user
10 agosto 2018

Serie B, Collegio di Garanzia: stop alla sentenza per i ripescaggi di Catania e Novara

print-icon
sta

Decisione rimandata al 7 settembre dal Collegio di Garanzia: accolto il ricorso di Ternana, Pro Vercelli e Siena sulla sospensiva cautelare

RIPESCAGGI SERIEB, COSA POTREBBE SUCCEDERE

LEGA SERIE B: CAMPIONATO A 19 SQUADRE

RABBIA ENTELLA, IL COMUNICATO

Stop alla sentenza che ammette Novara, Catania al ripescaggio in Serie B, accolto il ricorso di Ternana, Pro Vercelli e Siena sulla sospensiva cautelare: la decisione il 7 settembre. Lo ha stabilito il Collegio di Garanzia, presieduto da Franco Frattini. In sostanza, il Collegio di Garanzia ha accolto l'istanza cautelare invocata dai club di Ternana, Siena e Pro Vercelli (ma anche da Figc, Leghe di A, B e Lega Pro) e per l'effetto, "ha sospeso - si legge nella nota del Collegio - l'esecutività della decisione impugnata", vale a dire la sentenza di Tribunale federale nazionale e Corte d'appello federale della Figc che di fatto riammetteva tra i club con facoltà di ripescaggio anche quelli colpiti negli ultimi tre anni da illecito sportivo o amministrativo, vale a dire Catania e Novara. Stabilendo, inoltre, come data di decisione il 7 settembre. Di conseguenza, la Lega di B ha ritenuto di procedere con i sorteggi in un format a 19 squadre che si terranno lunedì a Milano.

Chiesta riformulazione sanzioni per il Frosinone

Il Collegio di Garanzia dello Sport chiede la riformulazione delle sanzioni a carico del Frosinone in merito alla partita di ritorno dei play off di Serie B contro il Palermo. E' l'effetto della sentenza emessa dal Collegio, presieduto da Mario Sanino, che oggi ha discusso l'istanza presentata dal club siciliano, rigettando la parte di ricorso in cui si chiedeva lo 0-3 a tavolino. I giudici chiedono alla Corte sportiva d'appello della Figc, presieduta da Piero Sandulli, di riunirsi "in diversa composizione" e "ad uniformarsi nella comminatoria della sanzione, al principio di diritto espresso in parte motiva", "ritenendo - prosegue la nota dei giudici - non coerentemente sanzionata la condotta evidenziata dalla Csa Figc rispetto alla gravita' dei fatti per come descritti in decisione". La sanzione inflitta dalla Csa al club ciociaro è un'ammenda di 25.000 euro, con l'obbligo di disputare due partite con lo stadio 'Benito Stirpe' privo di spettatori a causa del comportamento dei suoi 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi