Milan, Simeone su Correa: “Aperti a tutto: nel calciomercato le cose accadono alla fine”

CalcioMercato

La vittoria per 2 a 1 sulla Juventus dà a Simeone la soddisfazione di un gioco in crescita e di un adattamento dei nuovi acquisti sempre migliore. In uscita invece a tenere banco è l'operazione con il Milan per Correa: "Si sta allenando in modo ottimo, ma siamo aperti a tutto ciò che potrebbe accadere. E nel mercato le cose accadono sempre alla fine"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

CALCIOMERCATO, CORREA VUOLE I ROSSONERI

GIAMPAOLO: "PAQUETÁ E LEAO VANNO DISCIPLINATI"

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

L'Atletico Madrid supera con i gol di Lemar e Joao Felix la Juventus. Simeone è soddisfatto della prestazione dei nuovi giocatori e del gioco espresso contro i bianconeri: "I nuovi acquisti ogni giorno si trovano meglio. Oggi Arias, Giménez e Thomas si sono uniti alla squadra e la verità è che la competizione è molto bella. Tutti stanno mostrando l'impegno e il desiderio di migliorarsi per il bene della squadra. In questo momento la squadra ha molte cose da migliorare. Siamo stati molto cinici nel primo tempo. Abbiamo sofferto troppo nel primo tempo, ma in ogni azione di transizione c’era la sensazione che avessimo potuto segnare". Poi sulle prossime operazioni di mercato e sul futuro di Correa: "Resta da capire se resteremo questi sino alla fine. Correa si sta allenando in modo ottimo, ma siamo aperti a tutto ciò che potrebbe accadere. E nel mercato le cose accadono sempre alla fine". 

"Joao Felix ha un talento innato"

Sulla prima partita di Liga contro Getafe invece: "Sarà una gara molto dura. È una squadra che lavora brillantemente con Bordalás. È una squadra molto competitiva. La scorsa stagione era vicino alla qualificazione in Champions League. Sarà una partita molto dura, come tutte le prime partite della stagione". Poi su Joao Felix: "Si sta adattando rapidamente squadra. Ha una visione di gioco che gli permette di giocare in molte posizioni. La cosa migliore che ha, che ho detto fin dal primo giorno, è il suo desiderio di imparare. Vuole partecipare e grazie a questo il processo di adattamento sarà più breve. Il talento è innato, ma il desiderio di imparare è il percorso più breve che un giocatore deve compiere".

I più letti