Scuffet, il nonno è morto per coronavirus: "Da oggi parerò per te"

Serie B
©Getty

Il portiere dello Spezia, Simone Scuffet, ha confessato di aver subito un grave lutto a causa del coronavirus: "Ho perso mio nonno Giovanni di 91 anni. Ringrazio i medici e gli infermieri di Udine che si sono presi cura di lui fino all'ultimo. Adesso parerò anche per lui"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Simone Scuffet ha perso il nonno a causa del coronavirus. A confessarlo è stato lo stesso portiere classe 1996 dello Spezia in un'intervista al 'Messaggero Veneto': "Mio nonno Giovanni Visintini di Remanzacco ci ha lasciati sabato dopo giorni di lotta contro il Covid-19. Lo ricordo con grande affetto e insieme alla nostra famiglia lo porteremo nel cuore per la bella persona che è sempre stata. Aveva 91 anni, ha vissuto una vita piena e felice. Desidero ringraziare i medici dell’ospedale di Udine che si sono presi cura di lui fino all’ultimo. Adesso, d’ora in poi parerò anche per lui". Scuffet, che è stato ceduto in prestito dall'Udinese allo Spezia in Serie B, sta vivendo questo isolamento forzato nella sua casa in Liguria: "Comprendo chi ha perso i propri cari, è la prima volta che viviamo qualcosa del genere. La curva che cala fa piacere, ma bisogna rendersi conto che ogni sera ci sono centinaia di persone e di famiglie affrante dal dolore. A fronte di tutto questo non è nulla il piccolissimo sforzo di restare a casa che ci viene richiesto, mentre medici e infermieri hanno oneri immani. Io sono rimasto a La Spezia con la mia ragazza Martina, le famiglie mancano, ma meno ci si vede e meglio è per tutti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport