Calciomercato Juve: Arsenal ed Everton su Kean, il Monaco segue Matuidi

CalcioMercato

La Juventus si concentra sulle cessioni. Kean sulla lista dei possibili partenti: Everton in vantaggio, ma c'è anche l'Arsenal. Può partire anche Matuidi: piace al Monaco. Fenerbahce su Khedira, trattativa bloccata per Perin al Benfica

JUVENTUS-TOTTENHAM LIVE

SINGAPORE PAZZO DELLA JUVE: TUTTE LE FOTO

MERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE

LA CONFERENZA STAMPA DI DE LIGT

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Dopo aver presentato Matthijs de Ligt, la Juventus torna a pensare al mercato. Il primo obiettivo della dirigenza bianconera è quello di sfoltire la rosa a disposizione di Maurizio Sarri, ora molto numerosa. Per questo è aperto il capitolo relativo alle cessioni, che coinvolge anche nomi importanti. Uno di questi è sicuramente Moise Kean, per il quale l’idea della Juve è di mantenere un canale preferenziale per il futuro. Le cifre di una possibile cessione si aggirano intorno ai 25-30 milioni: l’Everton resta in pole, ma c’è stato anche un primo sondaggio dell’Arsenal.

Monaco su Matuidi. Anche Khedira in partenza

Blaise Matuidi è un altro profilo da considerare in uscita. Come per Kean, la valutazione che i bianconeri fanno del francese è di 30 milioni di euro: a pensarci è al momento il Monaco, che fiuta la possibilità di riportare in Francia il centrocampista. Chi potrebbe fare ritorno in patria è anche Sami Khedira, seguito da diversi club di Bundesliga. Un’ipotesi porta l’ex Real Madrid in Turchia: piace infatti al Fenerbahce.

Perin-Benfica, trattativa bloccata

Problemi, invece, sul fronte Mattia Perin. Sembrava ormai in discesa il trasferimento del portiere al Benfica, ma la trattativa, a causa delle condizioni fisiche del classe 1992, si è improvvisamente bloccata. Nelle ultime ore ci sono stati nuovi contatti tra le parti, una decisione definitiva sul futuro dell’italiano è attesa a breve, in un senso o nell’altro. Le opzioni sono al momento due: trovare un nuovo accordo cambiando la formula dell’operazione - prestito con obbligo di riscatto legato a determinate condizioni - od optare per un dietrofront. Il giocatore ha comunque superato le visite mediche, con la discordanza tra Juventus e Benfica che riguarda i tempi di recupero dall’infortunio.

I più letti