Roberto Fabbricini: "Ripescaggi in Serie B? La graduatoria c’è, campionato massimo a 22 squadre"

Serie B
Il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini (foto getty)

In un'intervista a Tele Galileo, il commissario straordinario della Figc affronta il tema del caos ripescaggi e dell'inizio del campionato di Serie B con 19 squadre: "Noi obbediremo al Collegio di Garanzia del Coni, aspettiamo il 7 settembre e vediamo cosa dicono: se la B sarà a 19, 20 o 22 squadre. La graduatoria dei ripescaggi c’è, ma non è stata resa pubblica per i troppi ricorsi"

Il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, ha commentato l’imminente inizio della Serie B che scatterà venerdì 24 agosto con l’anticipo tra Brescia e Perugia. Un campionato che parte con 19 squadre dopo tante polemiche e ricorsi, e che potrebbe subire ulteriori variazioni dopo la decisione del Collegio di Garanzia del Coni attesa per venerdì 7 settembre: "Abbiamo fatto questo passaggio per garantire la continuità, per dare un segnale che serve una riforma dei campionati. È un discorso che sarà affrontato dal prossimo Consiglio Federale, serve una ristrutturazione vivibile dei campionati", spiega Fabbricini in un’intervista rilasciata a Tele Galileo a margine di un evento a Bevagna, dove ha ricevuto la cittadinanza onoraria. Il caos ripescaggi ha lasciato con il fiato sospeso molti tifosi. In un primo momento la Federazione aveva confermato per la Serie B un format a 22 squadre, ma poi ha appoggiato il sorteggio di un calendario a 19 squadre: "Mi hanno fatto cambiare idea le doppie delibere dell'assemblea di B e il fatto che 19 società hanno scritto tramite PEC che non volevano i ripescaggi – sottolinea Fabbricini - Non so se il 7 settembre sarà la data finale per decidere tutto, ci sono ricorsi pendenti che non danno certezza su quali saranno le squadre che completeranno le 22. Dopo il 7 settembre faremo quello che ci viene richiesto dalla legge". Il Collegio di Garanzia del Coni potrebbe decidere per il reintegro di tre squadre in Serie B con il conseguente passaggio al format a 22 squadre: "In questo caso la Lega B non avrebbe nessuna responsabilità. Noi obbediremo al Collegio di Garanzia. Ci sono 6 squadre che hanno fatto ricorso al Collegio di Garanzia, vedremo cosa decideranno. Alcune di queste hanno difficoltà a essere inserite tra le 3. Chi decide eventualmente le squadre da ripescare? Il Coni è esterno a questo discorso, è l'organismo che dice cosa si deve fare. Ma sarà la Figc a stabilire le ripescate".

"La graduatoria dei ripescaggi c'è"

Non è stata ancora resa nota la graduatoria ufficiale delle squadre "ripescabili" in Serie B, una scelta che Fabbricini spiega così: "La graduatoria c’è, ma non è stata resa pubblica per i troppi ricorsi che si intervallano. Senza ricorsi avremmo già saputo le tre squadre ripescate, ma con tutti questi ricorsi la teniamo nel cassetto per non generare aspettative, delusioni e polemiche. Adesso non possiamo rivelare l'ordine, anche perché Novara e Catania sono state riconsiderate dalla sentenza del Tribunale Federale Nazionale, che poi è stata impugnata. Venerdì 7 settembre sapremo la verità". Sulla sentenza che riguarda Novara e Catania, il commissario straordinario della Figc ha precisato: "E' un discorso di interpretazione da affidare ai legali. Il Tribunale ha emesso quella sentenza che poi è stata impugnata. Anche in questo caso aspettiamo il 7 settembre e vediamo cosa ci diranno: se la B sarà a 19, 20 o 22 squadre. Non penso, però, che le squadre saranno più di 22". Ha fatto discutere la mancata firma del segretario della Federazione sull'atto che ha sbloccato la B a 19 squadre, una situazione che Fabbricini spiega così: "Questa storia è diventata un tormentone, il commissario straordinario supplisce in toto la funzione del Consiglio Federale. È un atto burocratico, non sta a me dire come mai non ha firmato. Anche questo comunque sarà oggetto di osservazioni legali".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche