Manchester United, Pogba: "Alla Juve una vacanza di quattro anni, l'Old Trafford è casa mia”

CalcioMercato

Le parole del francese al magazine ufficiale del club: “Quando sono tornato niente era cambiato, era come se non me ne fossi mai andato, sono semplicemente stato in vacanza per quattro anni”. Pogba spegne i sogni dei tifosi bianconeri, accesi solo qualche ora prima da quella foto social con Pavel Nedved Jr

L’ABBRACCIO DELLO STADIUM

I MOMENTI PIÙ BELLI CON LA JUVE

Il sito ufficiale del Manchester United quel 9 di agosto 2016 lo scrisse a caratteri cubitali: “Pogback”. Paul è tornato, a casa. Dopo la partenza a parametro zero nel 2012 e dopo un assegno complessivo da oltre cento milioni staccato ai bianconeri per riprenderselo. I sogni? Sono sempre rimasti vivi tra i tifosi della Juve, che non hanno certo dimenticato quel talento del centrocampo francese che, nel frattempo, è anche diventato campione del mondo in Russia. Il ritorno allo Stadium, nella sconfitta simboleggiata dall’orecchio teso di Mourinho, è stata segnata anche da una marea di affetto proprio per Pogba, con un obiettivo ben chiaro: fargli sentire il calore dei suoi ex tifosi e spingerlo a tornare, dopo le ultime turbolenze proprio con Special One in Inghilterra. Ma a leggere le parole rilasciate dal francese al magazine ufficiale dello United ci sono sempre meno margini per sognare.

“In vacanza quattro anni”

“Quando sono tornato al Manchester United è stata una cosa bellissima, ho sentito di essere tornato a casa - ha detto il Pogba, senza troppi giri di parole e da sempre legato ai colori dei Red Devils -. Ho sempre sognato di giocare con questa squadra e di fare splendide partite e tanti gol a Old Trafford. Nulla è cambiato dalla prima volta, tranne forse i compagni di squadra e l’allenatore. Ma il resto del club è rimasto lo stesso da quando sono andato via a quando ho rimesso piede qui”. In poche parole: “È come se non me ne fossi mai andato, sono semplicemente stato in vacanza per quattro anni!”.

Ma quella foto…

Una frecciata alla Juve? No di certo, solo un grande senso di appartenenza allo United, che allontana comunque i sogni di quei tifosi che solo poche ore prima avevano cercato di collegare altri puntini per sperare nel suo ritorno. L’indizio? La solita foto social, postata questa volta dal figlio di Pavel Nedved, Pavel Jr., in posa proprio con Paul dopo quel Juve-United e con la didascalia: “Mon ami”, il mio amico. Da lì i commenti dei tanti tifosi, tutti nella direzione del "riportacelo a Torino” e “torna con noi”. Anche se ora le parole dello stesso Pogba cambiano le speranze di quanti lo rivorrebbero nel centrocampo di Allegri.

Visualizza questo post su Instagram

Mon ami ⚽️🇫🇷❤️

Un post condiviso da Pavel Nedved Jr. (@pavelnedvedjr) in data:

I più letti