user
28 settembre 2018

Riforma Coni-Governo: una Commissione Speciale per i ripescaggi in Serie B

print-icon
pal

Il Comitato Olimpico ha comunicato di aver promosso una riforma d’accordo col Governo per l’istituzione di una Commissione Speciale che possa giudicare velocemente sui ripescaggi. Le decisioni saranno comunque appellabili

SERIE B DIRETTA GOL LIVE

SERIE B, ANTICIPI E POSTICIPI DALLA 9^ ALLA 12^ GIORNATA

Le criticità sorte negli ultimi mesi, a causa delle richieste di ripescaggio di diverse squadre dalla Serie B alla Serie C che ha portato problemi sia nella composizione che nel calendario di questi campionati, ha indotto il Comitato Olimpico Nazionale Italiano a proporre una riforma. L’obiettivo è quello di ovviare, almeno in via temporanea, ai rallentamenti che rendono tuttora incerte le modalità di svolgimento dei campionati in questione. A darne notizia è proprio il CONI attraverso il proprio sito ufficiale. “La riforma della giustizia sportiva promossa dal CONI, d’intesa con il Governo, prevede l’istituzione di una Commissione Speciale, presso il Comitato Olimpico Nazionale Italiano - con nomine concordate con l’autorità vigilante - che si occuperà dell’ammissione o dell’esclusione delle società dalle competizioni professionistiche, attraverso una procedura accelerata e modalità di funzionamento approvate congiuntamente. Le decisioni saranno appellabili normalmente davanti al giudice amministrativo” si legge.

Funzionamento della Commissione

Proseguendo, è spiegata la composizione e le modalità di funzionamento di questa Commissione Speciale: “Sarà inoltre assicurata la rotazione dei giudici in ambito sportivo, come richiesto dal Governo. Le nomine del Procuratore Generale, del Presidente e dei componenti del Collegio di Garanzia e di quelli della Commissione di Garanzia, avverrà su proposta della Giunta Nazionale, sentita l’autorità vigilante. I Procuratori Nazionali dello Sport saranno infine nominati dal Presidente del CONI su proposta del Procuratore Generale dello Sport, sempre sentita l’autorità vigilante”. Con la speranza che possa essere questo il primo passo verso un riordino della disciplina in tema di giurisdizione e competenza per questo tipo di situazioni.

La Serie B resta a 19: le ragioni della sentenza al CONI

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi