user
07 novembre 2018

Juventus Manchester United, Pogba torna a casa: che accoglienza dei tifosi bianconeri. VIDEO

print-icon

Splendida accoglienza dell'Allianz Stadium per il centrocampista francese, quattro stagioni da protagonista alla Juve. Durante la rifinitura sul terreno di gioco, il "Polpo" è stato omaggiato dai tifosi dal coro significativo: "Quanto è forte Pogba!". Applausi ricambiati dal grande ex, emozionato per l'abbraccio del pubblico

JUVENTUS-MANCHESTER UNITED 1-2: GOL E HIGHLIGHTS

JUVE AGLI OTTAVI SE... TUTTE LE COMBINAZIONI

I MIGLIORI MOMENTI DI POGBA CON LA JUVENTUS

POGBA: "SONO FELICE A MANCHESTER, MA IN FUTURO..."

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

"È una cosa bellissima tornare qui a Torino, questo stadio mi evoca ricordi meravigliosi". Così raccontava alla viglia di Juventus-Manchester United in esclusiva a Sky Sport l'attesissimo Paul Pogba, 25 anni dei quali quattro trascorsi in bianconero. Un’avventura costituita da 178 presenze e 34 gol complessivi con nove titoli conquistati in Italia. Arrivato a 19 anni a parametro zero dai Red Devils, il "Polpo" ha spiccato il salto nel calcio che conta proprio alla Juve: "Qui ho vinto tanti scudetti e trofei, perfino lo Stadium mi regala tante immagini e belle cose. Ora però sono a Manchester, spero però che sia una bella partita e che tutti i tifosi possano divertirsi".

Sicuramente ad averlo abbracciato sono stati proprio gli ex sostenitori bianconeri come registrato durante la rifinitura dello United sul terreno di gioco: l'ingresso in campo di Paul è infatti coinciso con l’omaggio dei tifosi presenti dal coro significativo: "Quanto è forte Pogba!". Un omaggio gradito dal grande ex che ha ricambiato gli applausi dei suoi vecchi fan juventini. Splendida accoglienza quindi per la cresta più apprezzata del calcio europeo, giocatore indimenticabile a Torino sebbene siano passati due anni e mezzo dal suo ritorno a Manchester per 105 milioni di euro. Ottimi i rapporti mantenuti con i compagni alla Juve per il francese dal primo ritorno da avversario, lui che non ha chiuso del tutto le porte ad una reunion con Allegri ("In futuro non si sa mai cosa può succedere"). Intanto, emozionato come poche volte, ha ritrovato i tifosi che per quattro anni l’hanno celebrato come una superstar.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi