Serie B, i risultati della domenica: colpo Spezia a Crotone. Pari Venezia-Trapani

Serie B
spezia_lapresse

Importante successo esterno dei liguri, che superano il Crotone e si portano a un passo dalla zona playoff: ai rossoblù non basta il gol di Maxi Lopez. Pareggio che serve a poco tra Venezia e Trapani: entrambe le squadre rimangono in zona retrocessione

Non hanno disatteso le aspettative le due partite della 21^ giornata di Serie B in programma alle 15. Occasione sprecata per il Crotone, che non sfrutta il passo falso del Pordenone e perde la possibilità di effettuare il sorpasso al secondo posto. Ko in casa contro un ottimo Spezia, ai calabresi non basta il gol di Maxi Lopez: vince la squadra di Italiano con Nzola e Ragusa. Il Crotone resta così terzo in classifica, lo Spezia si porta a ridosso della zona playoff. Nell’altro match pareggio che serve a poco tra Venezia e Trapani: padroni di casa in vantaggio nel primo tempo con Aramu, pareggio dei siciliani nella ripresa con Pettinari. Entrambe le squadre rimangono in zona retrocessione.

Crotone-Spezia 1-2

34’ Nzola (S), 47’ rig. Maxi Lopez (C), 78’ Ragusa (S)

 

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Golemic, Marrone, Gigliotti; Molina, Benali, Barberis, Crociata (77’ Nalini), Mazzotta (77’ Mustacchio); Messias, Simy (46’ Maxi Lopez). All: Stroppa

 

SPEZIA (4-3-3): Scuffet; Ferrer, Erlic, Capradossi, Marchizza; Maggiore (73’ Acampora), Ricci, Mora; Ragusa (91’ Galabinov), Nzola (67’ Ricci), Gyasi. All: Italiano

 

Ammoniti: Simy (C), Ricci (S), Ferrer (S), Gyasi (S), Mora (S), Golemic (C), Marrone (C)

 

Espulso: Messias (C)

 

Colpaccio dello Spezia allo Scida: avanti nel primo tempo con un bel sinistro di Nzola, arrivato nel mercato di gennaio dal Trapani e in gol all’esordio con la nuova maglia, i liguri vengono raggiunti da Maxi Lopez (35 anni), inserito da Stroppa all’intervallo al posto di Simy e subito in rete su calcio di rigore concesso per fallo di Ferrer su Mazzotta nei primi minuti della ripresa. Con il Crotone a caccia della rimonta, la squadra di Italiano colpisce in contropiede: assist di Gyasi per Ragusa, che di sinistro gela Cordaz e tutto lo Scida. Inutile il tentativo di assalto finale per il Crotone, che chiude la partita in 10 uomini: espulso Messias. I rossoblù restano al terzo posto con 34 punti, a una lunghezza dal Pordenone e addirittura a 16 punti dal Benevento capolista. Scatto dello Spezia, che si porta a quota 28 punti, ad una sola lunghezza dal treno playoff (per la squadra di Italiano anche una partita in meno).

Venezia-Trapani 1-1

25’ Aramu (V), 74’ Pettinari (T)

 

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Lakicevic, Modolo, Cremonesi, Molinaro (17’ Ceccaroni); Suciu (46’ Lollo), Zuculini, Caligara (70’ Monachello); Aramu; Montalto, Capello. All: Dionisi

 

TRAPANI (3-5-2): Carnesecchi; Fornasier, Strandberg, Scognamillo; Moscati (24’ Kupisz), Luperini, Taugourdeau, Coulibaly, Del Prete; Biabiany (64’ Dalmonte), Pettinari. All: Castori

 

Ammoniti: Fornasier (T), Coulibaly (T), Montalto (V), Luperini (T), Cremonesi (V)

 

Un pareggio che non accontenta nessuno quello tra Venezia e Trapani, che al Penzo si dividono la posta in una gara dai due volti. Nel primo tempo meglio i padroni di casa, in vantaggio con Aramu che finalizza un’azione condotta da Capello. Nella ripresa il ritorno dei siciliani, che trovano il gol del pari grazie a Pettinari, bravo a svettare più in alto di tutti sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Taugourdeau e a superare di testa Lezzerini. 24 punti per il Venezia, che continua a rimanere in zona playout. Ancora penultimo il Trapani: per la squadra di Castori 19 punti in classifica.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche