Bayern Monaco, svelate le cifre dell'affare Coutinho: diritto di riscatto a 120 milioni

CalcioMercato

Il brasiliano, dopo un anno e mezzo difficile con il Barcellona, si appresta ad affrontare la sua nuova sfida in Baviera. I blaugrana hanno ufficializzato la cessione svelando le cifre dell'affare: prestito oneroso da 8.5 milioni di euro con un diritto di riscatto fissato a 120 milioni al termine della stagione

LO SPONSOR SPOILERA IL NUMERO DI MAGLIA

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

"Per me questo trasferimento rappresenta una nuova sfida in un nuovo Paese, in uno dei migliori club d'Europa. Non vedo l'ora di iniziare. E come il Bayern, anche io ho grandi ambizioni". A dirlo è Philippe Coutinho, al secondo clamoroso "trasloco" della sua carriera. Poco più di un anno fa, nel gennaio del 2018, il brasiliano lasciò il Liverpool per il Barcellona. Un affare da 160 milioni di euro complessivi, con il classe 1992 a diventare il terzo giocatore più costoso di sempre. Poi le tante difficoltà, i 21 gol in 76 partite totali con i catalani e le appena 11 reti nelle 54 gare disputate nell'ultima stagione. Troppo poco, meglio per il Barcellona puntare su altri (Antoine Griezmann) e per lui cercare nuove sfide. Una nuova possibilità gliela ha data il Bayern Monaco, che l'ha ufficializzato dopo il pareggio nel debutto in Bundesliga contro l'Herta Berlino. Nelle ultime ore anche il Barcellona è uscito allo scoperto, svelando le cifre dell'affare in un comunicato pubblicato sul proprio sito. L'ex Inter e Liverpool si trasferisce in Baviera con la formula del prestito oneroso da 8.5 milioni di euro e con un diritto di riscatto in favore del Bayern fissato a 120 milioni al termine dell'anno.

Numero "spoilerato" 

Coutinho al Bayern indosserà la maglia più prestigiosa di tutte, ovvero la dieci. Una decisione che tutto il mondo ha scoperto troppo presto. Merito - o meglio colpa - dello sponsor tecnico del club più titolato di Germania, l’adidas, che per errore ha dato il benvenuto a “Cou” attraverso i suoi canali Instagram, diffondendo l’immagine del dorsale numero 10 su sfondo rosso, ovvero quello della divisa dei bavaresi, salvo poi fare dietrofront e cancellare il post. Si tratta di un ritorno al passato, dal momento che il classe 1992 l’aveva vestita ai tempi del Liverpool, prima di cambiarla dopo il passaggio in blaugrana, a causa della presenza di Leo Messi. Responsabilità ancora maggiore se si considera che, al Bayern, quel numero è stato vestito per un decennio da Arjen Robben. Coutinho guadagnerà 12 milioni netti a stagione.

I più letti