Juve, Demiral si presenta: "Essere qui un sogno, voglio restare a lungo. Chiellini idolo"

CalcioMercato

Il difensore turco si è presentato in conferenza stampa come nuovo giocatore bianconero: "Questo è un club importantissimo, essere qui è una fortuna. Gioco con i migliori difensori al mondo e con Chiellini, il mio idolo. Spero di rimanere a lungo e guadagnarmi una maglia da titolare. Il paragone con Montero? Un onore"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

LA JUVE TORNA SU CHIESA, LA FIORENTINA FA MURO

SARRI HA LA POLMONITE

IL TABELLONE DEL MERCATO

Nel precampionato è stato tra i più positivi del pacchetto arretrato juventino e per lui la società bianconera ha ricevuto diverse offerte sul mercato. Il futuro di Merih Demiral, però, sarà alla Juventus. Il difensore turco, arrivato dal Sassuolo, si è presentato ufficialmente in conferenza stampa come nuovo giocatore bianconero. Tanta emozione per Demiral, che non ha nascosto le sue ambizioni: "Sono felicissimo di essere qui – ha esordito il difensore classe ’98, che indosserà la maglia numero 28 -, la Juventus è una società importantissima ed essere qui per me è una fortuna. Spero di riuscire ad adattarmi al più presto, ho fatto molti sacrifici per arrivare fin qui ma non credo di essere una sorpresa. Tutto si basa sul mio lavoro: ho fatto degli sforzi ed essere alla Juventus rappresenta la realizzazione di un sogno".

L'idolo Chiellini e il paragone con Montero

Tanta concorrenza in difesa ma nessuna paura per Demiral, che si è detto onorato di poter giocare al fianco del suo idolo Chiellini e pronto a dare battaglia per conquistare una maglia da titolare. "Sono il primo giocatore turco alla Juve e questo per me è un onore, cercherò di essere un modello per chi mi segue. Vorrei dimostrare a tutti che lavorando duramente è possibile raggiungere obiettivi importanti, come è successo a me. Il mio obiettivo adesso è rimanere qui il più a lungo possibile. La concorrenza in difesa? Giocare insieme ai calciatori che seguivo da piccolo è un onore, in difesa la Juve ha alcuni tra i migliori al mondo. Io in ogni caso spero di riuscire a conquistare una maglia da titolare al più presto. I miei idoli sono quelli con cui sto giocando adesso, come Chiellini. Allenarmi con lui è una fortuna, mi sta aiutando molto nell’ambientamento. Lo stesso stanno facendo anche Bonucci e gli altri giocatori importanti che ci sono. Spero di poter acquisire tanto dalla loro esperienza. Il paragone con Montero? Ne ho sentito parlare e ho visto i suoi video, per me è un onore. Spero di riuscire a scendere in campo al più presto e di dimostrare a tutti chi sono, senza lasciare dubbi".

Gli obiettivi e il mercato

In chiusura Demiral ha parlato degli obiettivi da raggiungere con la Juventus e ha commentato le parole di Paratici, il quale ha assicurato di aver rifiutato tante proposte per lui: "Il fatto di aver giocato nel Sassuolo mi ha permesso di acquisire esperienza nel campionato italiano, mi sono fatto le ossa. L’Italia è il miglior Paese in cui imparare a difendere, io voglio crescere ancora dal punto di vista tattico ma anche sul piano tecnico. La Champions? Io sono sicuro che quest’anno faremo grandi cose. La Juve inizia ogni stagione con l’obiettivo di conquistare ogni trofeo. Potermi allenare con Sarri mi permette di migliorare i miei punti deboli: si occupa molto dell’aspetto difensivo e questo è molto importante per me. Le voci di mercato? Non mi interessano – ha concluso Demiral -, io lavoro al massimo. Aver raggiunto la Juve così giovane è per me un sogno, lo ripeto, quindi voglio rimanere il più a lungo possibile".

I più letti