Calciomercato Roma, il punto sulle trattative

CalcioMercato

Un mercato di basso profilo per la società giallorossa, impegnata più a vendere che ad acquistare. Alla fine però la cessione più illustre, quella di Dzeko al Chelsea, non si è concretizzata, al contrario del passaggio ai Blues di Emerson, ufficializzato nella giornata di martedì 30. Nelle ultime ore di mercato si proverà a prendere un esterno di difesa per sostituirlo: nomi caldi Blind dello United e Aleix Vidal del Barcellona. Tra le operazioni in uscita, ifine, ufficiali i trasferimenti di Castan al Cagliari e Sadiq al Nac Breda

CLICCA QUI PER IL MERCATO LIVE E IN LIVE STREAMING

Un mercato bloccato, una sessione complicata e resa ancora più difficile dallo scarno tesoretto a disposizione, utile per poter puntellare la rosa piuttosto che rinforzarla. La Roma non si schioda dalla finestra a cui si è affacciata per scrutare le trattative di questo intenso gennaio, guardando da lontano le operazioni delle rivali. Se Inter e Napoli si muovono, i giallorossi mantengono la propria stasi, a causa di una chiara mancanza di disponibilità economica che ha costretto la dirigenza ad ascoltare (e in parte accettare) le offerte arrivate per alcuni dei suoi migliori giocatori. Come quella del Chelsea per Dzeko, che dopo una lunga trattativa, però, alla fine non si è trasferito a Londra solo perché i Blues non hanno accettato le sue alte richieste economiche (3 anni e mezzo di contratto a 7 milioni di sterline a stagione). E' partito invece Emerson, ufficializzato nella giornata di martedì 30 e passato alla corte di Conte per 20 milioni più 8 di bonus. Il resto del mercato giallorosso? Qualche opportunità da riuscire a portare a casa nelle ultime ore (Aleix Vidal), qualche idea subito tramontata (scambio Peres-Laxalt) e una proposta dalla estero (lo United ha offerto Blind). Poi qualche uscita secondaria, come quelle che hanno rigurdato Castan e Sadiq, trasferitisi rispettivamente al Cagliari e al Nac Breda.

Mercato Roma, le ultimissime: è arrivato Jonathan Silva

Ai giallorossi è stato proposto Danny Blind, terzino del Manchester United ai margini del progetto di Josè Mourinho. L'olandese aveva già dato il suo consenso al trasferimento nella capitale e anche i reds non si sarebbero opposti, ma da quanto trapelato nelle ultime ore la trattativa non è andata in porto. Per questo motivo, il ds giallorosso Monchi ha puntato tutto su Jonathan Silva, terzino sinistro classe 1994 di proprietà dello Sporting Lisbona. Nonostante i recenti problemi fisici e l'infortunio al ginocchio, i giallorossi hanno puntato su di lui per sostituire Emerson Palmieri che ha raggiunto Rudiger al Chelsea. L'esterno è arrivato da poco a Fiumicino e ha pronunciato le sue prime parole da giallorosso: "Forza Roma". Poi ha posato per le prime foto ed è partito alla volta di Villa Stuart, dove effettuerà le visite mediche prima di firmare il contratto che lo legherà alla Roma.

 

Le trattative in entrata della Roma

Una sessione bloccata sì, ma con desideri che rimbalzano senza sosta nella mente di Monchi. Comprare è difficile, ma il dirigente giallorosso vuole provarci e scandaglia il panorama europeo alla ricerca di un terzino destro. L'obiettivo è Aleix Vidal, esterno di proprietà del Barcellona. Trattativa abbozzata tra la società giallorossa ed il club blaugrana, un’operazione che la Roma vorrebbe chiudere intorno ai 10 milioni di euro tra prestito ed obbligo di riscatto. Monchi da parte sua riabbraccerebbe Aleix Vidal, che ha già avuto ai tempi del Siviglia. Un vero e proprio jolly per Eusebio Di Francesco, soluzione alternativa importante per la seconda parte della stagione. Karsdorp è fermo da inizio stagione per problemi fisici, Bruno Peres sta trovando poco spazio e Florenzi potrebbe essere impiegato anche in una posizione più avanzata. Aleix Vidal potrebbe essere l'uomo giusto per la Roma, un obiettivo di questi ultimi giorni di mercato. Una finestra che ha avuto, come punto cardine, quello di valorizzare e recuperare gli acquisti estivi. Integrare Schick e Defrel nel gioco della Roma è stata e continua a essere la priorità. Continuerà questo ad essere il filo conduttore del mercato giallorosso in queste ultime ore, provare a individuare l’occasione giusta oppure rivalutare quei calciatori che finora non hanno rispettato le attese.

Le cessioni: ecco chi ha lasciato Roma durante il mercato invernale

Salato proprio nelle ultime ore di mercato il passaggio di Dzeko al Chelsea, chi ha lasciato i giallorossi per trasferirsi ai Blues è Emerson Palmieri, ufficializzato nella giornata di martedì 30 per 20 milioni più 8 di bonus, una cifra che la Roma non poteva proprio rifiutare. In uscita altri due giocatori, di minore profilo: Castan e Sadiq. Se il secondo è stato solo di passaggio nella Capitale, dopo il rientro dal prestito al Torino e il conseguente trasferimento al Nac Breda, per il difensore è una scelta importante per riprendere in mano la propria carriera. Zero presenze in stagione con la maglia della Roma e, adesso, una nuova avventura al Cagliari, iniziata con la prima da titolare a Crotone. “Il campo mi manca tanto, ho i brividi – le parole di Castan dopo l’ufficialità - solo io conosco i sacrifici che ho fatto per continuare a giocare”.

Capitolo Dzeko-Palmieri

L'offensiva del Chelsea per il centravanti e il terzino sinistro della Roma è stata la lunga telenovela di questa sessione di mercato. Una notizia, che noi di Sky vi abbiamo dato in anteprima mondiale, nata dalla necessità di Conte di avere in rosa un attaccante diverso da Morata e dalla contemporanea esigenza della società giallorossa di fare cassa in vista dei paletti del fair play finanziario che a giugno stringeranno la propria morsa sul mercato della Roma. 50 milioni più 10 di bonus l'offerta inizialmente avanzata dalla dirigenza londinese per i due, rispedita al mittente con una richiesta di almeno altri 10 milioni tra parte fissa e bonus ma accompagnata dalla chiara intenzione di voler continuare a trattare. Milione più milione meno alla fine l'intesa tra le società è stata trovata, quello che è mancato invece è stato l'accordo tra il Chelsea e l'attaccante bosniaco che, forte anche della sua volontà di non lasciare Roma, ha avanzato pretese economiche molto elevate, ovvero 3 anni e mezzo di contratto a 5,5 milioni di sterline a stagione. A questo punto il Chelsea ha scoroporato le due trattative e ha trovato l'intesa con Emerson, che al contrario del suo compagno bosniaco ha lasciato Roma ed è stato ufficializzato dai Blues nel tardo pomeriggio di martedì 30: ai giallorossi 20 milioni più 8 di bonus.

I più letti