Conte alla Juve: ecco perché non tornerà: i motivi.

CalcioMercato

La Juventus è alla ricerca del nuovo allenatore dopo l'addio ad Allegri. Tra i nomi al centro dell'attenzione c'è anche quello di Antonio Conte: ma l'ex Ct azzurro non tornerà sulla panchina bianconera. Vi spieghiamo i motivi

CONTE-INTER, CI SIAMO: A BREVE LA FIRMA

ALLEGRI: "JUVE CONTINUERÀ A VINCERE"

JUVE, LE ULTIME NEWS SUL NUOVO ALLENATORE

Il nome di Conte, inevitabilmente, torna sempre alla ribalta quando si parla di Juventus. Il suo percorso, da calciatore prima e da allenatore poi, è sempre stato legato ai colori bianconeri. Ma tra le suggestioni, i sogni di alcuni tifosi e la realtà c’è un confine ben chiaro e netto. Il nome di Antonio Conte, per sostituire Allegri sulla panchina della Juventus, non è mai stato preso seriamente in considerazione. Per una ragione molto semplice: dal luglio del 2014, quando ci fu l’addio non senza “traumi”, a oggi, Antonio Conte e Andrea Agnelli non si sono mai chiariti definitivamente mettendo una parola fine ai motivi che portarono alla rottura. Certo la cordialità tra i due quando si incontrano non manca, ma un chiarimento vero e proprio, un faccia a faccia per ricostruire un rapporto tra i due non c’è mai stato. Per questo motivo per Nedved e Paratici è stato pressoché impossibile proporre il nome dell’ex ct azzurro al Presidente. E questo al di là della sempre più probabile destinazione nerazzurra di Antonio Conte

 

I più letti