#DistantiMaUniti: Pordenone-Venezia e il derby 'giocato' sui social

Serie B

Le due squadre si sono cimentate in un derby a distanza tra le mura di casa, dove i calciatori si sono distinti in attività più o meno domestiche come rifare il letto, stirare la propria maglia di gioco o anche allenarsi usando i figli come pesi

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI DEL 16 MARZO IN DIRETTA

Il calcio ai tempi dell’epidemia si muove sui social. Ed è proprio così che si è "giocato" il derby tra Pordenone e Venezia, con la campagna #DistantiMaUniti che ha coinvolto entrambe le squadre. L’iniziativa è stata annunciata con i tradizionali post del matchday, che raffigurano i due bomber delle squadre nelle rispettive case che protendono l’uno il braccio verso l’altro: Strizzolo per il Pordenone e Longo per il Venezia. Il derby è poi proseguito coinvolgendo altri calciatori. Così i due capitani Stefani e Modolo hanno introdotto la pubblicazione di video ritraenti i compagni di squadra impegnati in faccende domestiche o attività più o meno sportive. Pasa e Aramu sono stati ripresi mentre erano intenti a rifare i letti, Misuraca e Cremonesi si sono allenati usando i figli come pesi, De Agostini e Fiordilino hanno stirato la divisa da gioco. Filo conduttore di tutti questi contenuti è l’invito a rimanere a casa per limitare la diffusione del virus. In modo che così possano davvero vincere tutti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche