Calciomercato Genoa, Prandelli su Piatek al Milan: "Aspetto l'ufficialità. Ma è da top club"

Calciomercato
Piatek e Prandelli, Genoa (Lapresse)

L'allenatore rossoblù a Marca: "Il polacco può diventare uno dei centravanti più importanti d'Europa, lo vedo in un top club". Poi in conferenza: "Il suo trasferimento al Milan? Prima di parlare aspetto l'ufficialità"

Fino al 31 gennaio tutte le sere su Sky Sport Football e Sky Sport 24 "Calciomercato, L'Originale", con Bonan, Di Marzio e Fayna

GENOA-MILAN LIVE

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE

Lunedì pomeriggio non sarà sicuramente in campo e non perché proprio il Milan sarà con ogni probabilità la sua prossima squadra: Krzysztof Piatek salterà il match contro i rossoneri perché squalificato. L'attaccante polacco classe 1995 è sempre più vicino a trasferirsi a Milanello, con le due società che hanno trovato un'intesa sulla valutazione del cartellino del giocatore e contano di chiudere l'affare dopo il match di campionato che le vedrà opposte nella giornata di lunedì. "Prima di parlare di cessione di Piatek voglio attendere l'ufficialità. La mia concentrazione è sui calciatori che dovranno giocare lunedì. Favilli o Pandev o altri al suo posto, stiamo provando e ho ancora dei dubbi", ha ammesso in conferenza stampa Cesare Prandelli. L'allenatore dei rossoblù ha poi proseguito: "Contro il Milan sarà una partita importante e impegnativa. Mi aspetto coraggio. Abbiamo lavorato bene in funzione di questo impegno e abbiamo voglia di fare una grande prestazione e portare a casa punti", ha ammesso Prandelli. Che ha affrontato anche il discorso relativo al futuro di Zukanovic: "Ha esperienza internazionale. Si è allenato bene ed è motivato. Resterà con noi perché può fare più ruoli in difesa".

Prandelli sul Milan: "Temo i primi 20'. Gattuso sta bruciando le tappe"

Prandelli parla poi delle insidie del match che attende la sua squadra: "Temo i primi 15-20 minuti della partita dopo questa lunga sosta. Stimo Gattuso come uomo e allenatore. Sta bruciando le tappe, mantenendo umiltà". Capitolo formazione: "Hiljemark e Sandro non saranno disponibili. Veloso sarà molto utile, sta bene ed è un giocatore ritrovato. Un leader straordinario. Abbiamo provato alcune soluzioni e sistemi di gioco. Domani deciderò come schierare la squadra lunedì. Tutti devono essere mentalmente pronti. Quando giochiamo, specialmente in casa, dobbiamo avere coraggio, idee ed esuberanza anche contro le grandi squadre. Kouame ha ampi margini di miglioramento. Può ricoprire più ruoli in attacco", ha ammesso Prandelli in conferenza stampa.

Prandelli a Marca: "Piatek da top club. Può diventare tra i più forti d'Europa"

Prandelli che ha parlato in maniera più ampia di Piatek in un'intervista rilasciata a Marca durante il ritiro invernale e pubblicata sabato mattina dal quotidiano spagnolo: "Krzysztof è un tipo di giocatore che non ho mai allenato. Ha tutte le caratteristiche più importanti: un buon fisico, forza, intuizioni per leggere le giocate e resistenza. È completo, può giocare da prima o seconda punta, è molto lucido in area. Per l'età che ha, può diventare uno dei centravanti più importanti d'Europa. Lo vedo in un top club", le affermazioni dell’allenatore del Genoa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche