Lecce e Brescia dalla B alla Serie A: le combinazioni per la promozione diretta

Serie B

Nel turno infrasettimanale di B possibilità per i primi verdetti: se il Palermo non batte lo Spezia, le due capoliste Brescia e Lecce possono essere già promosse in Serie A in caso di vittoria. Possibile anche un'aritmetica retrocessione. Bagarre per la zona playoff

BRESCIA-ASCOLI LIVE

SERIE B: I RISULTATI DEL POMERIGGIO

PALERMO-SPEZIA 2-2: LA PARTITA

Mercoledì primo maggio sarà una giornata fondamentale per la Serie B: nove partite in programma. Tutti in campo per la 36^ giornata che potrebbe già regalare dei verdetti fondamentali, a partire dalle due promosse dirette in Serie A. In corsa i primi due posti sono in tre (anche se il Benevento, quarto, non è aritmeticamente tagliato fuori dalla lotta): Lecce e Brescia, capoliste a 63, e Palermo, terza forza del campionato a quota 58. Già nel turno infrasettimanale le prime due della classe potrebbero staccare il pass Serie A nella stessa giornata. Come? In caso di mancato successo dei rosanero, e di vittoria per entrambe le capolista: il Lecce in trasferta sul campo del Padova e il Brescia in casa contro l'Ascoli.

Anche l'orario delle partite sarà decisivo. Il Palermo aprirà il turno giocando alle 12.30 in casa contro lo Spezia. Dunque Lecce in campo alle 15 e Brescia alle 18, entrambe al via col vantaggio di conoscere già il risultato della squadra di Delio Rossi. Tutto, dunque, è ancora apertissimo, con le due capolista che restano comunque padrone del proprio destino: il Brescia così come il Lecce, che ha sì una partita in più e riposerà alla penultima giornata, ma andrebbe comunque direttamente in Serie A con sei punti nelle sue due restanti gare. Mentre il Brescia di Corini, in caso di vittoria nel prossimo turno, potrà gestire la bellezza di 5 punti di margine nelle restanti due giornate.

Playoff e Playout

Molto più complessa, invece, la lotta per le posizioni dalla numero tre alla numero otto. Solo il Benevento (oltre alla prime tre) è aritmeticamente ai playoff. Seguono in classifica Pescara, Verona, Spezia e, a pari punti a cavallo di ottavo e nono posto, Cittadella e Perugia, che si affronteranno l'una contro l'altra al Curi alle 15 di mercoledì.

Situazione leggermente meno complicata per quanto riguarda la salvezza. L'Ascoli è la squadra più in basso in classifica (11^) ad avere l'aritmetica certezza di essere fuori anche dalla zona playout. Al Cosenza manca un punto ed è al sicuro dalla retrocessione diretta. Buon margine per la Salernitana a +7 dal terzultimo posto. Attualmente in zona playout ci sono Venezia e Livorno, seguono Foggia e Carpi rispettivamente al 17° e 18° posto. Situazione, invece, più che disperata per il Padova (impegnata contro il Lecce), per cui la retrocessione aritmetica potrebbe già arrivare proprio nell'infrasettimanale. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.