Calciomercato, Florentin Pogba: "Mio fratello giocherà nel Barcellona o nel Real Madrid in futuro"

CalcioMercato

Florentin Pogba, neo difensore dell'Elche e fratello del più famoso Paul, ipotizza il futuro del campione del mondo: "Dopo lo United potrà migliorare solo in tre squadre: City, Barça e Real, ma nei Citizens non giocherà mai..."

LE TRATTATIVE DI CALCIOMERCATO LIVE

FA CUP, AVANZA LO UNITED: 3-1 ALL'ARSENAL

Sotto la gestione Mourinho uno delle peggiori versioni viste in carriera. Il forte interesse del Barcellona e i continui problemi personali con lo Special One. Poi il passaggio della guida tecnica dello United nelle mani di Solskjaer e la rapida rinascita. Paul Pogba ha completamente rovesciato la sua stagione, diventando il trascinatore, a suon di gol e assist (e a volte anche con la fascia di capitano al braccio) dei Red Devils. Otto le vittorie di fila della formazione rossa di Manchester con il norvegese in panchina. Un filotto perfetto che ha cambiato anche le prospettive del centrocampista francese, ormai punto fermo della squadra e dei tifosi. Il futuro, però, continua a essere incerto. E a tracciare il possibile percorso del calciatore campione del mondo è suo fratello Florentin, difensore di professione e da poco trasferitosi all'Elche. "Quando mio fratello lascerà il Manchester United potrà andare solo in tre squadre per migliorare: City, Real Madrid o Barça - ha spiegato ai microfoni di AS -. Ai Citizens, però, non andrà mai. Quindi dico che si trasferirà in Spagna: il suo futuro sarà nel Real Madrid o nei blaugrana”. Il classe '93 è stato a un passo dai catalani la scorsa estate e sembra questa la direzione più probabile in ottica futura: "Vado spesso al Camp Nou, alla nostra famiglia piace tanto il tiqui taca - ha, infatti, aggiunto Florentin -. In passato c'è stato un approccio tra Paul e il Real, quando Zidane ne era l'allenatore, ma lui aveva ormai preso la decisione di tornare in Inghilterra". Il difensore, durante l'intervista, è tornato proprio sull'addio del fratello alla Juventus: "Sarebbe potuto andare già allora al Barcellona, ma era determinato a tornare allo United, dove la prima volta le cose non erano andate bene". Dopo gli screzi con Mourinho, Pogba è tornato quello vero: "Era lui il problema, si vedeva - ha concluso l'attuale centrale dell'Elche -. Ora con Solskjaer è tutto diverso. Paul lo conosce da quando giocava nelle giovanili del Manchester". Si realizzerà la sua previsione?

I più letti