Ascoli, Valeau: "Orgoglioso di essere qui, non vedo l'ora di iniziare"

Serie B
valeau_ascoli_sito

Il nuovo acquisto dell'Ascoli si presenta: "Arrivo in un club storico, sono orgoglioso. Avevo altre offerte ma questa era l'opportunità migliore, non vedo l'ora di iniziare". L'AD Leo: "Acquisto in linea con il progetto societario"

IL RADUNO DELL'ASCOLI

Nuovo rinforzo in prestito dalla Roma, Lorenzo Valeau è il primo volto nuovo della stagione dell'Ascoli. Primo acquisto chiuso dalla nuova società, subito a disposizione di Vincenzo Vivarini. L'esterno sinistro classe 1999 si è presentato così alla piazza bianconera: "Ringrazio l'Ascoli per avermi dato questa opportunità, sono orgoglioso di far parte di un club storico con una tifoseria di cui ho sentito tanto parlare e per la quale già so che dovrò dare il 300% - si legge sul sito ufficiale dell'Ascoli - Non vedo l'ora di iniziare, sono al servizio della squadra e vorrei aiutarla il più possibile. So che c'erano più club di B interessati a me, ma il mio procuratore mi ha consigliato l'Ascoli su tutte. Il paragone con Florenzi? E' dovuto alla mia duttilità, mi adatterò al ruolo che Vivarini riterrà opportuno. Ieri ho conosciuto l'allenatore e i nuovi compagni e mi hanno accolto molto bene, è un gruppo simpatico e l'impatto è stato ottimo, cercherò di assimilare il più possibile i consigli dei veterani e dell'allenatore". Valeau si presenta poi dal punto di vista calcistico: "Corsa e tecnica, ma dovrei lavorare più sul fisico. Ieri il Mister mi ha detto che non è il fisico a prevalere se hai tecnica. Non conoscevo nessuno dei miei nuovi compagni, ma so che lo scorso anno un altro ragazzo della Roma ha giocato qui, D'Urso; spero di mettermi in mostra come lui e come hanno fatto qui in passato tanti giovani. Il sogno? Sono nato e cresciuto a Roma, è chiaro che giocare un giorno in prima squadra sarebbe il massimo. Il mio ruolo? Ho iniziato come centrocampista intermedio e poi, per le mie doti di corsa, sono stato impiegato anche come terzino e quinto di centrocampo. Ho giocato nel 4-3-3, nel 3-4-3 e esterno d'attacco nel 4-2-3-1. Il numero di maglia che mi piacerebbe prendere? Il 27, spero non sia impegnato. Se ho un calciatore come modello? Mi piacciono i giocatori tecnici, ma non ho un nome in particolare da fare. Obiettivi? Speriamo di partire col piede giusto, poi sarà sempre il campo a parlare".

Leo: "Valeau acquisto in linea col progetto societario"

Queste, invece, le parole di benvenuto dell'amministratore delegato Andrea Leo: "E' con estremo piacere che oggi sono qui in veste ufficiale per presentare il primo volto nuovo dell'Ascoli 2018/19 – ha dichiarato - Lorenzo è giovane, come è giovane questa società. L'intento del club di crescere passa anche attraverso la crescita dei giovani e la scelta è caduta proprio su un ragazzo molto promettente al quale rivolgo un grande in bocca al lupo. A Lorenzo rivolgo il benvenuto del Presidente Tosti e del Patron Pulcinelli. Se sarà il primo acquisto di una lunga serie? Questa è una domanda che dovremmo rivolgere al Direttore Sportivo, ma posso dire che quello di Valeau è un acquisto in linea col progetto societario e poi i giovani sono molto  importanti per accrescere un  entusiasmo già palpabile".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche