono convinto che faremo bene. Oggi la prestazione è stata buona ed è ciò che mi interessa di più, la risposta della squadra è stata ottima ed è merito di Tedino che l'ha allenata bene: ho trovato una squadra bene organizzata, facci i complimenti al mio predecessore. I giocatori - ha aggiunto Stellone - hanno corso molto e hanno messo in campo tanta intensità, contro un Bari che sappiamo quanto sappia giocare bene". Stellone nel complesso è soddisfatto del pareggio: "Dispiace per la gente venuta a sostenerci, ma abbiamo fatto un buon lavoro, non sempre si riesce a fare risultato anche quando ai punti lo si meriterebbe".

"Playoff? Domani ci tocca gufare..."

Sul discorso playoff, Stellone la vede così: "Dobbiamo essere decisi a partire dalla prossima contro la Ternana. Se avremo questo atteggiamento nelle altre partite potremo raggiungere la promozione. Saranno importanti anche i risultati di domani, ci tocca gufare - scherza Stellone, che poi conclude: "C'è da analizzare la condizione fisica di tanti giocatori, Struna compreso. Abbiamo bisogno di tutti, spero di recuperare chi non è al meglio e arrivare alla prossima partita con almeno 18 giocatori".

I più letti