Milan, Boban chiude le porte al sogno Modric: "Il suo futuro sarà a Madrid"

Calciomercato

Le parole del dirigente rossonero fanno chiarezza sulla posizione del connazionale, stella del Real Madrid e Pallone d'Oro 2018: "Il miglior giocatore del mondo l’anno scorso non sarà un nostro giocatore". Ribadita la linea dettata settimane fa da Paolo Maldini

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

MILAN, UFFICIALE L'ARRIVO DI LEO DUARTE

TORNA ANCHE DIDA: ALLENERA' I PORTIERI UNDER 17

Zvonimir Boban chiude ancora una volta le porte al possibile arrivo in rossonero di Luka Modric, Pallone d'Oro 2018 e stella del Real Madrid: "Già 20 giorni fa Paolo Maldini aveva dichiarato che Modric non sarà un giocatore del Milan, ma visto che si continua a parlarne e a scriverne senza nessuna base, vorrei ripetere che il miglior giocatore del mondo l’anno scorso non sarà un nostro giocatore". Le parole del Chief Football Officer del Milan, riportate dalla Gazzetta dello Sport, interrompono le voci su un possibile trasferimento in rossonero generate dalle recenti assenze di Modric nelle amichevoli giocate dai blancos di Zinedine Zidane.

Boban: "Modric non verrà al Milan, chiarezza per rispetto dei tifosi"

Il calciatore croato non ha mai nascosto le sue simpatie milaniste e la sua ammirazione per Boban, ma tocca allo stesso Zvone fare chiarezza: "A quanto vedo il futuro di Modric sarà ancora a Madrid. Ovvio che sarebbe fantastico averlo, ma questa è l'unica verità". A rendere al momento insostenibile l'operazione non ci sono solo paletti legati all'ingaggio del centrocampista (che guadagna 12 milioni di euro a stagione), ma anche la volontà reciproca del Real di trattenere Modric e del croato di restare a Madrid. "Luka è una persona e un giocatore di livello assoluto - le parole di Boban - lo ringraziamo per gli auguri che ci ha fatto per la prossima stagione e ci fa piacere che simpatizzi per il Milan da quando era piccolo, ma è giusto chiarire le cose, anche per rispetto dei nostri tifosi". Per questa stagione, allora, a meno di eventi imprevedibili, Modric sarà ancora lì, nel cuore del centrocampo delle merengues.

Calciomercato Milan, le priorità di agosto

Gli arrivi di Bennacer, Krunic, Theo Hernandez, Duarte e Rafael Leao hanno avviato il percorso di costruzione del Milan di Marco Giampaolo. Agosto sarà il mese delle scelte per i rossoneri, che hanno nel mirino ancora un arrivo per l'attacco ma devono anche iniziare a vendere. Gli addii non si limiteranno ai nomi di Zapata, Montolivo, Mauri, Bertolacci e Cutrone. In rosa ci sono quattro terzini sinistri (oltre a Hernandez, Ricardo Rodriguez, Strinic e Laxalt) e si può immaginare almeno un addio. La società ha già dimostrato di non vedere nel progetto tattico del futuro André Silva e si lavora per trovare una collocazione all'attaccante portoghese. Trattenere Suso è la volontà di Giampaolo, che intanto attende anche novità sul fronte Angel Correa: la trattativa per l'argentino dell'Atletico Madrid vive una fase di stallo. Il Milan non ha grande fretta, nonostante sia un giocatore che piaccia, e i ruoli in cui potrebbe giocare Correa sono già occupati da Suso e Leao, che l'allenatore rossonero sta provando negli allenamenti di questi giorni rispettivamente come trequartista e seconda punta. L'ultima offerta del Milan è stata di 40 milioni più bonus, mentre la richiesta degli spagnoli non è mai scesa sotto i 50. Forti della volontà del giocatore, Boban e Massara vorrebbero raggiungere un accordo a una cifra inferiore, ma occorre limare le distanze tra i due club.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche