Benevento, Pippo Inzaghi: "Fatta la storia, ero in debito con Vigorito"

Serie B

Gioia e unità d'intenti nelle parole di Inzaghi e Vigorito. Una promozione meritata e dedicata al gruppo. “Inzaghi era la ciliegina sulla torta”, ammette il presidente del Benevento. E Pippo risponde: “Un debito d’onore con Vigorito e Foggia: sono contento di averli resi felici”

“Non potevamo aspettarci di meglio”. Il presidente del neopromosso Benevento non trattiene la gioia per il ritorno in Serie A. Parla dopo l’ultima partita “sofferta”, quella contro la Juve Stabia. “Quest’anno abbiamo voluto quello che abbiamo avuto e ci abbiamo provato davvero in tutti i modi”. Un traguardo raggiunto anche grazie a Pippo Inzaghi. “Fare il suo nome credo sia doveroso, fare solo il suo nome credo sia sbagliato. Pippo è stato il motore di uno staff di grande livello ed è stato bello poter lavorare con loro. Un altro dei grandi artefici è il piccolo, grande, Pasquale Foggia- ricorda Vigorito- che alla sua seconda esperienza da direttore sportivo ha fatto una semifinale per la A e quest’anno l’ha vinta alla grande. Inzaghi era la ciliegina sulla torta. Quanti credevano in lui?”

 

Alla domanda del presidente del Benevento può rispondere il diretto interessato che gioisce insieme alla squadra, lasciando il palcoscenisco ai suoi ragazzi perchè “è giusto che siano loro a festeggiare”. Guida i cori nello spogliatoio e sottolinea: “Hanno fatto la storia della Serie B. Tra tanti anni tutti si ricorderanno di questi ragazzi fantastici”. I riflettori, addosso a SuperPippo per una vita (da calciatore) ora sono tutti per la sua squadra. “Ovviamente sono felice, ho dato il meglio con il mio staff, ma abbiamo trovato terreno fertile. Ho un debito d’onore con Vigorito e Foggia. Sono contento di averli resi felici”.

Solo applausi per il Benevento

Tanti hanno voluto festeggiare e complimentarsi con la squadra giallorossa. Sui social Cosimo Sibilia, presidente della Lega Dilettanti ha scritto: "Un club modello per il calcio italiano che torna in Serie A. Un traguardo raggiunto per la seconda volta in pochi anni con capacità e lungimiranza grazie a un dirigente illuminato come Oreste Vigorito".  C'è anche Giovanni Malagò ad applaudire la formazione campana "un capolavoro di sapienza tecnica e di lungimiranza societaria". Anche il tifoso del Napoli Vincenzo Spadafora ha pubblicato su Facebook un messaggio per i sanniti. "Sono davvero felice per la promozione del Benevento in serie A. Un traguardo strameritato, raggiunto quando mancano ancora 7 giornate alla fine del campionato, eguagliando il record dell'Ascoli. Complimenti e bentornato nella massima serie- conclude il  ministro dello Sport- ci vediamo al derby". 

SERIE B: SCELTI PER TE