Lukaku, Dybala, Icardi: i classe 1993 re del calciomercato

Calciomercato

Tre attaccanti nati nel 1993, anno di cambiamenti e rinnovamento. Ventisei anni dopo sono loro i re del calciomercato. Il triangolo di mercato tra Juventus, Inter e Manchester United

LA JUVE BLOCCA DYBALA, NIENTE ALLENAMENTI FINO AL 5

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS

Il Premio Nobel a Nelson Mandela e Clinton alla Casa Bianca. In Italia Amato e Ciampi Presidenti del Consiglio. In Serie A il Milan vinse il suo tredicesimo Scudetto e Giuseppe Signori fu il capocannoniere con 26 gol. Il Marsiglia vinse la Champions League contro i rossoneri e Baggio conquistò il pallone d'oro. Contemporaneamente nascevano quei talenti che oggi apprezziamo: Harry Kane, Pogba, ma soprattutto Dybala, Lukaku e Icardi. I tre attaccanti oggi al centro di un triangolo di mercato. 

Dybala, il più vincente

È il più "vecchio", ma solo perché nato ad aprile. È anche quello che ha vinto di più rispetto agli altri. Quattro Scudetti, tre Coppe Italia, due Supercoppe con la Juventus, ma anche un Campionato di Serie B con il Palermo. Dei tre è il meno attaccante: per gol segnati, sono 103 in carriera, ma quello che per doti fisiche cerca di più la giocata personale. Dybala è il tipico 10 argentino, che unisce classe alla passione. Per questo deve sentirsi nel pieno centro del progetto. Con l’arrivo di Cristiano Ronaldo, ha abbassato notevolmente il suo minutaggio totale e anche i gol realizzati. Sono stati 10 nella scorsa stagione, mai così pochi in bianconero. Potrebbe essere la pedina di scambio per portare Lukaku a Torino. Al Manchester United potrebbe seguire le orme di Tevez, altro 10 sudamericano passato da Torino, che all’Old Trafford ricordano ancora con passione.

Lukaku, il più esperto

Ventisei anni, ma tante maglie indossate. Anderlecht, Chelsea, Everton e ora Manchester United. Già 422 partite in carriera con 194 gol. È l’attaccante ideale per Conte: spalle larghe e capacità di giocare con la squadra. I nerazzurri per lui hanno offerto 60 milioni, ma non sono bastati per convincere gli inglesi. La Juventus ha sfruttato l’attesa per provare ad inserire Dybala, per dare a Sarri una nuova punta centrale. È l'attaccante più conteso, l'Inter era partita in anticipo, ora la Juventus prova a convincerlo.

Icardi, il più prolifico

È il più attaccante se si tiene conto del rapporto tra i gol fatti e le partite giocate. Quello che vede la porta con più continuità. I suoi trofei sono tutti personali, per due volte è stato il capocannoniere della Serie A. Dei tre è stato quello che nell’ultima stagione ha segnato di più. Diciassette gol, nonostante le partite saltate, dopo essere stato degradato da capitano dell’Inter. I nerazzurri gli hanno chiuso le porte del ritiro di Lugano, sui social lui continua a dimostrare la sua professionalità non mancando un allenamento al centro Suning. "Siamo sicuri che troveremo una buona soluzione per lui, ma non c’è nessun ripensamento da parte nostra" ha detto il presidente Zhang qualche giorno fa. Il suo futuro sarà lontano dall’Inter, in attesa che qualcuno si faccia avanti.

Nel 1993 l’Inter acquistò Bergkamp, la Juventus il diciottenne Del Piero e alla Sampdoria arrivò Gullit. Ventisei anni dopo: Dybala, Lukaku e Icardi. Sono loro i re del calciomercato, quelli della classe 1993.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche