Calciomercato Ternana, si insiste per Domizzi e Vantaggiato

Serie C

Nonostante la retrocessione in Serie C, gli umbri progettano la squadra per il prossimo anno. Tra gli obiettivi l'ex difensore dell'Udinese e il bomber del Livorno, autore di 19 reti stagionali nell'anno del ritorno in Serie B

La Ternana non molla. E non intende farlo. Ok la retrocessione, il fallimento di una stagione, i problemi tra tifosi e società. Ma bisogna ripartire. Rinascere insieme nonostante l’ultima annata. Parola al mercato quindi: occhi puntati su due profili d’esperienza. Il primo è Daniele Vantaggiato, reduce dai 19 gol segnati col Livorno in Serie C. Promozione, sorrisi, ora un nuovo inizio per il bomber? Forse. La Ternana c’è ed è interessata, il profilo di Daniel piace molto. In passato ha giocato con Padova, Parma, Rimini, Torino e tanti altri club. Ora potrebbe rilanciarsi in Serie C. L’altro? Maurizio Domizzi, centrale classe ’80 in forze al Venezia da 2 stagioni. Il suo contratto scadrà a giugno, il centrale difensivo è pronto a rimettersi in discussione. Dopo la promozione col Venezia potrebbe tornare in C. Del resto, l’esperienza non manca (ha giocato con Ascoli, Sampdoria, Napoli e Udinese). Il patron Ranucci ci pensa e studia le prossime mosse per riportare la Ternana in Serie B. 

Ranucci: “Abbiamo idee, ma preferiamo i fatti”

Questo il pensiero di Ranucci: "Dagli errori si impara, e quest'anno vorremmo non farli ovviamente, e il primo è non fare proclami. Per i tifosi, i primi ad essere delusi dall'operato di questa stagione, faremo del tutto per essere vicini, come abbiamo fatto nelle ultime partite della stagione. Adesso è prematuro parlarne, ma al di la della campagna abbonamenti vogliamo essere vicini ai sostenitori che sono sempre stati vicini a noi, anche in quel Ternana-Pescara”. Conclude il presidente: “Parlavamo anche col direttore di organizzare tavoli di confronto, ma vorrei dimostrare stavolta. Fare le cose e non raccontarle”. 

De Canio resta alla Ternana

Il futuro della Ternana ha nome e cognome: Gigi De Canio. Il prossimo allenatore sarà lui, punto. L’ha chiarito il presidente, l’ha ribadito il nuovo ds Danilo Pagni e ormai non più una notizia. Nonostante la retrocessione, De Canio resterà alla guida del club. Il suo lavoro è stato premiato, il suo impegno idem. Almeno ha provato a dare delle idee, dei concetti, un tentativo apprezzato dalla società. Confermatissimo De Canio. 

I più letti