Premier League: mezzo milione per i clean sheet, 15 per "fedeltà". Ecco i bonus più pazzi dei giocatori

CalcioMercato

Football Leaks ha rivelato i bonus sui contratti di alcune superstar della Premier League. Si va dai 2 milioni per Sanchez al traguardo dei 40 gol con lo United, ai 15 di "fedeltà" per Aubameyang, in caso in cui arrivasse fino in fondo al suo contratto con l'Arsenal. Passando dal mezzo milione per van Dijk in clean sheet e dalle sterline già intascate da Salah con tutti i suoi gol stagionali

MERCATO, TUTTE LE NOTIZIE

PREMIER, IL PROGRAMMA DELL'ULTIMA GIORNATA

Manca poco alla fine dei campionati, e al nuovo inizio di un mercato che non si ferma mai. Numeri sempre più da capogiro, cartellini altissimi e contratti ricchissimi, con tanti di quei bonus da perderci la testa. Una nuova finestra di trasferimenti sta per iniziare, ma molti club potrebbero già rimettere mano al portafoglio in questo finale di stagione, per pagare ulteriormente i giocatori già acquistati. Il motivo? I bonus sui contratti, ormai diventati numerosi e molto particolari, e in grado di promettere cifre estremamente alte non solo alla firma, ma anche alla fine dell’anno, in base ai risultati sportivi raggiunti. In Inghilterra ci ha pensato il Daily Mail, con Football Leaks come fonte, a elencare i numeri più pazzi della Premier League, e dei bonus pazzeschi che finiscono nelle tasche dei giocatori più prestigiosi.

Aubameyang

In cima alla lista dei paperoni da bonus c’è sicuramente Aubameyang, pagato già di per sé 64 milioni di euro al Borussia Dortmund a gennaio. Il suo stipendio è già alto, altissimo, con 18 milioni di sterline a stagione che entrano direttamente nelle sue tasche. Il gabonese, dovesse però onorare il proprio contratto fino alla sua scadenza prefissata (2021) riceverebbe niente meno che altri 15 milioni dall’Arsenal, una sorta di “bonus fedeltà”. Ma anche 300mila sterline per raggiungere quota 25 tra gol e assist, 50mila sterline per ogni partita da titolare in Premier poi vinta dai Gunners (questo bonus ha già portato al suo conto in banca 250mila sterline) e 2,26 milioni per un famigerato “Champions League bonus” che il numero 14 dei londinesi intascherà comunque, nonostante l’Arsenal abbia fallito la qualificazione alla coppa.

Sanchez

Chi nella prossima Champions ci sarà è invece Alexis Sanchez, che per la vittoria nella massima competizione europea potrebbe ricevere un milione di sterline nelle proprie tasche dal Manchester United, oltre a 500mila sterline in caso di vittoria della Premier. Ma ecco i bonus ancora più ricchi per il cileno: 75mila sterline ad ogni partita da titolare, 2 milioni al raggiungimento dei 40 gol e un milione in più sul contratto per ogni nuova nuova stagione allo United. Il totale per il numero 7 in maglia Red Devils fa 5 milioni di bonus, praticamente un quarto esatto del suo stipendio di 20 milioni l’anno.

Paperoni

Tra gli altri protagonisti dei bonus spicca dunque il nome di Virgil van Dijk, che intascherà 375mila sterline al diciottesimo clean sheet per il Liverpool, numeri in aumento poi a 500mila in caso di venti partite con la porta inviolata, fino a 750mila per 22 match. In più si aggiungono anche 20mila sterline ad ogni gol o ad ogni assist. 6 milioni di bonus alla firma, 5 in caso di fedeltà sul contratto e altri 4 al raggiungimento della partita numero 150 col Liverpool. Paperone, poi, lo è però anche Morata, uomo da 830mila sterline giocando la metà delle partite della squadra da titolare, più altre 880mila per 25 gol nel Chelsea. Anche Mkhitaryan ha un bonus fedeltà alla Aubameyang da 8,65 milioni. Mentre Salah di milioni ne ha già guadagnati 2,5 grazie ai bonus sul suo contratto e grazie ai suoi 42 gol in stagione (ne bastavano 35). Clausola fedeltà, infine, anche per Lukaku, da 2,4 milioni, più altri 4,5 in caso di super stagione arrivasse a quota 50 tra gol e assist.

I più letti