Benevento-Frosinone 1-0: un rigore di Viola fa sorridere Inzaghi, Nesta ko

Serie B
©LaPresse

Un rigore di Viola al 19' basta al Benevento per vincere la dodicesima partita stagionale e volare a +14 sul terzo posto, occupato proprio dal Frosinone insieme a Perugia e Cittadella. La squadra di Inzaghi a quota 40 punti dopo 17 giornate di campionato

Benevento-Frosinone 1-0 

19' rig. Viola

 

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Viola (84' Tuia); Sau (74'Improta), Kragl (68' R. Insigne); Coda. All.: Inzaghi

 

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Zampano, Paganini (62' Haas), Maiello, Gori, Beghetto (79' Trotta); Dionisi (90' Citro), Novakovich. All.: Nesta

 

Ammoniti: Gori (F), Zampano (F), Paganini (F), Brighenti (F), Haas (F), Capuano (F)

 

 

Nella sfida tra campioni del mondo, Filippo Inzaghi regala un dispiacere ad Alessandro Nesta e si gode un Benevento sempre più primo della classe in Serie B. L'1-0 del Vigorito, firmato da un rigore di Viola nel primo tempo, porta i campani a quota 40 punti dopo 17 giornate, a +14 sul terzo posto occupato proprio dal Frosinone insieme a Perugia e Cittadella. Abile il Benevento a mettere subito in chiaro i giochi: Bardi para su Coda in avvio, poi - dopo una traversa timbrata da Ariaudo su una punizione agevolata dal vento - al 18' arriva il vantaggio. Tocco di mano su tiro di Sau, per l'arbitro Marinelli è calcio di rigore. Nicolas Viola deve segnare due volte per festeggiare la sesta gioia stagionale, vista la ripetizione del primo tentativo chiesta dal direttore di gara. La reazione del Frosinone è in un destro di Gori che nel finale di primo tempo sfiora il palo.

 

Il secondo tempo inizia con 10 minuti di ritardo per un problema all’impianto di illuminazione ma la gara è nervosa e spezzettata. Si fa male l’arbitro Marinelli, al suo posto c'è il quarto uomo Robilotta. Il secondo tempo vede un Frosinone più aggressivo: un minuto e Viola in scivolata salva sul tiro di Zampano, poi Paganini spreca davanti a Montipò. Gli ingressi di Improta e Roberto Insigne permettono ai padroni di casa di rifiatare e nemmeno un recupero lungo otto minuti basta al Frosinone per evitare la sconfitta. Festeggia Inzaghi, sempre più padrone del campionato di Serie B.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche