Serie B, i risultati della domenica: colpo Spezia a Crotone. Pari Venezia-Trapani

Serie B

Importante successo esterno dei liguri, che superano il Crotone e si portano a un passo dalla zona playoff: ai rossoblù non basta il gol di Maxi Lopez. Pareggio che serve a poco tra Venezia e Trapani: entrambe le squadre rimangono in zona retrocessione

Non hanno disatteso le aspettative le due partite della 21^ giornata di Serie B in programma alle 15. Occasione sprecata per il Crotone, che non sfrutta il passo falso del Pordenone e perde la possibilità di effettuare il sorpasso al secondo posto. Ko in casa contro un ottimo Spezia, ai calabresi non basta il gol di Maxi Lopez: vince la squadra di Italiano con Nzola e Ragusa. Il Crotone resta così terzo in classifica, lo Spezia si porta a ridosso della zona playoff. Nell’altro match pareggio che serve a poco tra Venezia e Trapani: padroni di casa in vantaggio nel primo tempo con Aramu, pareggio dei siciliani nella ripresa con Pettinari. Entrambe le squadre rimangono in zona retrocessione.

Crotone-Spezia 1-2

34’ Nzola (S), 47’ rig. Maxi Lopez (C), 78’ Ragusa (S)

 

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Golemic, Marrone, Gigliotti; Molina, Benali, Barberis, Crociata (77’ Nalini), Mazzotta (77’ Mustacchio); Messias, Simy (46’ Maxi Lopez). All: Stroppa

 

SPEZIA (4-3-3): Scuffet; Ferrer, Erlic, Capradossi, Marchizza; Maggiore (73’ Acampora), Ricci, Mora; Ragusa (91’ Galabinov), Nzola (67’ Ricci), Gyasi. All: Italiano

 

Ammoniti: Simy (C), Ricci (S), Ferrer (S), Gyasi (S), Mora (S), Golemic (C), Marrone (C)

 

Espulso: Messias (C)

 

Colpaccio dello Spezia allo Scida: avanti nel primo tempo con un bel sinistro di Nzola, arrivato nel mercato di gennaio dal Trapani e in gol all’esordio con la nuova maglia, i liguri vengono raggiunti da Maxi Lopez (35 anni), inserito da Stroppa all’intervallo al posto di Simy e subito in rete su calcio di rigore concesso per fallo di Ferrer su Mazzotta nei primi minuti della ripresa. Con il Crotone a caccia della rimonta, la squadra di Italiano colpisce in contropiede: assist di Gyasi per Ragusa, che di sinistro gela Cordaz e tutto lo Scida. Inutile il tentativo di assalto finale per il Crotone, che chiude la partita in 10 uomini: espulso Messias. I rossoblù restano al terzo posto con 34 punti, a una lunghezza dal Pordenone e addirittura a 16 punti dal Benevento capolista. Scatto dello Spezia, che si porta a quota 28 punti, ad una sola lunghezza dal treno playoff (per la squadra di Italiano anche una partita in meno).

Venezia-Trapani 1-1

25’ Aramu (V), 74’ Pettinari (T)

 

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Lakicevic, Modolo, Cremonesi, Molinaro (17’ Ceccaroni); Suciu (46’ Lollo), Zuculini, Caligara (70’ Monachello); Aramu; Montalto, Capello. All: Dionisi

 

TRAPANI (3-5-2): Carnesecchi; Fornasier, Strandberg, Scognamillo; Moscati (24’ Kupisz), Luperini, Taugourdeau, Coulibaly, Del Prete; Biabiany (64’ Dalmonte), Pettinari. All: Castori

 

Ammoniti: Fornasier (T), Coulibaly (T), Montalto (V), Luperini (T), Cremonesi (V)

 

Un pareggio che non accontenta nessuno quello tra Venezia e Trapani, che al Penzo si dividono la posta in una gara dai due volti. Nel primo tempo meglio i padroni di casa, in vantaggio con Aramu che finalizza un’azione condotta da Capello. Nella ripresa il ritorno dei siciliani, che trovano il gol del pari grazie a Pettinari, bravo a svettare più in alto di tutti sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Taugourdeau e a superare di testa Lezzerini. 24 punti per il Venezia, che continua a rimanere in zona playout. Ancora penultimo il Trapani: per la squadra di Castori 19 punti in classifica.

I più letti