Como, accordo per il rifacimento dello stadio Sinigaglia

Serie C - Lega Pro

Il club lombardo al lavoro per l'ammodernamento della struttura: chiuso l'accordo con la JLL, azienda leader mondiale nei servizi immobiliari. "Per noi è una sfida affascinante e ambiziosa, vogliamo un impianto all'avanguardia che sia integrato nella città", le parole del CEO Gandler

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Importanti novità per il Como, che lavora per la crescita delle proprie strutture. La società lombarda ha siglato un accordo con la JLL, azienda leader mondiale nei servizi immobiliari. Questa si occuperà della consulenza strategica per il progetto di rigenerazione dello stadio Sinigaglia di Como e del suo contesto urbano, per una piena valorizzazione delle sue potenzialità. L'obiettivo è quello di avere presto a disposizione una struttura moderna, all'avanguardia e polifunzionale, che sia capace di funzionare tutti i giorni e non solo in occasione delle partite. Ad annunciarlo è lo stesso club, che presenta quest'iniziativa come "un’opportunità non solo per la società, ma anche per tutta Como con la prospettiva di riqualificare anche l’area circostante".

"Stadio sfida affascinante e ambiziosa"

"Questo è il primo, decisivo, passo per la realizzazione del nuovo Sinigaglia – spiega il CEO del Como 1907, Michael Gandler – per noi si tratta di un asset fondamentale così come per tutta la città di Como. La nostra visione ritiene imprescindibile per ogni società sportiva di livello uno stadio moderno e che dialoghi con il contesto cittadino. La riqualificazione dello stadio è una sfida affascinante e, allo stesso tempo, ambiziosa e impegnativa. Ecco perché abbiamo deciso di avvalerci della consulenza di una delle migliori aziende al mondo: con loro stiamo già lavorando in sintonia e perfetta sinergia per iniziare un percorso strategico importante sul nuovo Sinigaglia".

CALCIO: SCELTI PER TE